Virgilio Sport

La MotoGp riabbraccia Marquez: "Piloti contro di me? A molti non conviene parlare"

Il pilota spagnolo: "Aspettative per Le Mans? Sono molto contento di tornare, ma non posso aspettarmi molto da questo weekend".

11-05-2023 19:44

La MotoGp riabbraccia Marquez: "Piloti contro di me? A molti non conviene parlare" Fonte: Getty Images

La MotoGP riabbraccia Marc Marquez, che però ammette: “Aspettative per Le Mans? Sono molto contento di tornare, ma non posso aspettarmi molto da questo weekend. Non guido una moto da un mese e mezzo, l’obiettivo è cercare di ritrovare il ritmo su una MotoGP, poi nelle prossime settimane penserò a ritrovare la condizione fisica. Spingere in allenamento è stato difficile, cercherò di lavorare per il team. Cercherò di recuperare il test di Jerez qui. Sembra che il meteo purtroppo sarà insidioso, ma faremo del nostro meglio. Lo stop di 4 gare? Lo scorso inverno avevo lavorato molto bene, era stato il primo senza infortuni. Mi sentivo molto bene, al momento giusto in Portogallo eravamo lì. Ma purtroppo la sfortuna mi ha colpito un’altra volta, ma continuo a spingere e a livello mentale sono preparato. Quando ti capitano queste cose, mantenere la motivazione è difficile e la prima cosa da fare è tornare il prima possibile”.

Sulla sanzione annullata dopo l’incidente provocato a Portimao, Marquez ha detto la sua: “Per me è normale, quando ho ricevuto la penalità c’erano delle regole e poi sono state cambiate. Avevo fatto un grosso errore ed avevo accettato la penalità. Ne avevamo parlato ed era per il GP d’Argentina. Dopo 2 giorni hanno cambiato, ma non è colpa mia. Cambiare quella regola porterà i piloti a correre più rischi. A Jerez sarei potuto tornare in pista, fare i due LLP e tornare ai box. Fiducia nei Commissari? Come ho spiegato, ho ricevuto una penalità a Portimao e ovviamente era condivisibile ed ero d’accordo perché avevo commesso un errore. Sulla carta che ho firmato c’era scritto che era per l’Argentina e l’avevo anche chiesto a loro. Due giorni dopo hanno cambiato tutto. Ma la penalità maggiore è stata stare a casa 3 gare di fila, è il miglior modo per imparare dagli errori”.

“Cambiare la regola? Io non ho letto il documento – continua Marquez -, ma ho sentito che hanno cambiato la sanzione con la dicitura ‘gara successiva dove si correrà’. Non ricordo in quale anno, ma Marini in Moto2 l’aveva fatto. Il pilota può forzare per tornare, rispettare la penalità e fermarsi ai box e ritirarsi. Sono i responsabili che devono pensare a questo.
La penalità annullata mi metterà contro i rivali? Abbiamo già visto che non tanti piloti possono parlare, perché se dici male di un collega, può toccare a te alla gara dopo. Corriamo al limite e si commettono degli errori, a volte da solo e coinvolgi qualcuno. In 15 anni di carriera, capiterà di trovare situazioni così. Tutti vogliono concludere le gare e nessuno vuole fare un incidente. Ho subito la penalità e l’ho già scontata in Argentina, era scritto sulla carta. In quel momento la regola era diversa”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...