Virgilio Sport

La moviola di Milan-Juventus, era da punire l'intervento di Theo su Cuadrado?

La prova dell'arbitro Orsato nel big-match di San Siro analizzata ai raggi X dall'ex designatore Paolo Casarin

Pubblicato:

Se associ Orsato alla Juventus il pensiero corre ancora, inevitabilmente, a quell’Inter-Juventus del 2018 e a quel cartellino rosso rimasto in tasca all’arbitro di Schio in un match decisivo per lo scudetto, ma ieri a San Siro se c’è qualcuno che si è lamentato dell’arbitraggio è stato proprio il club bianconero. Al netto della prova deludente della squadra di Allegri e degli indubbi meriti del Milan le critiche nascono per come è maturato il gol che ha spianato la strada al successo del Diavolo.

Milan-Juventus, Orsato bocciato da quasi tutti

Giudizi quasi tutti negativi per la prova di Orsato: troppo importante la sfida del Meazza per commettere errori e a lamentarsi sono stati anche i milanisti per i due episodi in area, con i tocchi con il braccio di Vlahovic e Bremer non puniti con il rigore.

Milan-Juventus: Per Casarin non c’è rigore per mani di Vlahovic

Sul Corriere della Sera arriva il commento sulla gara del Meazza dell’ex arbitro ed ex designatore Paolo Casarin che parte dal primo caso dubbio: “Partita equilibrata per 25 minuti con Orsato che lascia andare anche qualche fallo vero. In Europa non si fischiano i mezzi falli o le simulazioni; i falli pieni si fischiano e non si nascondono dietro vantaggi improbabili”.

Poi l’episodio del rigore reclamato dal Milan: cross di Leao, Vlahovic la tocca in corner con l’avanbracccio destro, allargandolo leggermente verso la palla. Orsato spiega a Giroud e agli altri milanisti che le braccia restano praticamente attaccate al corpo. Il Var Chiffi fa un rapido check e non chiama l’arbitro al monitor.

Casarin spiega: “Il braccio di Vlahovic in area juventina viene visto e giudicato non meritevole di rigore. Un rigorino insomma: anche in Europa non si fischiano”. Diverso il giudizio sul contatto tra Theo e Cuadrado

“Il vantaggio del Milan è stato preceduto da un fallo evidente di Hernandez su Cuadrado in azione diversa e indipendente. Il gol di Tomori è regolare; proteste juventine comunque. Poi il Milan raddoppia correttamente. Finale teso con mischie e gialli per entrambe le squadre.

Per Marelli c’è fallo di Theo dopo il tocco di Cuadrado

Dice la sua anche Luca Marelli. L’ex arbitro comasco a Dazn spiega: “La rete del Milan nasce da un calcio d’angolo che trae origine da un contatto tra Theo Hernandez e Cuadrado, Orsato lascia correre, Theo Hernandez va sul fondo e trova il calcio d’angolo su deviazione di Danilo. C’è fallo di Theo Hernandez dopo il tocco di Cuadrado”.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...