,,
Virgilio Sport SPORT

La rabbia del Napoli, De Laurentiis Jr è una furia

Attraverso due 'stories' su Instagram il vice presidente del club partenopeo attacca la Juve, l'arbitro Fabbri e l'addetto al Var Mazzoleni.

L’arbitraggio di Fabbri e l’operato di Mazzoleni al Var non hanno soddisfatto il Napoli. Tanti i mugugni dopo la partita col Cagliari, provocati soprattutto dall’annullamento del gol del raddoppio a opera di Osimhen per un fallo (non) commesso su Godin. Clamorosa, in particolare, la protesta social di cui si è fatto portavoce il vice presidente Edo De Laurentiis. Due le ‘stories’ su Instagram del dirigente azzurro. Nel mirino la Juve e l’intera classe arbitrale – chiamato in causa lo stesso Rocchi – con una menzione speciale per Mazzoleni, con cui ci sono ruggini di lunga data.

Napoli-Cagliari, la protesta di De Laurentiis Jr

Ecco i messaggi postati su Instagram dal figlio di Aurelio De Laurentiis, vice presidente partenopeo: “A noi un gol regolare non convalidato, a loro come al solito un gol convalidato non regolare… che tristezza…”, è il primo messaggio contenente con tutta probabilità un riferimento allo Juventus, visto che poco prima era stata concessa la punizione – molto dubbia – da cui è scaturito il rigore dell’1-1 di Ronaldo a Udine. Quindi l’ulteriore affondo: “Rocchi in settimana è venuto al centro sportivo della SSCNapoli a spiegare tutti i vari interventi arbitrali, utilizzo VAR… e poi? Accade l’impossibile. Mazzoleni al bar non al Var”.

Mazzoleni-Napoli, antipatie e proteste

Le frizioni tra Mazzoleni e il Napoli sono nate addirittura nell’agosto 2012, quando il fischietto di Bergamo diresse la finale di Supercoppa italiana a Pechino contro la Juventus. Un rigore contestato in favore dei bianconeri, l’espulsione di Pandev per delle parole di troppo in macedone e quella di Zuniga per un fallo di reazione dopo due falli ai suoi danni non ravvisati dall’arbitro indussero il club azzurro a disertare la cerimonia di premiazione. Poi gli screzi sono continuati. Un episodio su tutti? L’espulsione di Koulibaly contro l’Inter nel dicembre 2018 dopo che per tutta la partita il difensore azzurro aveva dovuto ascoltare i “buuu” razzisti di parte del pubblico ogni volta che toccava palla. Quando ha smesso di arbitrare in un’intervista all’Eco di Bergamo Mazzoleni ha dichiarato: “Il calciatore meno sopportabile? Hamsik“. E recentemente, da addetto Var, ha segnalato all’arbitro Pasqua un contatto Bakayoko-Hernandez nel finale di Milan-Napoli, andando contro il protocollo, dal momento che il direttore di gara (Pasqua) aveva valutato direttamente l’episodio.

Napoli, tifosi indignati

Non sono pochi i tifosi azzurri a condividere la rabbia del vice presidente. “Incredibile come Mazzoleni sia costantemente designato come uomo Var per gli azzurri, proprio in questo finale di stagione in cui il Napoli lotta con la squadra di Bergamo per la Champions“. E ancora: “Ma come si fa a non aver visto che non c’era niente? Perché non ha richiamato l’arbitro al monitor? Se non è malafede questa”. Altri però sottolineano gli errori della squadra di Gattuso: “Inutile prendersela con gli arbitri, ti danno e ti tolgono. La partita col Cagliari andava chiusa prima”.

SPORTEVAI | 03-05-2021 08:44

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...