Virgilio Sport

La serata di Lepore, il pupillo di Berlusconi che ha spinto il Lecco in B

Il Lecco firma una straordinaria impresa: vince i playoff di serie C e conquista la B, tra i protagonisti c’è il 37enne Franco Lepore decisivo con una doppietta contro il Foggia

19-06-2023 09:39

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Una doppietta nella finale per la promozione in Serie C e a 37 anni Franco Lepore si prende le luci della ribalta. L’esterno destro di Lecce, una vita in giro per i campi di tutta Italia, vive la sua giornata magica regalando al Lecco una storica promozione in serie B nella finale vinta contro il Foggia.

Lecco, la cavalcata in serie B con l’esperienza di Lepore

E’ stata una stagione straordinaria quella del Lecco, una cittadina di poco più di 46mila abitanti che l’anno prossimo si affaccerà nel calcio che conta. Un cammino difficile da prevedere ad inizio stagione per i lombardi che non erano di certo partiti con i favori del pronostico ma che con il passare delle gare e dei risultati positivi sono riusciti a costruire una macchina praticamente perfetta capace di giocare dei playoff straordinari culminati con la vittoria nella finale contro il Foggia. Un successo arrivato anche grazie all’esperienza e al talento dei suoi protagonisti tra cui c’è la leadership di Franco Lepore.

Franco Lepore: una carriera sui campi di provincia

La storia di Franco Lepore è quella di tantissimi calciatori italiani, di quelli che non hanno le luci della ribalta ma i cui nomi sono conosciuti ai tifosi del calcio di provincia. La sua carriera è iniziata a 18 anni alla Virtus Castelfranco in serie D: il calcio in quel momento non era la sua attività principale. Franco dalle 9 alle 18 lavora in fabbrica come operaio e dalle 19 mette completino e scarpette per andare ad allenarsi. Ma le sue doti sono evidenti, il Varese lo nota e gli dà l’opportunità di fare il calciatore professionista.

Da quel momento comincia la sua avventura in giro per l’Italia. Dopo i 4 anni a Varese, torna nella sua Lecce, prima di riprendere il lungo percorso che lo vede vestire le maglie del Rodendo Salano, della Paganese, ancora del Varese, poi alla Real Vicenza, Nocerina e ancora Lecce (dove stavolta rimane per cine stagioni).

Franco Lepore: il rapporto con Silvio Berlusconi

Nel percorso di Franco Lepore c’è anche il Monza dove arriva nell’estate del 2019 e resta in Brianza fino al 2021: due stagioni con la società lombarda che gli danno l’opportunità di conoscere anche il presidente Silvio Berlusconi. Anche nella società sotto la guida di Adriano Galliani dimostra ancora una volta tutta la sua professionalità che lo rendono un giocatore fondamentale nella crescita sportiva del club. Dopo la vittoria con il Foggia, il terzino è scoppiato in un pianto dirotto dedicando il successo al padre scomparso e alla mamma che lotta contro una malattia. E forse un pensiero sarà andato anche a Berlusconi che lo ha accompagnato lungo il suo tortuoso percorso.

La serata di Lepore, il pupillo di Berlusconi che ha spinto il Lecco in B Fonte: Imago

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...