Virgilio Sport

Lazio, Luis Alberto, che stoccata a Sarri: Ci fa addormentare

La curiosa ammissione di Luis Alberto durante un'intervista su Twitch a un giornalista spagnolo: il numero dieci della Lazio ha ammesso di faticare molto a rimanere sveglio. C'entrano i metodi di Sarri.

10-02-2023 10:48

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Nuova puntata della telenovela delle stoccate a distanza tra Luis Alberto e Maurizio Sarri. Più volte il trequartista spagnolo e l’allenatore della Lazio si sono lanciati punzecchiature, soprattutto in seguito a qualche esclusione a sorpresa di Luis Alberto dall’undici titolare. Fanno sorridere, però, le ultime dichiarazioni dello stesso numero dieci biancoceleste, che forse spiegano i…colpi di sonno che i calciatori della Lazio hanno vissuto in alcune partite di campionato.

Luis Alberto e il sonno provocato da Sarri

In un’intervista concessa su Twitch al giornalista spagnolo Benny Arrojo, Luis Alberto ha spiegato quanto il tecnico sia attento alla preparazione della partita dal punto di vista tattico: “Sarri ci fa vedere dei video molto lunghi ogni giorno, è diverso da Inzaghi. A volte mi cala l’occhio”. Insomma, difficile rimanere svegli dopo lunghe ed estenuanti sessioni video. Sarà per questo che la Lazio è la squadra che in serie A perde più punti da situazioni di vantaggio? C’entra l’abbiocco provocato dalle interminabili sessioni video di Sarri?

Gioco europeo? In A solo la Lazio e altre tre

Ovviamente no, non c’è alcun legame tra i cali di tensione della Lazio e il sonno provocato dalla visione dei filmati, anche se è curioso che un calciatore faccia tali ammissioni in un’intervista. Più alta la considerazione di Luis Alberto sul gioco espresso dalla Lazio: “In Italia si gioca molto con la difesa a tre, è un campionato che non si è evoluto molto dal punto di vista tattico. Solo noi, il Napoli, la Fiorentina e il Sassuolo abbiamo una visione di gioco più europea. Liga e Premier League sono più avanti, soprattutto quest’ultima, per come abbina la qualità e il fisico”.

Luis Alberto: retroscena sul mercato di gennaio

Nel corso della chiacchierata con Arrojo, Luis Alberto ha rivelato anche un retroscena di mercato: “Non voglio chiudere male con la Lazio, quando andrò via parlerò con il presidente, il direttore e il mister, con i quali ho un gran rapporto. Devo quasi tutto alla Lazio e fino all’ultimo giorno darò tutto per portare la squadra in Champions. A gennaio mi voleva il Cadice, ho apprezzato molto l’interesse ma era un momento difficile e sarebbe servito un grosso sforzo economico: il Cadice non è il City. In futuro vedremo, Cadice è un posto che mi piace, ci gioca anche il mio ex compagno Escalante. Voglio tornare in Spagna quando sono ancora in forma”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...