Virgilio Sport

Le pagelle di Roma-Cremonese 2-1: Lukaku e Dybala salvano i giallorossi, Belotti spreca, flop Cristante

Op e flop della partita Roma-Cremonese, valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia: decisive le sostituzuini di Mou, Dybala e Spinazzola cambiano la storia del match

Pubblicato:

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

La Roma soffre, rischia seriamente di essere eliminata come la scorsa stagione, ma alla fine – grazie ai cambi di Mourinho – ribalta la Cremonese e si regala il derby con la Lazio ai quarti di finale di Coppa Italia. Tsadjout gela l’Olimpico, poi, però, Lukaku e Dybala firmano il sorpasso dei giallorossi. Di seguito le pagelle della Roma, top e flop della Cremonese e il tabellino del match.

Roma-Cremonese, la chiave della partita

Turnover sì, ma fino a un certo punto per Mourinho, che ha pur sempre gli uomini contati. Tra i pali il portiere di coppa Svilar, c’è Cristante al centro della difesa, a centrocampo torna titolare capitan Pellegrini, in attacco Belotti al fianco di Lukaku. La Cremonese con Zanimacchia a sostegno di Okerere. Partita dal cartellino facile per Pairetto, che nei primi 8′ ammonisce ben tre giocatori ospiti. Al 16′ si vede la Roma con una punizione di Pellegrini respinta da Jungdal. Incredibile doppia occasione al 26′: cross perfetto di Karsdorp dalla destra, Belotti tocca debolmente sotto misura, Jungdal riesce a opporsi alla disperata, ma la palla capita sui piedi di Pellegrini che centra la traversa con una sassata. Dieci minuti più tardi Cremonese avanti. Disastro difensivo della Roma: Tsadjout ne approfitta e buca Svilar. Poco prima dell’intervallo i lombardi sfiorano anche il bis con una splendida conclusione a giro di Zanimacchia che termina non lontano dal sette.

Rivivi tutte le emozioni di Roma-Cremonese

Mourinho cambia tutto: dentro Kristensen, Zalewski e soprattutto Dybala, con la Roma che si dispone col 4-3-3. Al 54′ giallorossi vicinissimi al pareggio, ma il colpo da biliardo di El Shaarawy si stampa sul palo. I padroni di casa schiacciano la squadra di Stroppa e trovano il gol del pareggio con Lukaku al 77′, che finalizza una bellissima combinazione con Dybala e Azmoun. All’84’ Sernicola atterra Spinazzola: per Pairetto è rigore e Dybala non sbaglia, 2-1.

Roma, cosa ha funzionato

In chiave offensiva il ritorno in pianta stabile tra i titolari di Pellegrini può rivelarsi un’arma preziosa. Nel primo tempo il capitano è andato due volte vicino al gol, prima su punizione e poi con la traversa su tiro a botta sicura. Insomma, un’opzione in più. Hanno funzionato i cambi dello Special One: i vari Spinazzola, Azmoun e Dybala hanno permesso alla Roma di ribaltare il match.

Roma, cosa non ha funzionato

Male il terzetto difensivo formato da Celik, Cristante e Llorente: questa volta l’arretramento del centrocampista ex Atalanta non ha pagato, perché proprio lui ha perso quell’attimo che ha consentito a Tsadjout di regalare il vantaggio alla Cremonese. Più in generale, la Roma continua a non incantare. I giallorossi vivono di qualche fiammata e poco altro.

Le pagelle della Roma

  • Svilar 6: Sul gol della Cremonese non ha responsabilità. Nel secondo tempo si rende protagonista di un’ottima uscita su Coda.
  • Celik 5,5: Poco lucido e anche ammonito, Mou lo cambia all’intervallo. Kristensen (6- dal 46′: schierato centrale si perde Coda, che ha 35 anni).
  • Cristante 5: Il suo non essere difensore puro consente a Tsadjout di beffare Svilar.
  • Llorente 5: Incerto in più di un’occasione e anche nell’azione del vantaggio grigiorosso. Zalewski (6,5 dal 46′: Il polacco ha gamba, ciò che serve alla Roma in questa fase della stagione).
  • Karsdorp 5,5: Da un suo cross perfetto nasce la migliore (doppia) occasione della Roma nel primo tempo. Ma è l’unico spunto degno di nota. Spinazzola (6,5 dal 74′: si procura il rigore che consente ai capitolini di mettere la freccia).
  • Bove 5,5: Non la miglior gara del golden boy giallorosso. (Dal 66′Azmoun 6,5: l’iraniano partecipa attivamente al forcing finale).
  • Paredes 5,5: Ancora una prestazione senza particolari acuti dell’argentino.
  • Pellegrini 6-: Ha voglia di spaccare il mondo, il capitano. E finisce con lo spaccare la traversa. Si fa sovrastare quando la Cremonese ammutolisce l’Olimpico.
  • El Shaarawy 6: Schierato a tutta fascia, il Faraone combina davvero poco: bravo Ghiglione nel primo tempo a limitarne le scorribande. Molto meglio nella ripresa, quando entra Zalewski a dargli supporto. Ci prova, ma colpisce il palo.
  • Lukaku 6,5: Sembra destinato a un’altra partita da 5 in pagella. Poi capita che entra Dybala e Big Rom si sveglia dal letargo realizzando la rete dell’1-1.
  • Belotti 5: Si divora un gol fatto sparando debolmente da pochi passi a tu per tu con Jungdal. (Dal 46′ Dybala 6,5: Entra portando in dote vivacità e qualità. Decisivo nell’azione del pareggio, realizza con freddezza il rigore che vale i quarti con la Lazio).

Top e flop della Cremonese

  • Tsadjout 6,5: Finora si è visto poco in stagione, anche per via di problemi fisici. Il modo in cui fredda Svilar – un concentrato d’astuzia e precisione – ne certifica il pieno recupero. Ed è un’ottima notizia per Stroppa.
  • Zanimacchia 6,5: Una spina nel fianco della retroguardia giallorossa.
  • Bianchetti 5: Soffre Dybala e viene beffato da Lukaku nell’azione dell’1-1.
  • Sernicola 5: Atterra Spinazzola a pochi minuti dalla fine e addio sogno qualificazione.

Il tabellino di Roma-Cremonese

Roma-Cremonese 2-1

Roma (3-5-2): Svilar; Celik (46′ Kristensen), Cristante, Llorente (46′ Zalewski); Karsdorp (74′ Spinazzola), Bove (66′ Azmoun), Paredes, Pellegrini, El Shaarawy; Lukaku, Belotti (46′ Dybala). A disp.: Rui Patricio, Boer, Renato Sanches, Pagano, Pisilli. All. José Mourinho

Cremonese (3-5-2): Jungdal; Antov, Ravanelli, Tuia (53′ Bianchetti); Ghiglione (46′ Majer), Collocolo, Castagnetti (61′ Abrego), Tsadjout (62′ Quagliata), Sernicola; Zanimacchia, Okereke (62′ Coda). A disp.: Brahja, Saro, Rocchetti, Lochoshvili, Sekulov, Valzani, Vazquez, Ciofani, Afena-Gyan. All. Giovanni Stroppa

Arbitro: Pairetto

Ammoniti: Castagnetti, Ghiglione, Antov, Ravanelli, Llorente, Celik, Karsdorp, Bianchetti

Marcatori: 36′ Tsadjout (C), 77′ Lukaku (R), 84′ Dybala (R) su rig.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...