,,
Virgilio Sport SPORT

Marelli chiarisce su pasticcio 6 cambi e responsabilità arbitro

L'ex arbitro si sofferma su quanto accaduto in Roma-Spezia

La parola giusta è confusione. Così si può racchiudere quanto sta accadendo alla Roma che in 5 giorni è passata dall’essere una delle principali candidate alla zona-Champions ad una squadra allo sbando dove è in forte discussione anche la conferma dell’allenatore. Prima la scoppola nel derby poi il dramma dell’eliminazione in coppa Italia contro una neo-promossa. Due espulsi, quattro gol presi e soprattutto sei sostituzioni fatte. Peggio non poteva capitare.

L’arbitro Ghersini doveva intervenire?

Molti tifosi si sono chiesti se l’arbitro Ghersini di Genova doveva intervenire per segnalare che la Roma aveva già effettuato le 5 sostituzioni previste dal regolamento ma la riposta arriva da Luca Marelli.

Marelli chiarisce le responsabilità per la sesta sostituzione

L’ex arbitro comasco su twitter spiega il regolamento e dice: “Al di là della questione “sesto cambio”, una società può anche fare 20 cambi, l’arbitro non deve in alcun modo far notare un errore di questo genere. Deve riportare tutti i cambi, proprio per consentire al giudice sportivo di rilevare eventuali errori delle società (lo stesso vale per la questione Under nelle categorie inferiori)”.

Poi aggiunge: “Chiariamo: 1 – Il sesto cambio non è previsto. E’ un’opzione ratificabile dalle varie federazioni (l’UEFA ha ratificato il sesto cambio, la FIGC no); 2 – L’arbitro NON deve in alcun modo impedire le sostituzioni, anche se dovessero farne 10 in più. gli arbitri sono “allenati” anche a non far trapelare emozioni nel caso di errori di questo genere”.

Le reazioni dei tifosi sui social

Fioccano le reazioni. Oltre al tema esonero-Fonseca, il caso dei 6 cambi scatena il web: “Il punto 2 è un’assurdità. Fermo restando che sono stati dei bei fessi, per carità” o anche: “Ma infatti sarebbe come dire a uno che sta facendo un fallo in area “No, non farlo, altrimenti fischio rigore!”.

C’è chi si chiede: “Ad inizio partita se l’arbitro contasse 12 giocatori in una delle due squadre la partita inizierebbe? Se sì la logica è coerente, se no a mio avviso è lo stesso discorso”.

Un tifoso infine osserva: “Mi chiedo perché allora l’arbitro dica sui corner “occhio ai contrasti” o al portiere prima di un rigore “piedi sulla linea”. Se il portiere tiene i piedi fuori dalla linea poi l’arbitro gli fa ripetere il rigore parato, fine. Perché lì fa questa cortesia e oggi no?”.a

SPORTEVAI | 20-01-2021 09:22

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...