Virgilio Sport

Marelli fa chiarezza su frase Maresca e durata squalifica Conte

L'ex arbitro comasco si sofferma sulla gara del Friuli

24-01-2021 10:22

Nel suo commento agli anticipi di campionato, consuetudine che esercita sempre sul suo canale youtube, Luca Marelli parla di buona direzione arbitrale nei 5 match giocati da giovedì a ieri, pronostica un big-match presto per Mariani che ha diretto Milan-Atalanta ma l’ex arbitro si sofferma in particolare sui casi di Udinese-Inter, bocciando la prova di Maresca.

Marelli critico nei confronti di Maresca

Marelli premette che già in sede di commento era rimasto poco convinto della designazione di Rizzoli per Udinese-Inter: “Ero rimasto perplesso per la designazione di Maresca che resta uno dei migliori arbitri di Rizzoli ma non è la sua stagione, può capitare di non essere in palla. Non mi era piaciuto nell’ultima uscita e non mi ha convinto ieri. L’ho visto impreciso e incapace di trasmettere autorità ai giocatori anche se è stata una gara nervosa”.

Marelli spiega il rosso a Conte e Oriali

Il caso più eclatante al 90′ quando  viene espulso Conte che si lamentava dei 4 minuti di recupero: “o 4′ o 6′ di recupero cambia poco, va sottolineato che nella ripresa si è giocato pochissimo. Mareca ha richiamato Musso 3-4 volte, non si arriva al terzo richiamo, si ammonisce il portiere che sta perdendo tempo. Non sto dicendo che giustifico Conte, la protesta non serve a niente, porta solo al giallo e poi al rosso”.

Marelli non perdona Maresca per frase a fine gara

“Non c’è verso che un arbitro possa cambiare idea sul recupero e a maggior ragione non devi insistere. Quello che è successo negli spogliatoi lo so ma non lo dico, aspetto il Giudice sportivo. Se Conte verrà squalificato per una o due giornate ci sarà nel derby di coppa Italia, se verrà sospeso a tempo, ad esempio fino al 10 febbraio, non ci sarà neanche in coppa Italia”.

Poi Marelli conclude: “A fine gara viene espulso anche Oriali: l’immagine è brutta, non mi interessa che sia anche un dirigente della nazionale ma mi chiedo cosa vogliano ottenere dirigenti e allenatori con questi atteggiamenti a fine partita.  Però c’è la frase di Maresca “bisogna accettare quando non si vince”, è sbagliata,  non è niente di che ma gli arbitri hanno la penna per scrivere nel referto quello che è successo. Esprimere un commento del genere è pericolosissimo”

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...