,,
Virgilio Sport SPORT

Caso Conte-Maresca, Ziliani si schiera ed è putiferio

Il giornalista commenta su Twitter il poco edificante finale di gara tra Udinese e Inter e i tifosi si scatenano: colpa del tecnico o dell'arbitro?

Non si placano le polemiche per il tumultuoso finale di gara tra Udinese e Inter. L’espulsione di Conte con tanto di accuse ripetute al direttore di gara (“sei sempre tu”), le proteste di Oriali, quindi quelle paroline dell’arbitro Maresca – “accettate quando non riuscite a vincere” – che hanno scatenato la bagarre nel sottopassaggio. Insomma, un finale poco edificante e ruggini che inevitabilmente rischiano di trascinarsi a lungo.

Conte-Maresca, il Tweet di Ziliani

Sulla questione non poteva mancare il commento su Twitter di Paolo Ziliani. Il giornalista è caustico con tutti i protagonisti della vicenda, dal tecnico dell’Inter al direttore di gara, e li bacchetta senza troppi riguardi: “Impossibile schierarsi con uno dei due. Conte è quello che vuole l’Inter forte “fuori dal campo” perchè dopo una vita alla Juve sa bene com’è il giro del fumo. In quanto a Maresca, gli risponde come Bettega a Sacchi dopo la vergogna di Parma-Juve 2-2 (2002). Da avversario”.

Conte-Maresca, putiferio social

Mentre i social si scatenano soprattutto contro l’arbitro, ma anche nei confronti dell’allenatore dell’Inter, le reazioni al Tweet del giornalista sono appena più composte. “Da milanista dico che Maresca è il più viscido arbitro italiano”, tuona un utente. “Mentre Conte e Oriali sono due suore di clausura, due santarelline…”, replica un altro. “Il telecronista ha ribadito credo 10 volte che Maresca è napoletano. Strano non aver nominato pure l’Asl di Napoli“, attacca Federico. Carlo invece è indignato: “Buongiorno Paolo, non ho simpatia per Conte, questo non mi esula a pensare che, se confermate, le parole di Maresca sono gravissime, da ufficio inchieste”. Per altri è colpa dell’allenatore (“era abituato bene”), altri ancora non perdonano la protervia dell’arbitro: “Maresca è da radiare per quella frase. Punto”. E Ric tira fuori un retroscena: “Maresca era quello che stava al Var quando Perisic veniva affossato in area contro il Parma, ieri non ha espulso Arslan al 26′: già ci ha fatto perdere 4 punti, di che parliamo”.

SPORTEVAI | 24-01-2021 10:05

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...