,,
Virgilio Sport

Milan, cresce l'ansia dei tifosi: Tutti presenti all'appello tranne uno

Mentre si cerca ancora un centrocampista e un difensore, continua la campagna dei rinnovi ma l'accordo con Leao è lontano

13-08-2022 09:40

Non c’è solo la rosa da completare con un centrocampista (Frattesi?) e un difensore (Diallo?), a turbare i tifosi del Milan, che attendono con ansia il debutto di questo pomeriggio contro l’Udinese, è anche la questione rinnovi. Anzi il rinnovo, al singolare. Ieri c’è stata la firma di Tomori che si va ad aggiungere a quella di Pobega (entrambi fino al 2027) ma manca quello più importante. Forse ancor più importante delle trattative di mercato.

Il Milan sta per chiudere 4 rinnovi ma manca Leao

Sono vicine le firme di Krunic e Bennacer (fino al 2026), di Kalulu e Tonali fino al 2027 ma all’appello manca ancora Leao. La trattativa è iniziata tempo fa ma ancora non ci sono concreti passi in avanti. Servirà un’offerta di rinnovo da 7 milioni di euro annui per avvicinarsi alle richieste del portoghese ma c’è da contrastare anche l’insidia Psg.

Il Psg vorrebbe Leao subito ma c’è la super-clausola

I parigini hanno chiesto informazioni ma il Milan è forte della clausola rescissoria del suo numero 17: la cifra di 150 milioni di euro, ad oggi, è la somma da pagare per non trattare con il Milan ed assicurarsi Leao, troppo anche per i francesi che potrebbero prenderlo a zero nel 2024.

Leao unico di A con Maignan e Vlahovic a concorrere per il Pallone d’oro

Il portoghese, assieme al compagno di squadra Maignan e a Vlahovic, è l’unico giocatore di serie A ad essere stato inserito nella lista dei candidati al Pallone d’oro dove manca invece Messi ma i tifosi sono sempre più preoccupati.

I tifosi non credono al rinnovo di Leao

Fioccano i commenti sui social: “Leao rimane ma con l’intenzione di rinnovare o rischiando di andare a scadenza?” oppure: “Il rinnovo di Tomori dimostra che chi vuole rinnovare, l’accordo lo trova velocemente e che quindi Leao rinnoverà doMAI”.

C’è chi osserva: “Chi vuole rimanere, chi non vuole rimanere non rimane, semplice” e ancora: “Contento che sia stato inserito nella lista per il Pallone d’oro. Peccato che mi sono già rassegnato al fatto che non rinnoverà”.

Infine la chiosa: “A tutti quelli che si arrabbiano perché Leão non rinnova, perché quell’altro non rinnova e la dirigenza non è capace. La firma di Tomori è la prova che se si vuole rinnovare lo si fa in tempi stretti e che i procuratori spesso sono la rovina”.

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...