,,
Virgilio Sport SPORT

Milan, Ibrahimovic se la prende con Donnarumma e chiama Giroud

L'asso svedese, fuori da Euro 2020, si è soffermato su diversi temi caldi. Parole forti all'indirizzo dell'ormai ex portiere rossonero e un benvenuto al possibile partner francese.

Mai banale, sempre sincero. Zlatan Ibrahimovic ha voluto far sapere il suo pensiero sui tanti temi caldi del momento in casa rossonera, a partire dall’addio di Gigio Donnarumma e del possibile arrivo a Milanello di Olivier Giroud.

In una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport, l’attaccante rossonero ha parlato di Gigio Donnarumma, alla ricerca di una nuova squadra dopo la rottura con il Milan. Lo svedese non l’ha toccata piano.

“È cresciuto nel Milan, poteva essere il portiere della squadra per vent’anni, magari venti no perché non è Ibra… Ma è il più forte del mondo. Sarebbe potuto diventare Mister Milan, come Paolo Maldini. Che valore si poteva dare a Maldini? Non c’è una misura. Se Gigio va via o no non lo so. Serve essere in due per ballare il tango. Io gli direi di restare al Milan fino alla fine”, le parole di Re Zlatan.

L’asso svedese è invece ben propenso all’idea di avere come compagno Olivier Giroud, sempre più vicino a chiudere l’accordo con il Diavolo: “Ha grande esperienza e non abbiamo tanti giocatori che abbiano vinto trofei. Se viene è il benvenuto“.

Poi un’analisi approfondita della sua stagione: “Avrei voluto aiutare di più, sono uno che normalmente gioca 50 partite l’anno. Forse dovrei essere più realista, chiedere meno al mio corpo, ma non ce la faccio.”.

Una battuta anche sulla mancata partecipazione all’Europeo: “Sono deluso anche per l’Europeo, ma rientrare in una competizione quando non sono al cento per cento non sarebbe da me. Preferisco restare fuori e fare il tifo per la Svezia”.

OMNISPORT | 04-06-2021 08:42

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...