Virgilio Sport

Milan, il momento no prosegue: Pioli lancia un chiaro messaggio ai suoi

Stefano Pioli è deluso per la terza gara di fila senza vittoria in campionato. La prestazione e il ko di Udine non lo lasciano tranquillo. Vuole presto miglioramenti.

18-03-2023 23:56

È difficile capire bene l’andamento del Milan in questo campionato, specie da quando è iniziato il 2023. Prima un mese intero senza vittorie tra gennaio e febbraio, poi queste tre partite consecutive senza successi a marzo. Dopo il ko di Firenze e il pari interno con la Salernitana, è infatti arrivato un nuovo stop in trasferta con la sconfitta per 3-1 in casa dell’Udinese, che rischia di far scendere i rossoneri al quinto posto.

Milan, Pioli vuole molto di più

Ai microfoni di Sky Sport, il tecnico rossonero ha analizzato la prestazione e la sconfitta: “Partita negativa. Quando la sviluppiamo così, senza precisione né attenzione significa che l’allenatore ha lavorato male nella preparazione. Abbiamo giocato al di sotto delle nostre possibilità. Prestazione troppo bassa per il nostro livello”.

In questi primi mesi del 2023 c’è stata finora poca continuità: “Sarebbe grave se pensassimo già ai quarti di Champions League. Siamo in difficoltà in campionato, ma raggiungere i primi quattro posti per noi è troppo importante. Non stiamo giocando al nostro livello e se scendiamo poi rischiamo di fare prestazioni del genere”.

Milan, Pioli analizza le scelte tattiche e Leao

Mister Pioli si è così focalizzato sul modulo adottato nelle ultime settimane: “Credo che nelle altre partite abbiamo rischiato poco, subito poco e costruito di più. Stasera abbiamo giocato sotto ritmo, con troppi errori. Quando sono entrati Rebic e Krunic siamo tornati al 4-2-3-1 ma non è questione di sistemi di gioco, bensì di qualità e intensità, che non siamo riusciti a mettere in campo”.

Quindi, il tecnico ha commentato la prestazione di Leao: “Gli ho chiesto di essere incisivo, dentro la partita. Di essere un attaccante. Ma il rigore l’ha preso lui, le occasioni pericolose le ha avute lui. Quando gli arrivano pochi palloni tende ad abbassarsi. Stiamo lavorando per metterlo più vicino alla porta e quando l’ha fatto è stato pericoloso”.

Milan, i prossimi obiettivi per Pioli

A Pioli è stato poi chiesto se ci fossero stati segnali negativi dopo la trasferta di Champions con il Tottenham: “No. Non c’erano segnali per un calo di tensione e attenzione. Chiaro che quando preparo la partita lo faccio per avere vantaggi in certe situazioni. Stasera siamo partiti subito male e abbiamo finito peggio. Dovrò lavorare meglio per tenere i giocatori più concentrati”.

Il discorso scudetto è lontanissimo dato il super Napoli, ma un posto tra le prime quattro è il vero obiettivo di questo Milan. Così ha concluso Pioli: “Non vinceremo il campionato ma possiamo essere la prima di quelle che vogliono andare in Champions. Dobbiamo far meglio. Alleno una squadra molto responsabile, sapremo rimediare agli errori commessi e fare prestazioni migliori”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Empoli
Salernitana - Monza
Genoa - Udinese
SERIE B:
Cremonese - Palermo
Brescia - Reggiana
Sudtirol - Bari
Cittadella - Catanzaro
Ternana - Lecco
Pisa - Venezia
Como - Parma

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...