Virgilio Sport

Milan, mercato in salita: nuove valutazioni per difesa e centrocampo

Il Lille non ammorbidisce la linea su Sven Botman e sfida i rossoneri nella caccia a Romain Faivre del Brest: Maldini e Massara a caccia di alternative, ma l'olandese resta il primo obiettivo per la retroguardia.

Pubblicato:

Le buone risposte date dall’attacco durante la partita contro la Roma, da Olivier Giroud al subentrato Zlatan Ibrahimovic, fino a Rafael Leao, in attesa del ritorno in campo di Ante Rebic, hanno ulteriormente chiarito gli obiettivi del Milan per il mercato di gennaio: un difensore e, se possibile, un centrocampista, mentre davanti, nonostante i ricorrenti infortuni subiti da Pietro Pellegri, l’organico di Stefano Pioli non dovrebbe venire ritoccato.

Obiettivi peraltro già individuati dalla coppia di dirigenti rossoneri sul mercato, Paolo Maldini e Frederic Massara, eppure tutt’altro che semplici da agganciare, perché la sessione di gennaio ha le sue specificità, anche a livello temporale, e perché non sempre si presentano occasioni come quella che un anno fa portò a Milano Fikayo Tomori, esubero al Chelsea e poi diventato un pilastro decisivo per la retroguardia rossonera.

Milan, in salita la strada per Botman: la situazione

Paolo Maldini e Frederic Massara, con la supervisione di Pioli, avrebbero individuato il “nuovo Tomori” in Sven Botman, roccioso centrale olandese classe 2000 in forza al Lille, la cui situazione è però molto diversa rispetto a quella di Tomori. Botman è infatti un punto fermo della squadra campione di Francia, che ha già soddisfatto la necessità di fare cassa a gennaio attraverso la cessione di Jonathan Ikonè alla Fiorentina.

Per questo le proposte del Milan per arrivare a Botman sono state bocciate in tutte le loro varianti, dal prestito con diritto di riscatto fino al diritto che può diventare obbligo a determinate condizioni.

Per privarsi della propria colonna il Lille, qualificato agli ottavi di Champions League, dove affronterà il, ma attardato in Ligue 1, vuole almeno 30 milioni sull’unghia, accettando magari pagamenti rateali, ma senza prendere in considerazione nessuna delle formule “innovative” tanto di moda sul mercato nelle ultime stagioni. Non a caso nelle ultime ore il Lille ha glissato anche su una proposta superiore ai 35 milioni arrivata dal Newcastle, destinazione che peraltro non sembra scaldare del tutto il giocatore.

Centrocampo Milan: Faivre unica opzione per gennaio

Il Milan non si vuole fare trovare impreparato, ma non ha neppure intenzione di rinunciare facilmente al primo obiettivo della propria lista, per questo dopo il weekend è previsto un nuovo e forse ultimo assalto a Botman, proponendo l’acquisto a titolo definitivo con prestito del giocatore a Lille fino al termine della stagione e acquisto di un altro difensore con la formula del prestito: non semplice, ma i rossoneri vogliono provarci. 

Attenzione però a possibili novità, non positive, circa i rapporti con il Lille, storicamente buoni dopo gli acquisti da parte del Milan dello stesso Leao e di Mike Maignan. I campioni di Francia sarebbero infatti interessati a Romain Faivre, talentuoso centrocampista offensivo del Brest che il Milan aveva trattato a lungo la scorsa estate, salvo arrendersi in extremis di fronte alla volontà del club francese di non rinunciare al proprio gioiello nonostante la scadenza di contratto fissata nel prossimo giugno.

Il Lille vede Faivre come possibile sostituto di Ikonè e ha già avviato contatti con il Brest. Il Milan osserva, non prende in considerazione l’ipotesi di partecipare ad aste e valuta l’ipotesi di non intervenire sul mercato a gennaio a centrocampo, tenendo in caldo il nome di Renato Sanches, in forza a propria volta al Lille, ma partente in estate, come sostituto di Franck Kessié, destinato a dire addio ai colori rossoneri al termine della stagione.

Difesa Milan, le alternative a Botman: si guarda ancora in Francia

Gli altri nomi graditi sono noti: difficile arrivare subito a Gleison Bremer, il centrale brasiliano in scadenza nel giugno 2023 con il Torino che i granata metteranno all’asta in estate, il nome buono può essere quello di Abdou Diallo, senegalese del Psg, acquistabile con la formula del prestito con diritto di riscatto.

Del resto, come ha dichiarato lo stesso Maldini, l’obiettivo è un difensore, se poi si deciderà di fare un affare anche in prospettiva a titolo definitivo (con il beneplacito di Elliott) o si opterà per un prestito con diritto, saranno le evoluzioni del mercato a stabilirlo

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...