Virgilio Sport

Milan, niente Atalanta per Leao e Kjaer: i rossoneri non rischiano e Pioli è sempre nel mirino

Il Milan va sul sicuro: decide di non convocare Rafael Leao per la sfida di Bergamo e punta a lanciarlo in Champions League ma l’assenza del portoghese diventa argomento di contestazione tra i tifosi

08-12-2023 18:47

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Niente Bergamo per Rafael Leao. Il Milan ha deciso la via della prudenza con il giocatore portoghese che non sarà del match nella delicata sfida contro l’Atalanta. Appuntamento importante quello dei rossoneri che devono vincere per rimanere all’inseguimento delle prime della classe e non lasciar andare la corsa scudetto.

Leao: la via della prudenza

Il Milan preferisce non rischiare Rafael Leao. Il messaggio è piuttosto chiaro e se la sfida con l’Atalanta è senza dubbio un passaggio fondamentale, la gara contro il Newcastle in Champions League rappresenta l’obiettivo primario in questo momento. Questione di priorità ma anche di prudenza: gli infortuni hanno tormentato i rossoneri in questo avvio di stagione e l’ultima cosa che Pioli vuole è quella di rischiare di perdere il suo miglior giocatore in assoluto.

Milan: fuori anche Kjaer, Bennacer e Okafor

La lunga lista degli infortunati con cui deve fare i conti Stefano Pioli fa fatica a sfoltirsi in maniera importante. I tifosi rossoneri aspettano con impazienza il ritorno di Bennacer e le parole di Pioli oggi in conferenza stampa sono state rassicuranti al punto che qualcuno sperava di vederlo nella lista dei convocati per la gara di Bergamo. Niente da fare neanche per Okafor, l’attaccante ex Salisburgo, è ancora fermo ai box e anche per lui il rientro in campo è rimandato.

Non ci sarà neanche Simon Kjaer: il centrale danese non è riuscito ancora a superare l’infortunio e dunque con ogni probabilità Stefano Pioli potrebbe schierare ancora una volta Theo Hernandez come centrale.

Pioli sempre nel mirino

Non è un periodo facile per Stefano Pioli: gli infortuni che ha subito il Milan in questa parte della stagione non permettono al tecnico di scegliere in base al talento, allo stato di forma e all’avversario: ma solo in base alla disponibilità. Una situazione difficile da fronteggiare ma che molti tifosi rossoneri imputano proprio all’allenatore: “Ricordiamo che stiamo parlando di 4 settimane di assenza per una lesione di basso grado”, dice Lorenzo. La penso allo stesso modo anche un altro tifoso: “Ma qualcuno dirà mai a Pioli che si deve vergognare per il suo staff?”.

La sensazione è che nonostante i risultati fino a questo momento si possano considerare positivi, in casa Milan continua a serpeggiare un clima di sfiducia intorno a Stefano Pioli, che vive sempre di più con un mirino puntato sulla schiena.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...