Virgilio Sport

Milan, rigore Kalulu e rosso Kessie: Cesari fa chiarezza alla moviola

Milan "indiavolato" contro l'arbitro Cakir e la sua direzione di gara, l'ex fischietto Graziano Cesari analizza la moviola ed il suo giudizio è impietoso

Pubblicato:

La seconda sconfitta su due partite di Champions League per il Milan passa inevitabilmente dall’arbitraggio del signor Cakir. Due episodi, due decisioni sfavorevoli ai rossoneri, che hanno deciso di fatto un match che la squadra di Pioli aveva iniziato alla grande e che ha continuato a giocare anche in inferiorità numerica dopo l’espulsione di Kessie fino al rigore delle beffe, quello fischiato per il fallo di mano di Kalulu in pieno recupero. Sulla direzione arbitrale ma anche e soprattutto sul Var si è espresso senza peli sulla lingua l’ex arbitro Graziano Cesari, il suo giudizio è stato impietoso.

Milan-Atletico, Cesari su Cakir: “Voto 4!”

Nel consueto post partita della Champions League, su Canale 5, l’ex arbitro Graziano Cesari non ha avuto pietà per la direzione arbitrale di Milan-Atletico Madrid, condizionata a suo dire dalle decisioni dell’arbitro Cakir e del Var non all’altezza. “Voto 4 per entrambi” è stato l’esordio della sua moviola. Cesari ha avuto parole di fuoco per l’arbitro turco già tristemente noto alle squadre italiane in Champions per aver diretto la finale del 2015 tra Juventus e Barcellona con quel rigore non concesso ai bianconeri, sul risultato di 1-1, nel finale, quando Dani Alves affossò Pogba in piena area.

Cakir, da Juve-Barcellona a Milan-Atletico. Cesari è lapidario sul fischietto turco: “Cakir è già stato estromesso dall’Europeo, ha fatto una finale a Berlino rivedibile, credo sia giunto il momento da parte di Rosetti (presidente commissione arbitri Uefa, ndr) di accantonarlo soprattutto dopo questa prestazione. Queste prestazioni pessime cominciano a diventare troppe”.

La moviola di Cesari su Milan-Atletica: “Rosso Kessie da pignoli”

L’arbitraggio di Cakir ha cominciato a far discutere sin da subito, quando nel primo tempo ha espulso per doppia ammonizione Kessie autore comunque ingenuo di due falli nel giro di pochi minuti. “E’ stato pignolo come non lo è stato altro volte Cakir – il commento di Cesari – il primo giallo ci stava, il secondo sinceramente è troppo fiscale, Non c’è imprudenza o vigoria sproporzionata. E comunque un arbitro non può rovinare una partita dopo 30 minuti per un fallo del genere”.

Cesari su Milan-Atletico: “Rigore inesistente su Kalulu”

Ma a conti fatti la madre di tutte le decisioni di Milan-Atletico Madrid è stata quella di assegnare il rigore agli spagnoli in pieno recupero sul punteggio in bilico, 1-1. Un rigore, poi trasformato da Suarez, che ha fatto andare su tutte le furie i rossoneri, Pioli su tutti. Al 93′ Cakir vede un tocco di braccio di Kalulu nel rimpallo con Lemar, e indica il dischetto. Il check del Var conferma, ignorando che, si vede dal replay, che il pallone sbatte sul difensore del Milan dopo un primo tocco di mani del giocatore dell’Atletico.

Cesari non fa sconti sul rigore contro il Milan: “L’arbitro è di spalle, non vede quello che succede ma solo il tocco di mano di Kalulu. Ma il primo che tocca la palla è Lemar e lo fa volontariamente con il braccio sinistro. Il VAR è stato disattento. L’errore più clamoroso è del VAR ancor più che di Cakir”.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...