,,
Virgilio Sport

Milan, rivelazione di Galliani su Maldini. L'ad difende Allegri

Il braccio destro di Berlusconi è tornato a parlare anche di mercato e ha raccontato un aneddoto curioso dopo Monza-Juventus.

22-09-2022 18:01

Uno dei protagonisti del Festival dello Sport a Trento è stato Adriano Galliani. L’ad del Monza ha toccato diversi argomenti, partendo da una rivelazione su Paolo Maldini.

Milan, la rivelazione di Galliani su Maldini

Sull’attuale direttore dell’area tecnica del Milan, Galliani ha affermato: “Perché Maldini è entrato nel club solo quando sono andato via io? Io ho offerto a lui tutte le altre posizioni che non fossero la mia. E lui non ha accettato. Il mio posto non gliel’ho dato perché non sono così generoso e non volevo andare via dal Milan. Io offrii a lui anche la gestione del settore giovanile. Probabilmente magari non doveva succedere in quel momento, c’è il momento in cui devi entrare e devi andare via. È successo così, ora sta dimostrando di essere un grandissimo dirigente. Lo abbraccio ad ogni partita, affetto sincero e sono felice per lui”.

Galliani ha speso ovviamente belle parole su Maldini: “Paolo è il Milan, anche suo papà era il Milan. È incredibile pensare che nel 1963 Cesare Maldini ha alzato la Coppa dei Campioni in Inghilterra e 40 anni dopo Paolo ha fatto lo stesso a Manchester. È una cosa unica che non è mai successa da nessuna parte. Abbiamo ritirato la maglia numero 3 che potrà essere indossata solo da uno dei suoi figli. Mi auguro che un giorno Daniel, Cristian o magari un nipote di Paolo possa indossare quella maglia”.

Juventus, l’aneddoto di Galliani e il giudizio su Allegri

Il Monza di Berlusconi è reduce dalla storica vittoria contro la Juventus. Per Galliani una giornata speciale e non è mancato un aneddoto curioso: “Nei minuti finali della partita contro la Juventus sono andato al Duomo di Monza, un posto che mi ricorda gli anni trascorsi con la mia mamma. Ho vissuto li gli istanti finali della partita. Una signora mi ha riconosciuto ed è stata lei a dirmi che avevamo vinto contro la Juve”.

Su Allegri, Galliani ha le idee chiare: “Gli voglio bene, non lo avrei cacciato se fossi stato un dirigente della Juventus. Arrivò al Milan e vinse scudetto e Supercoppa Italiana. Si qualifica agli ottavi di finale di Champions League in tutti gli anni, alla Juve vince scudetti di fila. Il passato di Allegri per me conta molto, se la Juve non va bene in questo periodo non credo che la responsabilità sia solo dell’allenatore. Secondo me lo sport è ciclico: ci sono dei momenti in cui non vinci, è come la vita. Capita. È successo anche al Real Madrid, al Milan, all’Inter. Non è colpa di nessuno, è una ruota che gira”.

Mercato Monza, Galliani dice tutto su Dybala e Icardi

Infine, Galliani ha svelato alcuni retroscena di mercato, concentrandosi su due giocatori accostati al Monza: “Un giocatore che Silvio voleva prendere era Paulo Dybala, ma il giocatore argentino cercava un club più importanteIcardi? Era più un’idea del presidente, ma non è mai stato cercato seriamente”.

Milan, rivelazione di Galliani su Maldini. L'ad difende Allegri Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...