Virgilio Sport

Milan-Roma, discorso di Ibrahimovic e Cardinale nel prepartita: cosa hanno detto nello spogliatoio rossonero

Irruzione nello spogliatoio del proprietario e del senior advisor rossonero prima di Milan-Roma: che hanno detto Ibrahimovic e Cardinale alla squadra? E come ha reagito Pioli?

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Piccolo fuori programma prima di Milan-Roma, il big match della domenica sera della prima di ritorno di Serie A. A sorpresa, nello spogliatoio rossonero si sono materializzati il proprietario, Gerry Cardinale, e il senior advisor, Zlatan Ibrahimovic. Si sono intrattenuti per un po’ con la squadra, hanno fatto ai calciatori un discorso motivazionale prima del confronto con la formazione giallorossa, allenata da José Mourinho.

Ibra e Cardinale nello spogliatoio prima di Milan-Roma

La visita di Cardinale e Ibra è stata segnalata dagli inviati di DAZN, emittente che trasmette in streaming tutte le partite del massimo campionato. Che cosa hanno fatto il patron e l’autorevole dirigente, fresco di nomina nell’organigramma del Milan? Saluti, strette di mano, abbracci. Poi un confronto vero e proprio con la squadra nel chiuso degli spogliatoi. La parte più lunga, a quanto pare, è stata quella del discorso di Re Zlatan. Ma che cosa ha detto lo svedese?

Il discorso motivazionale di Ibrahimovic ai compagni

Nulla di certo, solo voci e indiscrezioni. Ma pare che Ibrahimovic abbia caricato a dovere gli ex compagni di squadra e i nuovi arrivati di quest’anno. Un discorso motivazionale, completato poi dalle parole di Cardinale, per spingere Leao e soci a dare il massimo in un confronto probabilmente decisivo per il futuro di Pioli e per le stesse ambizioni in campionato del Milan. Già, Pioli: di solito discorsi di questo tenore sono riservati agli allenatori, ma stavolta il tecnico – tornato in discussione dopo il flop in Coppa Italia – ha lasciato la parola a Ibra e alla proprietà.

Il parere di Ambrosini: “Il prepartita doveva essere di Pioli”

Del resto, non è un mistero quanto Ibrahimovic sia stato fondamentale nel recente passato a livello di carisma, di motivazioni e di spinta emotiva per la crescita di molti giovani campioni e campioncini rossoneri. Lui è uno di quelli capaci di toccare le corde giuste in ogni situazione. Sollecitato a un’opinione sulla “visita” a sorpresa di Ibra e Cardinale nello spogliatoio del Milan, Massimo Ambrosini – che conosce bene lo svedese – ha sentenziato: “Cosa ha detto? Non saprei rispondere perché non conosco quali siano i limiti del suo mandato. Di norma lo spogliatoio, soprattutto prima della partita, è di proprietà dell’allenatore“.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...