Virgilio Sport

Milan su Pulisic: tutto quello che c'è da sapere sul jolly amato da Lebron

L'americano nel mirino dei rossoneri, la storia del talento Usa che disse no alla Croazia

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Sarà sempre più un Milan a stelle e strisce (rossonere)? Dopo l’ingresso di Gerry Cardinale con RedBird anche in squadra potrebbe arrivare un giocatore made in Usa. Piace e non poco Christian Pulisic, che per Pioli sarebbe l’uomo giusto da inserire al posto di Brahim Diaz tornato al Real Madrid. Storia singolare quella del talento del Chelsea, amante del burro di arachidi (come tutti gli americani) e dell’avocado e che da piccolo sognava di diventare come Figo.

Pulisic figlio d’arte, i genitori giocavano a calcio

Il pallone ce l’ha nel Dna. La mamma, Kelly, aveva il calcio nel sangue. Da ragazza ha giocato alla George Mason University, ed è proprio lì che ha conosciuto papà Mark, anch’egli calciatore dilettante. Christian è nato a Hershey in Pennsylvania, ma è sempre grazie alla mamma che si è avvicinato al calcio. A Kelly venne offerta una borsa di studio per lavorare all’estero ed è in Inghilterra, precisamente a Tackley, un villaggio a poche miglia a nord di Oxford, ed è proprio lì che inizia la parabola ascendente di Pulisic. “Avevo un problema: ero molto basso. Non potevo battere i miei coetanei con il fisico, quindi lo facevo con la mente”, disse lui.

Pulisic, ruolo e caratteristiche del jolly che piace al Milan

Ambidestro, a suo agio è sulla linea dei trequartisti in un 4-2-3-1, dove può ricoprire tutti i ruoli: trequartista puro, alle spalle di un attaccante di riferimento; ma può anche farsi lui stesso punto di riferimento, o disimpegnarsi sugli esterni, 24 anni. Pulisic in carriera vanta 127 presenze e 19 gol in Germania, al Dortmund, e altre 145 partite e 26 reti in Inghilterra, al Chelsea. A Londra però, nell’ultima stagione, ha giocato da titolare solo dieci volte: otto in Premier, una in Champions, una nelle coppe nazionali.

Quanto costa e quanto guadagna Pulisic

Sul valore del cartellino incide la scadenza del contratto con il Chelsea fissata per il giugno 2024: al prezzo, oggi superiore ai 25 milioni di euro, andrà certamente applicato uno sconto. L’ingaggio è elevato: circa 6 milioni all’anno ma il giocatore potrebbe anche accettare un adeguamento al ribasso. Tra i 7 milioni e duecentomila follower che lo seguono sui social c’è Olivier Giroud ma anche Lebron James. La leggenda NBA è stata più volte fotografata con la maglia di Pulisic.

Pulisic è un idolo dei tifosi americani

L’attaccante statunitense possiede anche il passaporto croato essendo suo nonno originario dei Balcani. Negli scorsi anni è stato corteggiato a lungo dalla nazionale Biancorossa ma ha rispedito al mittente tutte le “offerte”, preferendo la nazionale americana dove è un idolo. Con gli Usa ha giocato 57 partite e segnato 23 gol, media realizzativa anche superiore a quella dei club.

Singolare un aneddoto che raccontò a The Atlethic tempo fa, relativo alla vigilia di un’amichevole con la Bolivia nel 2016, quando era ancora un ragazzino neanche maggiorenne: “La notte prima della partita con la Bolivia, sono andato al ballo del liceo. È stata una cosa assurda. Mi ero allenato con la nazionale e ho detto a Klinsmann, ‘posso chiedere una cosa assurda?’” Sono partito in aereo, ho ballato tutta la sera e poi sono andato ad un paio di feste. Ho evitato gli alcolici, ma alla fine ho dormito solo tre ore in areo prima di tornare in gruppo. Ero un po’ stanco e non ho giocato titolare, ma sono subentrato e alla fine ho addirittura segnato”

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...