Virgilio Sport

Mondiale per club a 32 squadre: le 12 già qualificate, le italiane in ballo

La nuova formula del Mondiale per Club a partire dal 2024. Gli Stati Uniti bissano: Mondiale per club e Nazionali saranno nella loro casa

Pubblicato:

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

C’era una volta la coppa Intercontinentale. Trofeo prestigioso riservato alla vincente della sfida tra i vincitori della Champions e quelli della coppa Libertadores. Poi dopo il 2004 si è trasformata nel mondiale per club, allarfato anche a Africa e Asia ma ora si cambia. il Mondiale per Club è stato completamente rivoluzionato dalla FIFA: tra novità, regolamenti, location e tanto altro dal 2025 la competizione si disputerà addirittura a 32 squadre (una volta ogni 4 anni). Già dal 2021 questo nuovo format si sarebbe dovuto svolgere in Cina in un’edizione composta da 24 squadre, ma l’edizione fu soppressa a causa del Covid.

Gli Stati Uniti fanno bis di Mondiali: Nazionali e Club

Gli Stati Uniti, oltre ad ospitare il Mondiale nel 2026 che si disputerà anche tra Canada e Messico, saranno la sede ospitante del Torneo per club. La nuova formula del Mondiale per Nazionali prevederà che i gironi diventeranno 12 da 4 squadre ciascuno: ai sedicesimi di finale (finora la fase a eliminazione diretta partiva dagli ottavi) andranno le prime due di ogni gruppo e le 8 migliori terze. Il Mondiale per club 2023 si giocherà a Gedda.

La FIFA ha stabilito i criteri d’accesso al nuovo format per le singole confederazioni. Per l’Europa, ad esempio, saranno impegnati i campioni delle ultime Champions League dal 2021 al 2024, ma anche ulteriori 8 squadre che verranno stabilite per mezzo di una classifica secondo criteri sportivi: 12 saranno i club nel complesso che si contenderanno la scena Mondiale in una super Champions rafforzata.

Juve a rischio, spuntano Milan e Napoli oltre all’Inter quasi sicura

Ci saranno 12 squadre europee pronte a fronteggiare il resto dei club del mondo e a contendersi il primato mondiale. Già sicure di partecipare sono Chelsea, Real Madrid e Manchester City (campioni delle ultime tre edizioni) quindi seguendo il ranking, dovremmo vedere il Bayern Monaco, PSG e Inter. Ne mancano 5. Al momento la classifica vede in lizza Benfica, Juventus, Porto, Borussia Dortmund e Barcellona, ma tutto potrebbe ancora cambiare. Importante da ricordare è che ogni campionato non può portare più di due squadre (a meno che non ne abbia tre o quattro campioni). Il ranking della prossima Champions cambierà la classifica. Milan e Napoli, quindi, potrebbero superare i bianconeri e conquistare l’ultimo posto italiano disponibile.

  • UEFA (Europa): 12 posti
  • CONMEBOL (Sud America): 6 posti
  • AFC (Asia): 4 posti
  • CAF (Africa): 4 posti
  • CONCACAF (Centro e Nord America): 4 posti
  • OFC (Oceania): 1 posto
  • Paese ospitante: 1 posto

Per le confederazioni con più di 4 slot (Europa e Sud America) si qualificheranno i campioni delle quattro edizioni di Champions League (per cui Chelsea e Real Madrid sono già iscritte) e Copa Libertadores (Flamengo e Palmeiras), mentre le squadre aggiuntive saranno determinate da una classifica per club basata sullo stesso periodo. Per le confederazioni con 4 slot (Asia, Africa, Centro e Nord America) avanzeranno i campioni delle precedenti quattro edizioni di AFC Champions League, CAF Champions League e CONCACAF Champions League. Per le confederazioni con un solo slot, quindi l’Oceania, sarà al via il club con il punteggio più alto tra i campioni della OFC Champions League.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...