Virgilio Sport

Mondiale per Club, Finale City-Fluminense: info, formazioni e dove vederla in Tv

Guardiola punta a vincere anche il Mondiale per Club con il suo Manchester City: inglesi senza l'infortunato Haaland, Marcelo e Felipe Melo sfidano il brasiliani

21-12-2023 16:00

Pietro De Conciliis

Pietro De Conciliis

Giornalista

Giornalista pubblicista e speaker radiofonico, per Virgilio Sport si occupa di calcio con uno sguardo attento e competente sui campionati di Serie B e Serie C

Tutto pronto per l’attesissima finale del Mondiale per club, che vedrà protagoniste il Manchester City di Pep Guardiola e il Fluminense del tandem Marcelo-Felipe Melo: qui di seguito tutte le info utili per vedere la partita in diretta Tv e streaming, tra orario, probabili formazioni e cammino delle due squadre a Jeddah.

Dove vedere la finale del Mondiale per club: City-Fluminense in streaming su YouTube

La partita Manchester City-Fluminense, atto finale dell’ultimo Mondiale per club con questa formula, sarà trasmessa in diretta streaming gratis su YouTube, sul canale “Cronache di Spogliatoio”, network che si è fatto largo sui social, e non solo, negli ultimi anni, raccogliendo milioni di visualizzazioni e circondandosi di un bacino d’utenza di prim’ordine. L’app di YouTube è disponibile anche su una comune smart tv: collegandovi alla finestra di riferimento, avrete la possibilità di digitare il nome dell’evento e assistere comodamente alla finale attraverso il televisore di casa.

Aggiornamenti in tempo reale su risultato, marcatori, azioni salienti e tabellino finale del match, sui canali social ufficiali di Manchester City e Fluminense, con tutte le curiosità del pre gara e contenuti originali nelle rispettive Instagram Stories. Calcio d’inizio previsto per venerdì 22 dicebre alle ore 19.00 (italiane). Alle 15.30 ,invece, andrà in scena la “finalina” terzo-quarto posto, con Al-Ahly e Urawa Red Diamonds in campo per la medaglia di bronzo del torneo.

Le probabili formazioni di Manchester City-Fluminense

Dopo aver battuto 3-0 l’Urawa in semifinale, Pep Guardiola si prepara a conquistare l’ennesimo trofeo della sua straordinaria carriera. Una finale da affrontare senza la punta di diamante di questa squadra: Erling Braut Haaland. Il centravanti norvegese ha riportato una frattura da stress ad un piede e tornerà a disposizione soltanto nel 2024. Al suo posto, come spesso accaduto in passato, ci sarà Phil Foden, schierato in posizione di “falso 9”.

Confermato il 4-2-3-1 per il maestro spagnolo, con Bernardo Silva e Grealish al fianco di Matheus Nunes sulla trequarti. In mediana spazio a Rodri e Kovacic, mentre sulle corsie esterne spingeranno Walker e Aké. A protezione del brasiliano Ederson la coppia Stones-Akanji.

Sistema di gioco speculare per i brasiliani, con Marcelo e Felipe Melo pronti a partire dal primo minuto. Chiavi dell’attacco nelle mani di Cano, mentre toccherà a Ganso inventare a ridosso dell’area di rigore avversaria. Martinelli e André a dettare i tempi di gioco a centrocampo.

Ecco le probabili formazioni di Manchester City-Fluminense:

MANCHESTER CITY (4-2-3-1): Ederson; Walker, Stones, Akanji, Aké; Rodri, Kovacic; Bernardo Silva, Matheus Nunes, Grealish; Foden. All. P. Guardiola.

FLUMINENSE (4-2-3-1): Fabio; Samuel Xavier, Nino, Felipe Melo, Marcelo; André, Martinelli; Arias, Ganso, Keno; Cano. All. F. Diniz.

Manchester City, tra campo e mercato: primo contatto con la Juve per Phillips

La finale di venerdì chiuderà un altro capitolo della storia di Pep Guardiola sulla panchina del Manchester City. Per molti calciatori, invece, potrebbe essere l’ultima apparizione con questa maglia, almeno nella stagione 2023/24. Tra i sicuri partenti, c’è da tempo Kalvin Phillips, mediano ex Leeds finito in fondo alle gerarchie del manager spagnolo.

A inizio settimana, come confermato dall’esperto di mercato Fabrizio Romano, è stato registrato il primo contatto ufficiale tra le dirigenze di Manchester City e Juventus, con i bianconeri interessati a rinforzare un centrocampo che ha perso Paul Pogba e Nicolò Fagioli, rispettivamente per il caso doping e per la vicenda scommesse. Gli inglesi hanno aperto al prestito, ma il pesante ingaggio del calciatore resta un ostacolo da superare, complice la nuova politica societaria della Vecchia Signora. La trattativa può sbloccarsi nei primi giorni di gennaio.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Bologna - Verona
SERIE B:
Cosenza - Sampdoria

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...