Virgilio Sport

Mondiali donne, la caduta delle dee: ko anche gli Usa, il messaggio della Biden

La Svezia elimina le campionesse in carica dopo un'infinita serie di rigori: decide il Var. Ultima recita per la star americana Rapinoe

06-08-2023 15:24

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Nessun gol in 120′ e un frullato di emozioni ai rigori: si è chiusa con la vittoria della Svezia l’atteso ottavo di finale dei Mondiali femminili contro gli Usa in un match che verrà ricordato a lungo anche perché il penalty decisivo è stato convalidato solo dal Var quando sembrava fosse stato parato dal portiere degli Usa. 5-4 alla fine per la Svezia al 14esimo rigore e dopo Brasile e Germania escono subito anche le campionesse in carica delle americane che partivano con i favori del pronostico.

Svezia-Usa: ai rigori quanti errori da entrambe le parti

Quando l’arbitro ha fischiato la fine anche dei supplementari, dopo 120′ di occasioni sprecate – soprattutto dagli Usa – è stata la lotteria dei rigori a decidere la gara. Da batticuore la sequenza dei penalty: per la Svezia gol di Rolfo e Rubensson, errori di Bjorn e Blomqvist e gol di Benisson, per gli Usa gol di Sullivan, Horan e Mewis, poi errori di Rapinoe e Smith. Si va a oltranza: segna Maeher per gli Usa e pareggia Eriksson per la Svezia, sbaglia l’americana O’Hara e segna la svedese Hurtig con il gol che viene convalidato solo dal Var.

Usa, epilogo tra le lacrime per la Rapinoe

Dopo aver fatto la storia di questo sport per la Rapinoe questi mondiali erano l’ultima vetrina prima di lasciare il calcio ma il destino non le ha riservato l’happy-end. Partita dalla panchina la stella Usa è entrata a gara in corso ed ha sbagliato uno dei rigori decisivi, chiudendo tra le lacrime.

Mentre le svedesi esultavano per un traguardo storico (mai erano arrivate ai quarti di un Mondiali) per gli Usa solo commozione. E’ stata l’ultima partita internazionale anche per la centrocampista Julie Ertz che a Fox News ha pianto in diretta: “È solo dura,. mi sento da schifo, voglio dire, i rigori sono la cosa peggiore. Ma è stato un onore rappresentare questa squadra”.

Il messaggio della first lady Jill Biden alla nazionale Usa

La first lady Jill Biden, appassionata fan della squadra di calcio femminile statunitense, ha dichiarato che la squadra “ci ha ispirato” in un messaggio dopo la sua sconfitta ai Mondiali. “Hai reso importante questo sport”, ha scritto su Twitter. “Oggi ci hai ispirato con la tua grinta e determinazione. Siamo fieri di te. Ricorda sempre che incoraggi le donne e le ragazze di tutto il mondo a presentarsi e lottare per i loro sogni. La Biden aveva detto in un messaggio precedente che si sarebbe svegliata presto per guardare la partita, iniziata alle 5 del mattino ora americana. Il presidente Joe Biden aveva posizionato un cartellone pubblicitario sul prato della Casa Bianca per incoraggiare la squadra all’inizio della Coppa del Mondo.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...