Virgilio Sport

Mondiali, la Top 11 degli ottavi: Dumfries è esaltante, Casemiro una certezza, Mbappè da record

Si sono conclusi gli ottavi di finale dei Mondiali in Qatar: l’Olanda passa nel segno di Dumfries, Casemiro è la roccia del Brasile, Mbappè continua a macinare record

07-12-2022 09:25

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Giornalista con una passione sfrenata per gli Sport Usa, di cui è esperto conoscitore. Ma su Virgilio Sport è un osservatore del pallone nostrano e delle sue baruffe quotidiane. Appassionato di musica, ha sviluppato orecchio anche per borbottii degli spogliatoi, mugugni dei tifosi e voci di mercato

Si è conclusa con il match tra  Portogallo e Svizzera la fase ad eliminazione degli ottavi di finale ai Mondiali in Qatar. Non mancano le sorprese come la storica qualificazione ai quarti del Marocco, ma ovviamente anche tante certezze con le big del calcio mondiale, dal Brasile alla Francia, che si confermano sempre al top.

Mondiale, Top 11 degli ottavi: Banou e Livakovic super

Non è semplice stilare la classifica degli migliori giocatori fino a questo momento a cominciare proprio dal ruolo del portiere. Come numero 1 noni può non cominciare da Banou del Marocco. Il 31enne portiere nordafricano che gioca per il Siviglia, è uno dei grandi protagonisti grazie ai due rigori parati contro la Spagna, che hanno permesso di conquistare i quarti di finale. Ma una menzione speciale va anche a Dominik Livakovic, che ha trascinato la Croazia alla vittoria contro il Giappone con tre calci di rigore parati.

Mondiali, Top 11 degli ottavi: in difesa brilla Dumfries

Un pezzetto d’Italia anche nella classifica dei migliori giocatori degli ottavi ai Mondiali c’è grazie a Denzel Dumfries. Il laterale destro dell’Inter si è reso protagonista di una prova sontuosa contro gli Stati Uniti con 1 gol e due assist. Al centro della difesa si guarda in casa Croazia, una delle formazioni più solide di Qatar 2022, anche grazie alla rivelazione Josko Gvardiol. Il 20enne centrale del Lipsia con le sue prestazioni ha già scatenato un’asta internazionale. Al suo fianco puntiamo invece sull’esperienza di Thiago Silva, il Brasile gioca e diverte mai soprattutto una squadra che non rischia niente in difesa anche grazie al suo capitano che a 38 anni è ancora un top nel suo ruolo. A sinistra un’altra vecchia conoscenza del calcio italiano con Hakimi che ha realizzato il rigore che porta nella storia il Marocco.

Mondiali, Top 11 degli ottavi: il centrocampo con Bellingham e Casemiro

Esperienza e freschezza atletica: per la formazione migliore del Mondiale in Qatar si punta sia sulla gioventù che sull’esperienza. L’Inghilterra continua ad avanzare e lo fa grazie a Jude Bellingham, il 19enne  centrocampista del Borussia Dortmund è una vera e propria rivelazione: corsa, grinta ma soprattutto tanta qualità che gli permettono di cominciare l’azione e di rifinirla. Al suo fianco non può mancare Casemiro, se la prima parte di stagione al Manchester United è stata una delusione in Qatar sta dimostrando perché viene considerato uno dei migliori al mondo nel suo ruolo. Un posto va riservato anche ad Amrabat: il centrocampista della Fiorentina sta giocando un Mondiale incredibile con la maglia del Marocco.

Mondiali, Top 11 degli ottavi: il tridente Ramos-Mbappè-Messi

Il Portogallo sembra non avere più bisogno di Cristiano Ronaldo. CR7 si accomoda in panchina ed al suo posto al centro dell’attacco lo occupa Goncalo Ramos, lo “stregone” del Benfica che segna una tripletta e spedisce i lusitani ai quarti. A destra non può che operare Leo Messi. Arrivato al suo ultimo Mondiale, la Pulce sembra rinata e dopo un avvio difficile sta trascinando l’Argentina con colpi da fuoriclasse. A completare l’attacco c’è l’uomo dei record Kylian Mbappè: con la doppietta realizzata alla Polonia è diventato il più giovane a raggiungere 9 gol realizzati ai Mondiali a 23 anni, 11 mesi  e 14 giorni, togliendo il primato a Eusebio che ci era riuscito a 24 anni.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...