Virgilio Sport

Pagelle Monza-Genoa 1-0: Retegui fantasma, Dani Mota entra e segna, Colpani alterno

Top e flop della partita Monza-Genoa: male l'attacco del Grifone con Retegui, si sveglia troppo tardi Gudmundsson, festa per i fratelli Carboni

10-12-2023 17:10

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

Il primo gol stagionale di Dani Mota, che entra al 57’ e segna all’82’, lancia il Monza in zona Europa. Battuto un Genoa troppo remissivo dopo una gara quasi inguardabile. Fino a quel momento un gol annullato a Ciurria nel primo tempo e un’occasionissima sprecata da Retegui erano state tra le poche emozioni che aveva regalato la prima sfida in serie A tra Monza e Genoa. Un colpo basso per il Grifone che non vince da un mese e che solo dopo essere andato sotto ha avuto un sussulto tardivo, sfiorando il pari con Dragusin. Confermata la tendenza a crollare nel secondo tempo, come testimoniano i numeri che vedono un Genoa al terzo posto se le partite fossero finite al 45’. A venir meno sono stati soprattutto i più attesi, dal rientrante Gumdundsson, che si è visto solo a sprazzi, a Retegui – lontano dalla forma migliore. Tra i locali benino il talento Valentin Carboni, poco appariscente Colpani che però ha avuto il merito di avviare l’azione del gol-partita . Il Monza con questa vittoria sorpassa il Torino e aggancia la Lazio al nono posto a 21 punti, il Genoa resta a 15 lunghezze, momentaneamente in zona-pericolo.

Monza-Genoa, la chiave tattica della partita

Cambiano sistema di gioco sia Monza che Genoa. Palladino decide di passare al 4-2-3-1 per sorprendere il Genoa che si era preventivamente messo a specchio. Cambia tutto quindi anche Gilardino che per la prima volta si affida al 3-4-2-1 per il suo Genoa – con Retegui prima punta supportato da Gudmundsson e Messias alle sue spalle – anziché schierare il solito 3-5-2 visto da inizio stagione.

Ciurria per la prima volta passa dalla corsia destra a quella sinistra e sia lui che Colpani (che resta sulla trequarti destra) giocano a piede invertito. Carboni del Monza va a creare superiorità numerica nel lato palla per cercare di penetrare all’interno della difesa rossoblu. Nella prima frazione di gioco entrambe le squadre si preoccupano più di chiudere gli spazi centrali che di pressare alto l’avversario, lasciandosi reciprocamente spazio e tranquillità per impostare. Gilardino si accorge che la sua squadra pecca di precisione nel breve e chiede più verticalizzazioni verso gli attaccanti.

Nella seconda frazione di gioco Gilardino preferisce schierare la difesa a quattro per contenere la pressione offensiva del Monza e si affida ai contropiede e alle ripartenze per cercare il gol. Il tecnico rossoblu chiede ai suoi uomini di sfruttare maggiormente le corsie laterali, più libere rispetto alle corsie centrali del campo ben chiuse dal Monza. Palladino prova a scalfire la difesa del Genoa con le corsie laterali e gli inserimenti di Colpani dal limite dell’area e il Monza riesce – attraverso le sovrapposizioni di Pedro Pereira sulla destra – ad imbucare lo scatenato Dani Mota.

Clicca qui per rivivere tutti i momenti salienti di Monza-Genoa

I top e flop del Monza

  • Dani Mota 7.5 Entra al 57′ e cambia la partita nei minuti finali. Fa salire la squadra e si inserisce alle spalle dei difensori avversari. Il suo gol all’82’ nasce su una ripartenza iniziata da lui a centrocampo e conclusa con il suo gol dall’interno dell’area di rigore.
  • Pedro Pereira 7. Buona gara in fase difensiva, annulla Haps sulla sua corsia. In fase offensiva cerca le sovrapposizioni con Colpani e arriva a fornire un prezioso assist a Dani Mota con un pallone basso e teso verso il centro dell’area di rigore.
  • Kyriakopoulos 6.5. Dialoga con Ciurria sulla sua stessa fascia sinistra e nelle sue scorribande offensive guadagna metri e profondità in avanti, con gran velocità – e dribbling – supera gli avversari.
  • A.Carboni 6.5. Annulla praticamente per tutta la partita Retegui e vince contro di lui la stragrande maggioranza dei duelli.
  • Pessina 6.5. Al 52′ salva di testa su un cross velenoso del Genoa a tagliare tutta l’area di rigore. Preciso nei passaggi a centrocampo.
  • Ciurria 6. Era stato abile a sfruttare al 35′ un errore di Dragusin per far gol, poi annullato per fuorigioco. Soffre negli uno contro uno contro De Winter.
  • Colpani 6. Luci ed ombre ma ha il merito di avviare l’azione del gol e di scaricare palla a Pedro Pereira in sovrapposizione.
  • Colombo 5. Deludente prestazione durante tutto il primo tempo e nei minuti iniziali del secondo. Fuori dal 56′.

I top e flop del Genoa

  • Messias 6.5. Nel secondo tempo si accende maggiormente. Bravo nei dribbling e nella costruzione della manovra offensiva.
  • De Winter 6.5 Resiste agli attacchi del Monza e in particolare a Ciurria che viene annullato. Ha completato il maggior numero di contrasti nella partita (52) e vinto tutti i duelli uno contro uno.
  • Dragusin 6. Aveva commesso un errore in scivolata in fase difensiva che aveva portato il Monza al gol, poi annullato al 35′ per fuorigioco. Nel secondo tempo si riprende e va a fare a sportellate prima con Colombo e poi con Maric. Non raggiunge una valutazione superiore per l’errore sotto porta di sinistro all’ 84′.
  • Gudmundsson 6. Crea il maggior numero di occasioni nella partita (7) ma non illumina l’attacco genoano.
  • Retegui 5. Spento in fase offensiva, si fa anticipare puntualmente da Carboni fisso su di lui in marcatura e nella seconda frazione di gioco assume un atteggiamento passivo e rinunciatario. Al 61′ si trova casualmente una palla sui piedi e divora la più grande occasione della partita sotto rete.

Monza-Genoa: il tabellino del match

MONZA (4-2-3-1): Di Gregorio; D’Ambrosio, Pereira, Carboni A., Ciurria (dal 27′ st Machin); Gagliardini (dal 27′ st Akpa Akpro), Pessina; Kyriakopoulos., Colpani (dal 42′ st Donati), Carboni V. (dal 12′ st Dany Mota): Colombo (dal 11′ st Maric). All: Palladino

GENOA (3-4-2-1): Martinez; Dragusin, De Winter, Vasquez; Sabelli (dal 43′ st Ekuban), Badelj., Frendrup, Haps (dal 33′ st Fini), Messias (dal 33′ st Hefti), Gudmundsson; Retegui. All.: Gilardino

Arbitro: Collu di Cagliari.
Reti: al 38′ st Dany Mota (Monza) .
Note: Ammonizioni: al 20′ st Kyriakopoulos G. (Monza) al 34′ pt Vasquez J. (Genoa), al 40′ st Frendrup M. (Genoa).

Clicca qui per rivedere tutti i risultati stagionali del Monza

Pagelle Monza-Genoa 1-0: Retegui fantasma, Dani Mota entra e segna, Colpani alterno Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...