Virgilio Sport

MotoGP: Yamaha al lavoro sul motore, Quartararo si rompe la mano

La casa di Iwata sta tentando di risolvere il problema al motore, vero punto debole delle ultime stagioni. Nel frattempo il campione del mondo MotoGP 2021 Quartararo si rompe il polso in motocross.

13-12-2022 19:30

La Yamaha punta a un 2023 in ripresa dopo la delusione del 2022, con il solo Fabio Quartararo a lottare, con grande fatica, in mezzo a Ducati e Aprilia. Proprio El Diablo ha avuto un piccolo incidente in Motocross, per fortuna senza particolari conseguenze.

La svolta della Yamaha 2023 sarà il miglioramento del motore, per il quale è stato chiamato un nuovo ingegnere e a proposito del quale già Valentino Rossi si era lamentato più di due anni fa.

Mentre la Yamaha soffre, tuttavia, Bagnaia non ha ancora smesso di festeggiare

Quartararo, infortunio nel cross come Dovizioso

Pochi giorni fa era stato l’ex M1 Andrea Dovizioso e distruggersi il polso divertendosi in Motocross. Ora è toccato anche al Campione del Mondo 2021 Fabio Quartararo.

Si tratta di una frattura alla mano sinistra, che fortunatamente non necessita di alcun tipo di intervento chirurgico. A comunicarlo è stato lo stesso pilota francese tramite un post sui social:

“Ieri ho avuto un incidente durante l’allenamento di motocross e ho subìto una piccola frattura alla mano sinistra. Non c’è bisogno di un intervento chirurgico, devo solo pensare a riprendermi”.

Luca Marmorini già al lavoro per il nuovo motore, ma già Rossi aveva espresso perplessità

Il motore, dunque la velocità di punta e l’affidabilità, sono i punti deboli della Yamaha ormai da diverse stagioni. Il motore 2020 non eccelso, con la Pandemia la casa di Iwata è stata costretta a congelare i nuovi progetti, portandosi dietro problemi cronici per anni (come quello delle valvole, per il quale è anche stata sanzionata).

Ora si può riprendere a spingere in questo senso, e Corsedimoto.com ha riferito che in Yamaha è già al lavoro Luca Marmorini, ingegnere che sarà responsabile del nuovo sviluppo del motore. I primi test non sono andati ancora benissimo, e Jarvis non naviga certo in buone acque.

Già due anni fa Valentino Rossi aveva evidenziato alcune problematiche col motore Yamaha: “Per me il reparto motori è il primo problema, perché le prestazioni non sono eccezionali e anchPer e l’affidabilità è importante”.

Sicuramente la casa di Iwata rimarrà comunque, almeno per il 2023, l’unica in pista col 4 cilindri in linea, e anche l’unica senza un team satellite.

Intanto Bagnaia presto festeggiato nella sua Chivasso

Mentre la Yamaha sta lavorando duramente per recuperare il terreno perduto, la Ducati non ha bisogno di questo essendo già la moto migliore del lotto. Il Campione del Mondo Pecco Bagnaia non ha infatti ancora terminato di festeggiare il titolo Mondiale conquistato a Valencia.

Dopo i Fim Awards a Rimini e la serata Ducati di giovedì in piazza Maggiore a Bologna, Bagnaia nella giornata di domenica riceverà l’abbraccio della sua città natale, Chivasso, in Piemonte. Un evento organizzato dal “Pecco Fan Club” con il contributo del Comune.

Per Bagnaia è la prima volta in veste ufficiale di Campione del mondo nella sua città natale. Per l’occasione sarà allestito anche un maxischermo.

MotoGP: Yamaha al lavoro sul motore, Quartararo si rompe la mano Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Genoa - Udinese

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...