Virgilio Sport

Napoli: ciclone De Laurentiis su Zielinski e la Lega e ordina lo stop alle conferenze

Prima della conferenza di Mazzarri il patron chiarisce con un monologo-sfogo le mosse di mercato e annuncia: basta incontri pre-partita con la stampa

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Non parlava a Castelvolturno dall’anno scorso Mazzarri: in mezzo è successo di tutto, dalla finale di Supercoppa quando Il tecnico del Napoli dopo la beffa a Riad e la rabbia per l’arbitraggio di Rapuano aveva lasciato polemicamente il campo prima della fine, saltando anche l’incontro con la stampa. Anche la settimana scorsa, prima della partita con la Lazio, aveva scelto il silenzio, commentando solo la gara nella sala stampa dell’Olimpico ma ora torna a dire la sua a Castelvolturno, alla vigilia della partita col Verona. A togliergli la scena è stato però il presidente De Laurentiis che ha spiegato polemicamente tutte le mosse di mercato.

De Laurentiis fa chiarezza sul caso Zielinski

Prima di Mazzarri ha però preso la parola il presidente De Laurentis: “Ho letto che qualcuno aveva parlato di ripicca con Zielinski ma non è così, è una splendida persona, di livello, però le scelte sono state fatte perché è in uscita, dal 1 luglio non sarà con noi e dobbiamo vedere gli altri, dobbiamo capire se riscattare Traorè. Sulla vicenda Ostigard, io ero in trattativa con Dragusin che ha preferito a noi e al Bayern l’Inghilterra, a quel punto abbiamo detto: ci serve un difensore veloce e avevamo ripiegato sul signor Perez, ho incontrato al Britannique Gino Pozzo che è venuto molto carinamente, ma dopo 3 ore avevo da incontrare il commissario di Castellammare per la nuova casa del Napoli ma c’era un casino di traffico… prima di andare via ho detto facciamola finita, facciamo 18mln all inclusive, ma i miei mi dicono che volevano il pagamento di chi ha cresciuto il giocatore, poi i soldi al procuratore ed ho detto mi avete rotto, non si fa più nulla”.

“Nel frattempo Mazzarri si è rimesso a 3 dietro – continua De Laurentiis – rivalutando anche Ostigard e quindi bisognava comprare uno che magari quest’estate, rimodulando in un altro modo la difesa, me lo trovo lì… ma Ostigard è un bravo giocatore, lo volevano per 10mln e quindi qualcosa significherà? Poi abbiamo comprato un centrocampista che può fare anche il difensore centrale”.

De Laurentiis annuncia: niente più conferenze pre-partita

De Laurentiis è un fiume in piena: “Un’altra cosa che sento: avete comprato un trequartista quando serviva un esterno alternativo a Politano e Kvara. Il signor Lindstrom ha fatto 23 partite in nazionale e nel club come ala destra, punto. Documentatevi, ma mi sono stancato di sentirmi dire: chi hanno comprato? Se si deve collaborare tra media e club… noi stiamo dentro tutti i giorni, conosciamo tutto dei giocatori, carattere, stato fisico ecc. Ogni tanto bisogna concentrarsi, questa conferenza era dovuta per Mazzarri, ma è mia intenzione, non come atto rivoluzionario, di non fare più conferenze pre-partita perché l’allenatore deve essere lasciato in pace. Lui ha già tante cose da decidere, poi non vi può dire mica come schiera la squadra…La Lega è un disastro, un cumulo di incapacità totale, fare entrare le telecamere negli spogliatoi pur di vendere tutto, vuol sentire parlare sempre tutti”.

Per Mazzarri Zielinski è out perché non sta bene

Dopo lo sfogo di De Laurentiis tocca a Mazzarri che si sofferma solo sulle cose di campo: “Al di là del mercato, la squadra è riuscita in questo periodo a lavorare bene grazie alla settimana tipo. Hanno imparato a giocare con la difesa a 3 come avete visto in varie partite, così come giocare con la difesa a 4. Avere questi due moduli può essere un vantaggio per noi. Spero che i ragazzi abbiano capito le difficoltà che ci attendono domani contro il Verona. Zielinski? Non sarà convocato, non sta ancora bene, non credo possa essere convocato. Anguissa sta bene, Traorè sarà convocato e forse potrà giocare anche 20 minuti. Sicuro Olivera non ci sarà, è incerto Natan invece. Ngonge a Roma ha fatto molto bene anche da centravanti, quindi può essere uno spunto anche per quel ruolo”.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...