Virgilio Sport

Napoli, col Milan è un incubo: tifosi spaccati e ora c'è preoccupazione

Un incubo la serata per i tifosi del Napoli. Il Milan passeggia a Fuorigrotta e fa scattare campanelli d'allarme in vista della Champions. Preoccupa la spaccatura tra gli ultras e Adl.

02-04-2023 22:42

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Una serata da dimenticare. Una delle prime di un campionato altrimenti vicino alla perfezione. Napoli preso a pallonate dal Milan in una serata surreale. Zero a quattro a Fuorigrotta e tifosi sbigottiti sui social. Ci si aspettava un risultato del genere, ma a ordine invertito. E ora aumentano le preoccupazioni in vista della Champions, più che per il finale di campionato: il vantaggio sulla Lazio resta ampio, la Juve anche coi 15 punti restituiti sarebbe comunque a -12. Bufera per le proteste degli ultras, coi tifosi spaccati pro o contro De Laurentiis.

Tifosi del Napoli preoccupati: “Picchiano Kvara”

La più grande preoccupazione tra i tifosi azzurri, prima dell’inizio della partita e dopo gli infortuni di Osimhen e Olivera, è che quelli del Milan possano riservare un trattamento “speciale” anche per Kvaratskhelia.Spalletti non lo avrebbe dovuto far giocare”, tuona Mario. “Ma sei impazzito: già senza Osimhen è durissima”, replica Vincenzo. C’è spazio anche per i disordini in curva. “Incredibile, ho visto immagini di ultras che si picchiano in curva B”, si lamenta Francesco. “Basta con queste proteste assurde, tifate Napoli e basta”, l’invito di Enzo.

Primo tempo da incubo: il Milan è avanti 2-0

La partita riserva altre delusioni. Il Milan è una furia e si porta sul 2-0, con Leao che indica lo scudetto dopo il gol e Diaz che trova il raddoppio. “Ma stiamo dormendo? Scendete in campo col coltello fra i denti e dimostrate chi siamo”, scrive Lella. “Senza Osimhen la squadra perde tanto, specie lì davanti”, aggiunge Andrea. “Anguissa deve uscire e con lui Zielinski“, avverte Salvatore. “Loro molto aggressivi, un arbitro che vede solo quello che conviene e poi manca Osimhen“, l’analisi di Gaetano. Mentre Franco è abbattuto: “La peggior partita della stagione”.

Napoli mai così male, la ripresa è un incubo

Ci si aspetta la riscossa, ma i tentativi del Napoli sbattono contro il muro Maignan. “E ti pareva che una volta ogni mezz’ora che tiriamo in porta non troviamo pure di fronte il fenomeno”, è il cruccio di Donatella. Poi arrivano i gol di Leao e Saelemaekers ed è notte fonda. “Scusatemi potete avvisare Spalletti che può anche fare qualche cambio?”, ironizza Mario. “Io avviserei i calciatori del Napoli che la partita è iniziata”, il commento caustico di Salvatore. “Una serata storta non cancella questo grande campionato. Lasciateli esultare i milanisti, questo scudetto lo vinciamo noi”, scrive Pasquale.

Cori contro Adl, tifosi del Napoli spaccati

Nel finale si avvertono nitidamente anche i cori di protesta (e di insulti) contro il presidente De Laurentiis. I tifosi del Napoli sono spaccati. “Hanno ragione gli ultras, incredibile trasformare il Maradona in un teatro”. E ancora: “Solo a Napoli sono vietati tamburi e bandiere. Sono ovunque in città, tranne che allo stadio”. Non mancano i sostenitori del presidente. “Viva le famiglie allo stadio, si tifa con la voce, non con tamburi e fumogeni”. Oppure: “Stiamo vincendo lo scudetto e insultiamo il presidente. Solo a Napoli“.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...