Virgilio Sport

Napoli ko a Parma, i tifosi non hanno dubbi sul responsabile

La squadra di Gattuso ancora sconfitta contro gli emiliani: sui social chi è rimasto sveglio se la prende con l'arbitro per i due rigori contro.

22-07-2020 21:31

Il Napoli al Tardini rimedia una sconfitta e i tifosi rimasti svegli dopo 90 e più minuti soporiferi – pochi, per la verità – non hanno dubbi sul responsabile. Più che Gattuso, Insigne, Lozano o qualche altro protagonista della squadra azzurra, è l’arbitro Giua a rubare la scena per alcune decisioni più che discutibili. Del resto, il fischietto di Olbia (il peggiore del campionato, per gli addetti ai lavori) era l’incubo dell’allenatore del Napoli.

Primo tempo da sbadigli

Ritmi bassissimi sin dai primi minuti. Il Napoli s’affida al consueto, estenuante valzer di passaggi e tira in porta solo al 4′ con Politano. “Mi svegliate se succede qualcosa?”, chiede un tifoso spazientito. “Già abbiamo i nostri problemi a creare occasioni, in più stasera a centrocampo ci sono due incontristi: Allan e Demme. Chi dovrebbe costruire il gioco?”, è la domanda di Oreste.

Parma in vantaggio, rigore più che dubbio

A scuotere tutti ci pensa l’arbitro Giua che all’ultimo istante del primo tempo concede rigore al Parma. Sui social fioccano le proteste. Matteo allega una foto eloquente e sottolinea: “Ricordiamo che l’arbitro Giua non assegnò questo rigore su Milik in Napoli-Lecce ma oggi ha assegnato questo rigore al Parma“. Anche  Nicola perde le staffe: “Ennesimo arbitraggio scandaloso. Il VAR avrebbe dovuto evitare queste situazioni clamorose. Eppure non è così”.

Parma-Napoli, la telecronaca su Dazn

Pasquale se la prende invece con quelli di Dazn, anche se più che per questioni tecnico-tattiche le sue lamentele sono provocate da un altro aspetto: “Ci meritiamo Diletta e ci rifilano Tiribocchi, questi ce l’hanno proprio con noi”. Altri tifosi invece sono inviperiti all’intervallo: “Ma nessuno che dice che è un rigore inventato? Possibile?”. Giuseppe invece bacchetta i riflessi dei commentatori: “Due minuti per accorgersi che il tocco di Grassi è in area: geni”.

Il Napoli pareggia, Alvino punzecchia

In avvio di ripresa, appunto, arriva il gol di Insigne, dopo un calcio di rigore concesso da Giua solo dopo un consulto Var. “Com’è possibile che non si sia accorto subito che Grassi fosse in area?”, si domanda Giorgio. E puntuale arriva il Tweet scherzoso di Carlo Alvino, che punzecchia il direttore di gara: “Parma-Napoli veramente non dice nulla, forse meglio dedicarsi alla musica con una dedica speciale e… un pizzico di ironia”. La canzone in allegato è Giuvanne cu ‘a chitarra di Renato Carosone: in napoletano Giuvanne si pronuncia proprio Giua, come l’arbitro.

E nel finale arriva l’altro rigore

Forse Giua sta osservando i commenti su Twitter perché nel finale se ne inventa un’altra: secondo rigore per il Parma per un contatto tra Koulibaly e Kulusevski. “Meno male che è una partita inutile, perdere così è ridicolo”, scrive Antonio. Gennaro invece fa mea culpa: “La sconfitta è eccessiva ma il Napoli non avrebbe meritato più del pari: prestazione francamente avvilente”.

Napoli ko a Parma, i tifosi non hanno dubbi sul responsabile Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...