Virgilio Sport

Napoli-Milan, veleno infinito: commenti beceri alla foto di Theo col figlio

Prima della gara di Champions League tra Napoli e Milan, arriva l’ennesimo comportamento deprecabile di alcuni tifosi alla foto di Theo Hernandez con il figlio Theo jr

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Un altro episodio vergognoso colpisce il calcio italiano. Domani sera andrà in scena la gara di ritorno dei quarti di finale di Champions League tra il Napoli e il Milan, ma per alcuni tifosi la rivalità si sposta decisamente più lontano rispetto al campo da gioco e al normale confronto sportivo. Ed è quello che ha sperimentato anche Theo Hernandez.

Theo Hernandez: commenti beceri alla foto con il figlio

Il calciatore del Milan, Theo Hernandez, ha pubblicato sulla sua pagina Instagram una tenerissima foto con il piccolo Theo jr che ha appena compiuto un anno. E anche questo momento di tenerezza: “Tanti auguri amore mio. Papà ti ama tanto. 1 anno”, la didascalia dell’immagine, viene rovinato da quella che dovrebbe essere semplicemente una rivalità sportiva e che travalica in qualcosa di decisamente peggiore. Molti tifosi del Napoli hanno infatti deciso di prendere di mira il giocatore sui social con commenti terribili nei confronti del calciatore.

Theo Hernandez: la solidarietà dal mondo del calcio

I terribili commenti arrivati sotto la foto del calciatore molti dei quali auguravano anche la morte al calciatore del Milan sono stati oggetto di discussione. Tanti tifosi, anche molti del Napoli, si sono schierati accanto all’esterno francese condannando le parole di odio nei confronti del calciatore e del figlio. “Se lo schifo avesse un limite, è stato ampiamente superato. L’essere umano ha raggiunto il suo punto più basso. Tutto questo non ha nulla a che fare con il calcio e con lo sport in generale”, scrive Ale.

Sono tanti anche i tifosi del Napoli che prendono le distanze dagli insulti: “Da napoletano mi dissocio totalmente da quanto scritto da beceri ignoranti. Quella gentaglia non rappresenta Napoli e di certo non rappresenta me”, scrive Antonio. E Ciro fa lo stesso: “Mi vergogno di essere della stessa città di quei cinque rincoglioniti che hanno fatto quei commenti”.

Calcio e social: i giocatori nel mirino anche nel privato

Purtroppo quanto accaduto a Theo Hernandez non rappresenta di certo una novità nel mondo del calcio. Qualche mese fa nel mirino era finito Domenico Berardi, giocatore del Sassuolo, dopo la vittoria dei neroverdi a San Siro contro il Milan: all’attaccante e alla moglie erano arrivate piogge di insulti. Ma di episodi come questo ce ne sono in maniera ciclica, con i tifosi che utilizzano i social come una terra di nessuno in cui possono scrivere quello che vogliono senza nessuna conseguenza.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...