Virgilio Sport

Pagelle di Bologna-Genoa 1-1: Gudmundsson super, Dragusin insuperabile, Zirkzee male, De Silvestri salva Motta

Top e flop della partita Bologna-Genoa, valevole per la 19° giornata di serie A 2023/2024: ottavo sigillo per Gudmundsson, le voci di mercato non distraggono Dragusin.

Pubblicato:

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Il Bologna evita il secondo ko di fila al fotofinish, acciuffando il Genoa grazie al gol di De Silvestri al 95′. Si chiude 1-1, dunque, l’anticipo della 19a giornata di Serie A al Dall’Ara ed è un pareggio che lascia l’amaro in bocca a Gilardino, passato in vantaggio con il solito Gudmundsson. Top e flop di Bologna-Genoa e il tabellino del match nella nostra analisi.

Bologna-Genoa, la chiave della partita

Entrambe le squadre con problemi di formazione. Thiago Motta sceglie Ravaglia tra i pali, sulla trequarti Orsolini, Fabbian e Urbanski a supporto di Zirkzee. Nonostante le voci di mercato, Gilardino non rinuncia a Dragusin. In attacco Gudmundsson ed Ekuban, con Retegui in panchina. Al 7′ è Orsolini, tornato titolare, che lascia partire una sassata su cui è attento Martinez. Al 20′ Genoa avanti: punizione da posizione defilata di Gudmundsson, il tiro è teso e Ravaglia si lascia sorprendere. Il Bologna alza il baricentro senza tuttavia riuscire mai a impensierire gli avversari, mentre gli ospiti sono pronti a far male in contropiede.

Rivivi tutte le emozioni di Bologna-Genoa

A inizio ripresa Thiago Motta prova a dare la scossa con un triplice cambio: dentro Kristiansen, Aebischer e Saelemaekers. Al 75′ il Bologna trova il gol del pareggio: punizione di Saelemaekers e colpo di testa vincente di Calafiori. Ma la rete è annullata per fuorigioco. Nel recupero il difensore ex Roma ci riprova: Martinez è super. In pieno recupero, però, il Bologna trova il pareggio con De Silvestri, entrato nel finale proprio per dare una mano sulle palle inattive.

I top e flop del Bologna

  • De Silvestri 7: L’uomo della provvidenza, la mossa della disperazione di Thiago Motta, che evita il secondo ko di fila.
  • Calafiori 6,5: In un paio di circostanze corre qualche rischio di troppo, ma si rende protagonista anche di alcuni interventi molto importanti. Trova il gol dell’1-1 di testa, ma è annullato per fuorigioco millimetrico. Nel recupero ci riprova: Martinez si esalta.
  • Saelemaekers 6,5: Gettato nella mischia a inizio secondo tempo, l’ex Milan entra col piglio giusto creando non pochi grattacapi al Grifone. Decisivo nel gol del pareggio.
  • Zirkzee 5,5: Poco ispirato, l’olandese. Un passaggio a vuoto che non mina quanto di buono mostrato finora.
  • Urbanski 5,5: Il 19enne polacco sembra ancora acerbo. E la trequarti felsinea ne risente.
  • Posch 5,5: Stende Messias, viene ammonito e dalla conseguente punizione il Genoa passa in vantaggio.
  • Ravaglia 5: Sorpreso dalla punizione di Gudmundsson: a sua parziale scusante il fatto che non è stato il primo né sarà l’ultimo portiere a cascarci.

I top e flop del Genoa

  • Gudmundsson 7: Gol numero otto in campionato con un calcio di punizione velenoso, di quelli che mandano in tilt i portieri. Sempre più determinante, l’islandese.
  • Martinez 6,5: Gran parata su Orsolini a inizio partita, si ripete nel recupero su Calafiori e Zirkzee. Non può nulla su De Silvestri.
  • Dragusin 6,5: Napoli? Tottenham? No, solo il Genoa. Al Dall’Ara il gigante romeno, per nulla infastidito dalle trattative di mercato, dimostra di essere un professionista esemplare. Un muro.
  • Frendrup 6,5: Quanto corre e quanto pressa, il danese. Inesauribile. E per questo prezioso, seppur tecnicamente non eccelso.
  • Messias 6+: In difficoltà quando è chiamato a dare una mano in copertura, ma, superato il centrocampo, è una spina nel fianco per gli avversari.
  • Retegui 5,5: Entra nella ripresa, ma non incide.
  • Ekuban 5,5: Si vede poco: mai un tiro verso la porta emiliana.

Il tabellino di Bologna-Genoa

Bologna (4-2-3-1): Ravaglia, Posch (86′ De Silvestri), Lucumí, Calafiori, Lykogiannis (55′ Kristiansen); Moro (55′ Aebischer), Freuler; Orsolini, Fabbian, Urbanski (55′ Saelemaekers); Zirkzee. A disposizione: Bagnolini, Skorupski, Corazza, El Azzouzi, Beukema, van Hoojdonk. All. Thiago Motta.

Genoa (3-5-2): Martinez; Dragusin, Vogliacco, Vasquez (84′ Matturro); Sabelli, Malinovskyi, Badelj, Frendrup, Messias (77′ Haps); Gudmundsson, Ekuban (69′ Retegui). A disposizione: Sommariva, Bani, Haps, De Winter, Galdames, Kutlu, Martin, Fini, Puscas. All. Gilardino.

Arbitro: Colombo

Ammoniti: Posch, Vasquez, Retegui, Sabelli, Zirkzee, Kristiansen

Marcatori: 20′ Gudmundsson, 95′ De Silvestri

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Falkensteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...