Virgilio Sport

Pagelle Salernitana-Fiorentina 0-2: Kouamé un gigante rispetto a Barak, Ochoa non basta a Colantuono

L’ivoriano entra al 70’ al posto del ceco, schierato da “falso nueve”, e in 10 minuti sblocca l’incontro. Il portiere messicano tiene a lungo in partita i suoi  

Pubblicato:

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

Col centravanti è tutto più semplice: la Fiorentina del “falso nueve” Barak sbatte sul bunker della Salernitana per 70’, poi Italiano inserisce Kouamé e porta a casa la partita: i Viola tornano a vincere in serie A dopo quasi 2 mesi e centrano il primo successo in trasferta del 2024, salendo al 9° posto con 47 punti, a -2 dal Napoli. Per la Salernitana è la 22a sconfitta stagionale.

La chiave della partita

Tra emergenze e turnover Colantuono cambia 6 giocatori rispetto alla partita contro la Lazio, soprattutto in difesa, e ordina alla Salernitana di stare bassa e stretta per togliere spazi e rendere sterile il palleggio della Fiorentina, da colpire poi negli spazi alle spalle della difesa: il piano riesce solo nella prima metà, perché Tchaouna e Candreva non sono in giornata. Stretta tra l’impegno in Conference League e quello in Coppa Italia, la Viola perde ritmo in mezzo al campo e incisività in attacco: la squadra di Italiano, che opta per Barak “falso nueve”, crea poche occasioni e quelle che arrivano vengono fallite malamente. Poi entra Kouamé da centravanti e decide la partita.

Top e Flop della Salernitana

  • Ochoa 6,5 – Meno impegnato che in altre occasioni, tiene in partita i granata con i soliti riflessi da gatto. Nulla può sull’incornata di Kouamé, era quasi riuscito a evitare il 2-0.
  • Fazio 6,5 – Il veterano argentino tiene botta a lungo, dirigendo la difesa con autorevolezza. Poi viene tradito da Pellegrino.
  • Candreva 5 – Avrebbe il compito di dare fiato alla Salernitana con qualche sgroppata palla al piede e di impensierire Terracciano col suo destro: dopp
  • Tchaouna 5 – Niente scatti, tiri improvvisi, tentativi di dribbling: stavolta al ciadiano non riesce nulla.
  • Pellegrino 5 – Per 70’ fa da muro sulle combinazioni centrali della Fiorentina, poi si addormenta e si lascia “posterizzare” da Kouamé.

Top e Flop della Fiorentina

  • Kouamé 7 – Da centravanti non ha mai fatto scintille in carriera, ma rispetto a Barak sembra Haaland: entra al 25’ della ripresa in cinque minuti prima impegna Ochoa e poi vola alto a trovare (con precisione) l’inzuccata della vittoria. Secondo gol in campionato.
  • Martinez Quarta 6,5 – Solita fisicità, solita aggressività e ancora più proiezioni in avanti per dare peso a un attacco troppo leggero per 70’.
  • Ikoné 6,5 – Prova a inventare sulla destra con i rapidi movimenti del suo sinistro, ma non sfonda. Il gol fallito ormai non fa notizia, si riscatta con la deviazione del 2-0 in pieno recupero.
  • Ranieri 6 – La Salernitana non lo mette molto sotto pressione, ma lui sbaglia comunque tanto nella propria metà campo. Il voto si alza per il cross calibrato sulla testa di Kouamé.
  • Sottil 5 – Come Ikoné prova a darsi da fare sulla fascia, ma combina poco. E come il compagno fallisce una rete facile facile.
  • Barak 5 – L’esperimento da falso nueve contro una difesa bassa e affollata come quella della Salernitana fallisce: quando Italiano lo arretra e inserisce Kouamé la gara si sblocca.

La pagella dell’arbitro Marchetti

Partita tutto sommato agevole per il fischietto di Ostia, che lascia correre il gioco ma già nel primo tempo fa capire di non tollerare le entrate troppo dure. Voto 6.

Salernitana-Fiorentina 0-2: il tabellino

SALERNITANA (3-4-2-1): Ochoa; Pierozzi, Fazio, Pirola; Sambia (dal 39’ s.t. Zanoli), Legowski, Basic (dal 39’ s.t. Simy), Bradaric; Tchaouna, Candreva (dal 23’ s.t. Martegani); Ikwuemesi (dal 23’ s.t. Weissman). A disp. Costil, Allocca, Pasalidis, Pellegrino, E. Vignato, I. Gomis, Sfait. All. Colantuono

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Kayode (dal 37’ s.t. Faraoni), Martinez Quarta, Ranieri, Parisi; M. Lopez (dal 25’ s.t. Kouamé), Duncan (dal 37’ s.t. Mandragora); Ikoné, Castrovilli (dal 25’ s.t. Arthur), Sottil; Barak (dal 42’ s.t. Milenkovic). A disp. Martinelli, O. Christensen, Dodò, Biraghi, Biagetti, Infantino, Caprini, Sene. All. Italiano.

Arbitro: Marchetti di Ostia

Marcatori: Kouamé (F) al 35’ s.t., Ikoné (F) al 50’ s.t.

Note: ammoniti M. Lopez (F), Sottil (F), Basic (S), Ranieri (F), Martinez Quarta (F)

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...