,,
Virgilio Sport SPORT

Pallone d'Oro, Robert Lewandowski si sfoga e punge Lionel Messi

Il centravanti polacco del Bayern Monaco, intervistato in patria, confessa tutta la propria delusione per il secondo posto nel Pallone d'Oro 2021: "Mi sono sentito triste. Messi? Mi auguro che le sue parole siano sincere".

07-12-2021 10:13

Il settimo Pallone d’Oro conquistato in carriera da Lionel Messi ha fatto discutere. Il fuoriclasse argentino ha staccato ulteriormente Cristiano Ronaldo, fermo a cinque titoli, in vetta all’albo d’oro del prestigioso riconoscimento assegnato da ‘France Football’, ma la polemiche relative al trionfo nel 2021 sono state furiose, perché in tanti avrebbero visto meglio una vittoria di Robert Lewandowski.

Pallone d’Oro 2021, l’endorsement di Leo Messi per Robert Lewandowski

Il centravanti polacco del Bayern Monaco, che sarebbe stato il favorito assoluto anche nel 2020, quando però il premio non fu assegnato per decisione della redazione di ‘France Football’ nell’anno dello scoppio della pandemia di Coronavirus, ha chiuso al secondo posto, salvo poi ricevere diversi attestati di stima da parte dei redattori della rivista francese oltre che dello stesso Lionel Messi , che dal palco ha dichiarato di auspicare una consegna “postuma” del Pallone d’Oro 2020 a Lewandowski.

Insomma, il polacco è al momento solo il vincitore “morale” delle ultime due edizioni e dopo aver fatto parlare in tanti, compreso il proprio agente Pini Zahavi, Lewandowski ha preso la parola in prima persona, commentando sia la possibilità che gli venga consegnato il “resuscitato” premio 2020, sia sulle parole pronunciate dallo stesso Messi.

Pallone d’Oro 2021, Lewandowski all’attacco: “Messi? Spero sia sincero”

Robert Lewandowski , intervistato dal quotidiano polacco ‘Kanale Sportowym’, ha ammesso tutta la propria delusione per il verdetto della votazione:

“Non mi nascondo, ci sono rimasto male. Dopo il verdetto ero triste e insoddisfatto. Ci sono andato vicino, il fatto di competere con Messi mi fa capire a che livello sono arrivato, ma mi sono sentito triste. Rispetto Leo per come gioca e per quello che ha fatto, ma il morale era basso: fortunatamente non c’erano partite da giocare in quei giorni della settimana”.

Da Lewandowski arriva anche un commento verso quanto dichiarato da Messi circa la possibile attribuzione al polacco del trofeo 2020: “Vorrei che le sue non fossero parole vuote, ma sincere. Anche se comunque l’idea non mi entusiasma“.

I numeri da sogno di Robert Lewandowski

Nel 2020 Lewandowski ha vinto la Champions League con il Bayern Monaco, nella finale di Lisbona contro il Paris Saint-Germain ed è reduce da due annate sopra i 40 gol segnati con il club tra tutte le competizioni: addirittura 55 nel 2020, 48 nel 2021.

Quest’anno la musica non è cambiata, con 27 centri in 21 partite ufficiali. Insomma, una macchina da gol e di trofei (18 quelli vinti con il Bayern in otto anni), ma che non riesce a conquistare un titolo personale, penalizzato anche dal rendimento della Polonia , fuori dopo la fase a gironi a Euro 2020 e che a marzo sarà impegnata nei playoff per l’accesso al Mondiale 2022.

Le polemiche scatenate dall’assegnazione del Pallone d’Oro 2021 ricordano quelle del 2010, quando in tanti avrebbero voluto che a vincere fosse uno tra Andres Iniesta e Xavi , freschi di successo con la Spagna al Mondiale in Sud Africa e invece solo secondo e terzo nella classifica del Pallone d’Oro o in subordine Wesley Sneijder , finalista del Mondiale con l’Olanda e vincitore della Champions League con l’Inter, ma quarto nel trofeo di ‘France Football’.

 

 

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...