Virgilio Sport

Per Ravezzani Pairetto all'Inter è da stupidi, polemica sul web

La designazione dell'arbitro piemontese fa discutere

20-12-2019 09:26

Per Ravezzani Pairetto all'Inter è da stupidi, polemica sul web Fonte: Twitter

Non pochi sono rimasti sorpresi nel leggere le designazioni per la prossima giornata di serie A: ad arbitrare Inter-Genoa, che si giocherà domani alle 18, ci sarà Luca Pairetto di Nichelino, fischietto piemontese – e già qui i dietrologi storcono il naso – e soprattutto fratello Alberto, dirigente della Juventus con la qualifica di head of stadium revenue. Abbastanza, secondo i tifosi, per immaginare un atteggiamento ostile dell’arbitro.

LA POLEMICA – Da ieri impazza la polemica sui social: era davvero indispensabile mandare lui ad arbitrare la diretta concorrente della Juve per lo scudetto?

IL RISCHIO – Per Fabio Ravezzani è stata una scelta sbagliata e stupida. Il giornalista di TeleLombardia è lapidario su twitter.

IL TWEET – Ravezzani scrive: “Designare Parietto per Inter-Genoa è una mossa assolutamente stupida, oltreché rischiosa. Il fratello lavora alla Juve e lui è arbitro mediocre. Do per scontato che sarà onesto, ma resta una decisione sgradevole per il club nerazzurro. Con legittima ragione”.

LE REAZIONI – Il popolo del web si divide: “Inter arbitrata 4 volte. 3 vittorie e un pareggio. Fine” o anche: “Mamma mia che livello. Perché non le arbitra direttamente Oriali le partite dell’Inter?”.

COMPLOTTO – La maggioranza però si schiera con Ravezzani: “Ma al di là del complotto o meno, non puoi designare un arbitro che ha il fratello dirigente della tua diretta avversaria! Mi dispiace ma uno dei due fratelli deve cambiare categoria! Non possono gravitare entrambe in Serie A. Chiunque potrebbe sentirsi danneggiato….assurdo!” o anche: “È un po’ come se Juve-Lione la facessero arbitrare ad Alain Delon“.

INOPPORTUNO – C’è chi scrive: Sinceramente mi sento di darle ragione. Diciamo scelta inopportuna, che alimenta polemiche e dietrologie inutilmente. C’erano altre 9 partite di serie A da far arbitrare a Pairetto. Noi juventini non vogliamo dare alibi a nessuno nelle nostre vittorie”.

CONFLITTO DI INTERESSI – Un utente osserva: “Più che altro perché può essere condizionato al contrario. Sicuramente non sarà sereno e ogni decisione peserà il doppio. Assurdo” e infine: “Lo stesso si può fare sul discorso Oriali diviso tra federazione e Inter. Quando gioca la nazionale soprattutto quelle partire nelle soste del campionato una parolina a Mancini se tenere a riposo o meno Barella o Sensi penso ce la metta. Un chiaro conflitto d’interessi”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...