Virgilio Sport

Polveriera Real Madrid: scandalo arbitrale e razzismo su Vinicius, Ancelotti furioso

Arbitraggio contestato, mega rissa tra giocatori, ennesimo episodio di razzismo contro l'attaccante brasiliano: Siviglia-Real bollente, e il tecnico italiano si è sfogato in conferenza stampa

Pubblicato:

Difficilmente poteva succedere altro, perché è successo veramente di tutto in un Siviglia-Real Madrid che vedeva Carlo Ancelotti festeggiare la sua panchina numero 1300. E, soprattutto, vedeva Sergio Ramos in campo contro la sua ex squadra.

Real Madrid, Sergio Ramos contro i suoi ex compagni

Come al solito, il difensore centrale non si è fatto pregare ed è arrivato più volte allo scontro verbale e fisico con i suoi ex compagni di squadra. I blancos si sono visti annullare due gol nei primi 15 minuti di gioco, con le reti arrivate tutte nella fase finale del match. Al 74′ lo sfortunato autogol di Alaba portava in vantaggio i padroni di casa, ma la gioia durava poco perché quattro minuti più tardi Dani Carvajal insaccava il pareggio con un bel colpo di testa. In mezzo, tanta tensione per decisioni arbitrali poco gradite in particolare dal tecnico italiano: il Real resta primo a +3 sull’Atletico, ma c’è tanta amarezza e non solo per quanto riguarda il “fatto” tecnico.

Ancelotti, pari e polemiche

Per Carlo Ancelotti un giallo per proteste e diverse cose su cui recriminare, su tutte un intervento da rigore di Jesus Navas su Vinicius al termine del primo tempo. Prima della gara, Real Madrid TV aveva trasmesso un video contro l’arbitro De Burgos Bengoetxea, ed il fischietto ha avuto un pessimo pomeriggio. Il Real ha segnato due gol in 8’: il primo è stato annullato dal Var per un fuorigioco di Bellingham, decisivo nel propiziare il colpo di Valverde che aveva costretto Sergio Ramos all’autogol. Il secondo, sempre di Bellingham, è arrivato 15” dopo che l’arbitro aveva sanzionato un fallo in attacco del Real, col rumore del Sanchez Pizjuan che aveva coperto il fischio.

Siviglia, razzismo contro Vinicius

Poi il “royal rumble” che si è scatenato dopo il colpetto di Vinicius a Nyland, che esagera e cade fulminato: la scusa per dar vita a un tutti contro tutti che coinvolge una quindicina di giocatori, in cui Sergio Ramos e Rudiger hanno svolto un ruolo da protagonisti. Ma l’attaccante brasiliano è stato suo malgrado protagonista in quanto ancora una volta oggetto di insulti razzisti. E non è la prima volta, come lui stesso ha poi sottolineato su Instagram. “Cambi la legge, è l’episodio numero 19”, ha sottolineato il brasiliano. Al Sanchez Pizjuan un tifoso lo ha insultato imitando una scimmia, ed è stato subito individuato dal Siviglia e allontanato dallo stadio, oltre a essere stato segnalato alle autorità. Un provvedimento immediato a cui lo stesso attaccante del Real Madrid ha dedicato una storia su Instagram: “Complimenti al Siviglia per essersi mosso subito e aver sanzionato l’ennesimo triste episodio per il calcio spagnolo”.

Vinicius e la lunga lotta al razzismo

Poi Vinicius ha aggiunto: “Sfortunatamente, ho avuto accesso al video di un altro atto razzista durante la partita, questa volta compiuto da un bambino. Mi dispiace molto che non ci sia nessuno che lo educhi. Investo, e investo molto, nell’istruzione in Brasile per formare cittadini con atteggiamenti diversi da questi. Il volto di quel razzista è finito sui siti web come in varie altre occasioni. Spero che le autorità spagnole facciano la loro parte e cambino la legge una volte per tutte. Queste persone vanno punite anche penalmente. Sarebbe un ottimo primo passo per prepararsi a ospitare la Coppa del Mondo del 2030. Io sono pronto a dare una mano. Scusatemi se sembro ripetitivo ma è l’episodio isolato numero 19 e continuo a contare…”.

La rabbia e l’ironia di Ancelotti

In conferenza stampa, l’ex allenatore del Napoli si è auto censurato cercando di evitare inutili polemiche. “L’ironia è l’unico modo per commentare questa partita – ha commentato Ancelotti davanti a taccuini e microfoni – se dico quello che penso veramente, mi squalificano e quindi è meglio evitare. La partita è stata molto competitiva, con grande intensità. Abbiamo giocato meglio la prima parte che la seconda, non sfruttando le occasioni avute. Poi il Siviglia ha giocato con molta intensità e ci è costato, ma il risultato mi sembra corretto. Credo che l’arbitro abbia fatto una buona partita, ha provato a preservare la salute dei giocatori”.

Polveriera Real Madrid: scandalo arbitrale e razzismo su Vinicius, Ancelotti furioso

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...