Virgilio Sport

Qatar 2022, Camerun-Serbia 3-3: Il giallo Onana e i Mondiali-no degli italiani

Festival del gol a Doha, brilla Milinkovic-Savic, Onana fatto fuori male Anguissa e Milenkovic

28-11-2022 13:01

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua lunga carriera ha vissuto da inviato importanti eventi come i Giochi Olimpici, i Giochi del Mediterraneo e gli Europei di Calcio. Ha collaborato con importanti agenzie di stampa e quotidiani nazionali. Se fosse un calciatore, sarebbe sicuramente l’uomo d’ordine (e il capitano in pectore). Per Virgilio Sport cura specialmente la sezione dedicata al Calcio

Le aspetti sempre con curiosità, pensi che possano essere non solo la rivelazione ma anche protagoniste assolute ai Mondiali poi scopri che le nazionali africane non riescono mai a fare il salto in avanti. Per ora solo il Marocco ha fatto vedere cose discrete, meno Ghana, Senegal e Tunisia. Il Camerun  era tra le più accreditate ma ha rischiato di uscire già oggi, contro una Serbia parzialmente rinata dalle sue ceneri, che per un’ora ha fatto diventare realtà il potenziale virtuale di cui dispone. Pavlovic e Milinkovic-Savic nel recupero del primo tempo ribaltano il gol iniziale dell’ “italiano” Castelletto e nella ripresa sembra non esserci partita. Comanda la Serbia che segna ancora con Mitrovic, poi si addormenta e cambia tutto:  torna il Camerun. Riapre i giochi Aboubakar (decisivo il suo ingresso nel secondo tempo) e Choupo-Moting fa il 3-3 quando la partita perde ogni parametro tattico. Con questo risultato e con un punto a testa nel girone, però, potrebbero tornare entrambe a casa dopo l’ultima giornata.

Camerun-Serbia, il giallo sull’esclusione di Onana

La prima sorpresa al momento delle formazioni ufficiali. In porta nel Camerun non c’è Onana ma il suo vice, Epassy. L’estremo difensore dell’Inter è stato fatto fuori per motivi disciplinari dopo un diverbio col ct. A Song – a quanto filtra –  non sarebbe piaciuto infatti l’approccio “audace” di Onana nella gara contro la Svizzera, con un lavoro di impostazione dal basso che ha portato il portiere spesso fuori dalla sua area di rigore, a volte persino a centrocampo, nè tantomeno i suoi consigli tecnici (avrebbe chiesto la testa di ‘Nkoulou). Risultato: Onana fuori. E non è l’unico italiano per il quale il Mondiale è quasi già finito.

Camerun-Serbia, Anguissa anonimo: Mondiale-no per tanti italiani

Se non batteranno il Brasile nella terza giornata andranno a casa anche gli altri “italiani” del Camerun: Ebosse dell’Udinese, Hongla  del Verona ed Anguissa del Napoli. Proprio il centrocampista azzurro è stata una delle delusioni maggiori in questo Mondiale. Anonimo al debutto, colpevole in occasione dei primi due gol dei serbi gol oggi (anche se nella ripresa ha fatto meglio): il contrario del giocatore super ammirato in campionato.

Se Anguissa piange, non ride Vlahovic ridotto a riserva ormai anche per scelta tecnica, visto che davanti nella Serbia stanno facendo tutti bene. Non è proprio un Mondiale felice finora per gli italiani: pensate a Lukaku e De Ketelaere nel Belgio, a Kjaer che è infortunato nella Danimarca (come Danilo nel Brasile) o a Lozano col Messico, solo per rimanere tra i più attesi o come il serbo Milenkovic colpevole dei gol del Camerun per aver applicato male il fuorigioco.  Per ora a ridere solo solo i francesi Giroud, Rabiot e Theo. E, in parte,  Milinkovic-Savic.

Camerun-Serbia, Juve: quanto costa ora Milinkovic-Savic?

Il tutto-campista della Lazio era partito in sordina contro il Brasile ma oggi è stato devastante e non solo per il gol del momentaneo 2-1. Quando la Serbia ha perso la bussola è uscito per Grujic. Cresce però il suo valore, gongola Lotito e si danna la Juve. Maledetto mondiale per i bianconeri, dal punto di vista economico. Oltre alla lievitazione del cartellino del serbo è cresciuta anche la richiesta di adeguamento di Rabiot per rinnovare. Forse ora i bianconeri sperano che la Serbia, ferma a 1 punto e che dovrà aspettare la Svizzera, possa uscire subito.

 

Leggi anche:

Caricamento contenuti...