,,
Virgilio Sport SPORT

Retroscena parolaccia arbitro su rigore Inter e moviola Juve-Atalanta

L'ex arbitro Luca Marelli spiega cosa è successo a Venezia a Marinelli e chiarisce su rigore negato alla Juventus

28-11-2021 08:31

Come hanno arbitrato Ayroldi in Juventus-Atalanta e Marinelli in Venezia-Inter? La prima si è rivelata, come era facile prevedere, una gara difficilissima anche se non ci sono stati casi clamorosi, la seconda sembrava più semplice ma ha avuto un finale che ha fatto discutere. Sul suo canale youtube è l’ex arbitro comasco Luca Marelli, moviolista di Dazn da questa stagione, a chiarire gli episodi dubbi.

Per Marelli non c’è il rigore per la Juve nel finale

Marelli parte da Atalanta-Juve ed applaude l’arbitraggio: “Ayroldi ha arbitrato una gara complessa con 33 falli, 9 ammoniti: un appunto, è stato frettoloso nell’ammonizione di Cuadrado al 50′. Al 5′ tocco di mani di Bonucci in area ma non aumenta il volume del corpo, non è rigore. Al 75′ contatto tra Cuadrado e Pasalic ma anche qui non c’è penalty; apprezzo che abbia lasciato correre, al massimo era fallo per l’Atalanta. Al 77′ protesta per ammonizione di Bernardeschi che ha avuto una reazione eccessiva: bravo Ayroldi che ha lasciato la norma del vantaggio per l’Atalanta e ad azione esaurita ha deciso di estrarre il giallo per Bernardeschi“.

“Infine al 92′ mani di Mahele su cross dalla sinistra di Bernardeschi, anche in questo caso non è punibile. Non è il braccio che si muove verso il pallone ma il contrario, inoltre è stato colpito di schiena, il braccio era leggermente fuori sagoma ma il movimento era assolutamente naturale. Nel complesso Ayroldi mi è piaciuto molto”.

Marelli condanna la reazione di Marinelli sul richiamo al Var

Poi si passa a Venezia-Inter: “Marinelli per me ha arbitrato in maniera divina per 95′, sbagliando solo nel finale. Ha fischiato solo 12 falli, sta crescendo, sente la fiducia di Rocchi e questo a volte è più importante delle qualità tecniche, si entra in campo senza paura di sbagliare. Marinelli ha anche rischiato su qualche intervento a centrocampo, mi è paciuto che abbia lasciato spesso correre per far giocare. E’ quasi pronto per un big-match deve consolidare la crescita ed evitare quello che è successo al 95′..”.

Ecco cosa è successo: Haps prende la palla con la mano in area, l’Inter reclama il rigore, Marinellli lascia correre ma viene richiamato dal Var Irrati. Marinelli non sembrava convintissimo ma quando è iniziata la review da parte dei due arbitri al video ha capito che forse la decisione che aveva preso era sbagliata. Mentre si è avvicinato al monitor in campo ha urlato “va a ca**re” e, in realtà, l’on-field review è stata velocissima. Quasi inesistente. Un occhio allo schermo e in un istante è tornato in campo per chiamare il penalty.

Spiega Marelli: “C’è chi pensa che abbia mandato a ca…Irrati, io penso che Marinelli sull’episodio del rigore si sia perso il fallo di mani, lui sapeva di aver arbitrato benissimo e sapeva che se Irrati l’aveva richiamato il fallo c’era. Quel mani è in effetti punibile, il braccio altissimo rispetto alla sagoma è già sufficiente. La mia sensazione è che Marinelli si sia avvicinato al monitor arrabbiato con se stesso, ha visto il mani ed ha dato il rigore ma il suo atteggiamento non mi è piaciuto”.

“Doveva sapere che le telecamere erano tutte su di lui, doveva controllarsi. Io questo comportamento lo punirei, un paio di turni a riflettere lo metterei nonostante la prova bella. Quell’ultimo minuto è inaccettabile, non può lasciarsi prendere dai nervi”

SPORTEVAI

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...