Virgilio Sport

Roma-Cremonese: la provocazione di Dessers dopo il gol verso la Curva Sud, Mancini fuori controllo. Bordata di fischi

In Coppa Italia sono emerse le tensioni interne alla Roma: Mancini reagisce male alla provocazione di Dessers, attaccante della Cremonese ed ex Feyenoord, nei riguardi dei tifosi giallorossi

Pubblicato:

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Chi ha seguito Roma-Cremonese – che ha offerto per inciso spunti di riflessione sul caso Zaniolo, le tensioni e quel che ne viene anche tra le parole di Mourinho – non ha potuto evitare di rilevare un eccesso di esuberanza all’indirizzo della Curva Sud di Cyriel Dessers, il quale ha avvertito l’esigenza di festeggiare il vantaggio della Cremonese con tanto di sorriso e gesto provocatorio nei confronti dei tifosi giallorossi.

Un’esplosione di soddisfazione che ha irritato non poco Gianluca Mancini, protagonista di una scena davvero censurabile per quanto già accaduto. Un ambiente teso, quello romanista che, però, non giustifica e che l’arbitro Fabbri ha ammoniti: giallo per entrambi.

L’esultanza di Dessers dopo il vantaggio della Cremonese

Quel che si è visto in campo merita un approfondimento: Dessers è stato l’autore di una rete che ha marcato la crisi romanista, una devastante spaccatura dell’ambiente che attraversa la fase più delicata dall’arrivo in panchina di José Mourinho, abituato a gestire situazione e protagonisti di levatura internazionale ma che su Zaniolo si mostra compatto con la società. Ciò in parte spiega la reazione di Mancini, dopo l’esultanza dell’ex Feyenoord sotto la Curva Sud.

Al minuto 28 di Roma-Cremonese, l’attaccante dei lombardi, che ha giocato la finale di Conference League contro i giallorossi lo scorso 25 maggio a Tirana, si è rivolto in modo davvero provocatorio verso al settore romanista per festeggiare la rete su rigore. Immediatamente è partita la bordata di fischi da tutto lo stadio.

Faccia a faccia in campo Dessers-Mancini: giallo inevitabile

Da questo episodio la rabbia di Mancini, calmato solo dall’intervento di Cristante e dei compagni che lo hanno allontanato dall’ex Feyenoord. Una scena non gratificante, non bella per entrambi e che è stata un eccesso, considerato il clima che si respirava in serata dopo le note vicende che avevamo turbato l’ambiente e che hanno infastidito i Friedkin.

Il precedente con la Roma

Già dopo quella sfida, che portò la Roma poi a vincere il primo trofeo dell’era Mourinho, ovvero la Conference League, Dessers era stato molto polemico nei confronti dei romanisti affermando di aver subito falli scorretti:

“A palla lontana avevo i loro gomiti addosso, tutto era lecito”.

Una storia che affonderebbe le sue radici lontano, almeno per quel che riguarda l’attaccante che sarebbe stato vittima di interventi poco leciti a suo dire. Anche nel dopo partita, a Sky Sport, ha espresso un concetto chiave in riferimento a quella finale a Tirana:

“Sì, però è differente dalla finale. La finale è più importante dei quarti, ma sono contento della vittoria di oggi”.

Nulla che abbia però attinenza con il presente e quel che si è visto in questo frangente, tant’è che il direttore di gara, l’esperto Fabbri, non si lasciato certo condizionare dai presunti precedenti e ha estratto senza remore il giallo per entrambi.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...