Virgilio Sport

Roma-Feyenoord, frecciate e fair play: Dybala non dimentica e sfotte gli olandesi, Azmoun consola Jahanbakhsh

Le due facce del post gara di Roma-Feyenoord, infuocato match di Europa League: la Joya punzecchia il club di Rotterdam, l'iraniano corre ad abbracciare l'avversario dopo l'errore.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

La sfida infinita tra Roma e Feyenoord è proseguita sui social. La quarta eliminazione su quattro inflitta dai giallorossi agli olandesi dal 2015 a oggi (le ultime tre di fila, a partire dalla finale di Conference League di Tirana del 2022) ha esasperato ancor di più gli animi. La disperazione del club di Rotterdam e dei suoi tifosi e la gioia incontenibile della Roma. Con qualche sfottò forse evitabile, soprattutto da parte di uno dei massimi protagonisti del doppio confronto. Ma c’è stato spazio anche per il fair play.

Europa League, Dybala scatenato contro il Feyenoord

Particolarmente attivo nel post partita dell’Olimpico è stato Paulo Dybala. Il tempo di fare la doccia e di festeggiare la qualificazione con tifosi e compagni, poi la Joya ha preso il telefonino e ha iniziato a sfottere. Prima un commento pungente al post celebrativo delle quattro qualificazioni da parte della Roma: “Esatto, ancora”, con tanto di faccina gaudente.

Fonte: Instagram

Poi un altro commento in risposta allo sfottò social di inizio stagione degli olandesi, quando su TikTok il social media manager del club di Rotterdam prese in giro la Roma: loro avrebbero disputato la Champions, la squadra italiana l’Europa League. “Io non dimentico, Feyenoord”, l’altro commento pungente di Dybala. Due storie Instagram al veleno, insomma.

Fonte: Instagram

Roma, Azmoun consola l’avversario per il rigore sbagliato

Se Dybala ha scelto la strada delle repliche velenose e delle contropunzecchiature, un suo compagno di squadra – Sardar Azmoun – si è distinto per il fair play. Al fischio finale, per prima cosa, è andato a consolare il connazionale Alireza Jahanbakhsh, entrato a pochi minuti dal termine solo per battere uno dei rigori e autore invece di un errore rivelatosi fatale. Molto significativo l’abbraccio dell’iraniano al suo compagno, solo per l’occasione avversario. Azmoun che, peraltro, si era già “scusato” qualche giorno fa coi tifosi del Frosinone dopo l’esultanza polemica di Huijsen.

Azmoun e Dybala fanno impazzire i tifosi della Roma

E i tifosi? Per i romanisti c’è da andare fieri sia degli sfottò di Dybala, sia del fair play di Azmoun. “Daje Paulo”. O anche: “Ve l’avemo Rotterdam”. Oppure: “Come se dice l’avete preso un’artra vorta in saccoccia in olandese?”, a commento delle esuberanze dell’argentino. Più seriosi i commenti al bel gesto di Azmoun: “Sempre più fiero di averti in squadra”. E ancora: “Che lezione”. O anche: “Bravissimo”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Inter - Cagliari

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...