Virgilio Sport

Roma-Lazio, Mourinho e Sarri blindati e in silenzio: derby a nascondino, le mosse segrete

La vigilia del derby Roma-Lazio è più calda che mai ma stavolta i due tecnici, Mourinho e Sarri scelgono la via del silenzio: non si parla prima del match dell’Olimpico

05-11-2022 12:30

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Bocche cucite e tensione alle stelle. Il derby Roma-Lazio è già più che sentito nella Capitale. E per l’occasione José Mourinho e Maurizio Sarri sembrano aver trovato un punto in comune: non si parla e gli allenamenti sono blindati. Si gioca domani alle ore 18 ma la sensazione a Roma è quello che il match, per il momento solo a livello psicologico, sia già cominciato da entrambe le parti.

Roma-Lazio, Mourinho blinda Trigoria

Concentrazione massima: è questo il mantra nelle mura giallorosse in vista della stracittadina di domani. Roma e Lazio arrivano alla gara in modo completamente diverso. La squadra di José Mourinho è reduce dalla bella vittoria ai danni del Ludogorets che è valsa anche la qualificazione ai playoff di Europa League. Per prepararsi al meglio lo Special One ha deciso di blindare Trigoria per studiare al meglio le strategie da applicare nel corso dei novanta minuti all’Olimpico. Allenamento nel pomeriggio nella giornata di ieri ma anche tanta sala video e lezioni di tattica per arrivare nelle condizioni migliori al match contro la Lazio che non avrà a disposizione Immobile (infortunato) e Milinkovic-Savic (squalificato).

Roma-Lazio, anche Sarri sceglie la via del silenzio

Dopo le polemiche per l’eliminazione dall’Europa League, anche Maurizio Sarri decide di scegliere la strada del silenzio e non parlerà nella consueta stampa prepartita. Non sono mancate le frecciate a distanza negli ultimi giorni, ma è in dubbio che sono i biancocelesti ad arrivare al derby con più voglia di riscatto. Prima la sconfitta con la Salernitana, poi il passo falso contro il Feyenoord che ha condannato la Lazio alla Conference League con tanto di sfottò dei cugini giallorossi. Il derby rappresenta una grande occasione per una squadra che fino a una settimana fa sembrava tra le più in forma dell’intera serie A.

Roma-Lazio: le scelte in vista del derby

Sia Roma che Lazio hanno scelto la via del silenzio e dai rispettivi allenamenti trapela molto poco. Mourinho ha ritrovato alcuni giocatori nell’ultimo periodo ma pesano e tanto le assenze di Dybala, Wijnaldum e Spinazzola. Dubbi soprattutto in mezzo al campo tra l’esperienza di Matic e il dinamismo di Camara che sei giocano una maglia da titolare accanto a Cristante. In attacco spazio a Abragham che sarà accompagnato da uno Zaniolo ritrovato e da un Pellegrini sempre incisivo nel derby.

Assenze pesanti anche in casa Lazio con Maurizio Sarri che deve fare a meno di Immobile e di Milinkovic-Savic. La speranza è quella di ritrovare estro e giocate di Luis Alberto, che fino a questo momento ha fatto fatica a entrare nei meccanismi del tecnico toscano e nell’ultimo periodo è apparso anche un po’ svogliato. Rispetto alla gara in Olanda, spazio a Romagnoli, Marusic, Cataldi, Vecino e Pedro ma è da Luis Alberto che i biancocelesti si aspettano il guizzo per battere la Roma.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Genoa - Udinese

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...