Virgilio Sport

Addio Europa League per la Lazio, Sarri è una furia. L'accusa choc che indigna

L'allenatore della Lazio, Maurizio Sarri, oltre alle accuse rivolte all'arbitro ha riportato un episodio incivile da parte dei tifosi olandesi che sta suscitando indignazione

Pubblicato:

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

La sua esplosione era scritta, dopo un simile risultato e l’indignazione che ha accompagnato l’atteggiamento in panchina nel corso di una serataccia per la sua Lazio che, in Europa League, ha forse mostrato il lato oscuro di sé, quello più inconcludente.

Al termine di una nottata che pure è passata a Rotterdam, con la sconfitta per 1-0 contro il Feyenoord che ha sancito la retrocessione della Lazio in Conference League, Maurizio Sarri ha denunciato il comportamento non certo civile e ospitale da parte dei tifosi olandesi: accuse che suscitano indignazione. E che andranno verificate.

Sarri, accusa choc dopo Feyenoord -Lazio

Che cosa sia accaduto lo descrive con parole chiarissime, quasi le accuse all’arbitro su come ha condotto la gara sono parse secondarie rispetto alla descrizione di un gesto di inciviltà così presentato e compiuto dai tifosi o presunti tali del Feyenoord:

“Piovevano buste di piscio dalla tribuna dietro la panchina – le sue parole in conferenza stampa nel post partita -. Un po’ di fastidio ovvio che ci sia. Delle decisioni arbitrali non ne parliamo neanche. Un giocatore s’è permesso 7-8 falli da dietro, alla fine sono stati ammoniti i nostri. Nell’azione di gol ci sono due falli, l’azione inizia davanti alla panchina mia e c’è un fallo su Cancellieri. Poi Patric che è stato chiaramente spinto. Almeno andare a rivederla. Tutti i falli sono stati fatti dagli avversari, ma siamo stati ammoniti noi ogni volta”.

Fonte: ANSA

Lazio, Sarri difende la squadra dopo il ko

Sarri ha continuato a difendere i suoi, analizzando la partita ai microfoni di Sky:

“Abbiamo avuto un atteggiamento buono per tutta la partita, non abbiamo concesso molto. Abbiamo creato 4-5 volte la situazione per mettere un giocatore davanti al portiere e non abbiamo segnato, siamo stati puniti per questo. Ho visto una squadra viva, determinata, pronta a lottare: è una sconfitta a livello episodico, ma la squadra non mi ha deluso. Rimpianti? Abbiamo sbagliato una partita. A Graz abbiamo fatto un buon pareggio, in casa con gli austriaci se rimaniamo in parità numerica la portiamo in fondo. Purtroppo abbiamo sbagliato completamente la partita con il Midtjylland“.

Fonte: ANSA

Proprio Sarri invita alla calma e guarda alla Conference League

L’amarezza, oltre alla rabbia per il trattamento subito da parte degli avversari e lo sgradevolissimo episodio raccontato in conferenza stampa, è comprensibile per una Lazio così che in Europa mostra i suoi limiti:

“In campionato puoi permetterti di sbagliare completamente una partita, in Europa no. Stasera abbiamo fatto una partita con il piglio giusto, ma la nostra eliminazione è tutta lì (con l’1-5 contro il Midtjylland, ndr). Ora bisogna stare calmi, analizzare il match in maniera seria e preparare la prossima partita senza colpevolizzare più di tanto nessuno. Stasera ho visto una squadra tosta, che ha creato. Ho pochi rimpianti”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Udinese - Roma
Inter - Cagliari

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...