Virgilio Sport

Cristiano Ronaldo, pioniere in Arabia Saudita e veleno contro l'Italia: "Prima di me la serie A era morta"

Al-Nassr travolto 5-0 dal Celta Vigo in amichevole. Se in campo non ha inciso, fuori dal campo è stato Cristiano Ronaldo show. Il portoghese ne ha per tutti: dalla Serie A alla Mls

18-07-2023 11:10

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Cristiano Ronaldo e il suo Al-Nassr ne prendono cinque in amichevole dal Celta Vigo, ma la stella lusitana coglie la palla al balzo per autocelebrarsi: “Quando sono arrivato in Serie A, il campionato italiano era morto. Poi si è ringiovanito. Dove va Cristiano c’è più interesse: è successo anche in Arabia, mi sento al 100% il pioniere”. A 38 anni il cinque volte Pallone d’Oro ha trovato un nuovo modo per far parlare di sé, fuori dal campo.

Cristiano Ronaldo show, ma non sul rettangolo verde

La manita incassata dal Celta Vigo, non esattamente il Real Madrid o il Barcellona, è il segnale che il calcio arabo ne ha ancora di strada da fare. Né Cristiano Ronaldo, né l’ex Inter Brozovic – al debutto con Al-Nassr – sono riusciti a incidere. Così CR7 ha rubato la scena una volta rientrati negli spogliatoi. Anche se con la Juventus non ha vinto la Champions League, vero motivo per cui era stato acquistato, il portoghese dice che, quando era arrivato in Italia, “la Serie A era un campionato morto. Poi “si è ringiovanito”, anche perché – sostiene – “dove va Cristiano c’è più interesse. Sono sicuro che presto altri campioni raggiungeranno l’Arabia Saudita”.

Niente più Europa nel futuro di Cristiano Ronaldo

Il ritorno al Manchester United si è rivelato fallimentare, tanto che fino al Mondiale in Qatar ha praticamente vissuto da separato in casa, prima dell’addio all’Old Trafford per trasferirsi all’Al-Nassr. “Per me l’Europa è una porta completamente chiusa”. Parole al miele solo per la Premier League, che “resta di un livello superiore a tutti gli altri campionati. Liga e Bundesliga? Non sono forti come una volta”.

Il confronto tra Saudi Pro League e Mls: stoccata a Messi?

Il calcio arabo sta rivoluzionando la geografia del calcio mondiale, con acquisti di grido a cifre astronomiche, cui neanche la ricca Premier League è in grado di arrivare. Cristiano Ronaldo non ha dubbi: “La Saudi Pro League è molto meglio della Mls”. Che la sua esternazione sia un modo per punzecchiare l’eterno rivale Leo Messi? L’argentino campione del mondo ha preferito approdare nel campionato americano tra le fila dell’Inter Miami di Beckham, anziché cedere alle lusinghe arabe. “Questo torneo diventerà molto competitivo – assicura CR7 -. Già nei prossimi mesi supererà il campionato turco e quello olandese”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Empoli
SERIE B:
Cremonese - Palermo
Brescia - Reggiana
Sudtirol - Bari
Cittadella - Catanzaro

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...