Virgilio Sport

Sanremo 2024, anche la serie A si adegua: ecco perché Juve-Udinese si gioca di lunedì

La presenza della kermesse canora ha suggerito alla Lega una modifica nel calendario, per evitare di mettere in concorrenza la Vecchia Signora con il festival presentato da Amadeus.

Pubblicato:

Alessio Raicaldo

Alessio Raicaldo

Sport Specialist

Un figlio che si chiama Diego e la tesi di laurea sugli stadi di proprietà in Italia. Il calcio quale filo conduttore irrinunciabile tra passione e professione. Per Virgilio Sport indaga, approfondisce e scandaglia l'universo mondo dello sport per antonomasia

Perché Sanremo è Sanremo e tutti si adeguano, anche il calcio. Data la presenza della 74a edizione della kermesse canora, la Serie A ha deciso di fare disputare la sfida tra Juventus e Udinese nella serata di lunedì 12 febbraio, anziché il sabato 10 febbraio (giorno della finale del festival). La scelta è chiaramente dovuta a motivi televisivi, con gli ascolti che chiaramente risentirebbero della presenza della spietata concorrenza. Basti pensare che lo share delle prime due serate del programma condotto da Amadeus è stato del del 65,1% e del 60,1%.

La scelta dettata da esigenze televisive

Per capire le modalità con le quali si è arrivati a questa decisione occorre fare una premessa. Juventus-Udinese è uno dei tre match scelti da Sky per la trasmissione in co-esclusiva con DAZN. A quel punto gli slot possibili erano soltanto tre: sabato alle ore 20.45; domenica ore 12.30; lunedì ore 20.45. La logica avrebbe fatto propendere per il sabato sera, che normalmente gode di maggior appeal. La concorrenza di Sanremo ha però orientato l’evento verso una programmazione differente.

Sacrificata Sassuolo-Torino

Così l’incontro sacrificato sull’altare sanremese è stato quello tra Sassuolo e Torino. Le squadre di Dionisi e Juric si affronteranno quindi domani sera, lasciando alle due bianconere il Monday Night che chiude definitivamente la 24a giornata di Serie A. La decisione è stata favorita anche dal fatto che nessuna delle due formazioni gioca competizioni europee: fattore determinante per rendere ancor più libera la programmazione del calendario.

La programmazione del calendario spetta alla Lega

Dal punto di vista regolamentare la scelta spetta alla Lega: “Una volta effettuata la scelta da parte dei Licenziatari dei Pacchetti 1 e 2 di ciascuna delle 10 Gare di ogni singola Giornata, sarà cura degli uffici competenti della Lega Serie A comporre la programmazione televisiva delle Gare oggetto di scelta di ogni singola Giornata collocandole nei diversi slot, compatibilmente con le esigenze sportive“. Lecito che ci sia stato un confronto con le TV. Anche per evitare che la Vecchia Signora venisse oscurata dalla presenza del Festival.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...