Virgilio Sport

Sanremo, Brignone non saluta la Goggia: c’è un motivo. Il retroscena

La prima serata del Festival di Sanremo ha avuto il suo giallo: la Brignone non ha salutato la collega Sofia Goggia, vittima di un brutto infortunio

Pubblicato:

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

La prima volta di una sciatrice sul palco dell’Ariston non è affatto passato inosservata. Anzi, ha dato il la per una polemica social, su cui è stata fatta successivamente chiarezza. Perché Federica Brignone non ha salutato Sofia Goggia così come da copione? La prima serata del Festival di Sanremo ha avuto il suo giallo. Ma, a quanto pare, la rivalità tra le regine italiane delle nevi non c’entra nulla.

Brignone sul palco del Festival: niente saluto alla Goggia

Che tra le due non corra buon sangue è noto da tempo. Ma è altrettanto vero che il rispetto non manca, per il bene di tutti. Proprio il fattore rivalità ha fatto sì che il mancato saluto della Brignone, accolta sul palco da Amadeus e Marco Mengoni, facesse montare un caso. Sì, perché la 33enne campionessa lombarda avrebbe dovuto rivolgere un pensiero a Sofia Goggia, vittima di un nuovo grave infortunio che di fatto ne ha compromesso definitivamente la stagione. Nei giorni scorsi la bergamasca ha riportato la frattura di tibia e malleolo in seguito a una caduta in allenamento a Ponte di Legno. E c’è chi ha insinuato che dietro il mancato saluto si celasse appunto la loro rivalità. Ma non è così.

Brignone e il mancato saluto alla Goggia: la spiegazione

Il caso si è sgonfiato subito. E a farlo è stata la manager di Federica Brignone, Giulia Mancini. Del resto – si sa – i tempi televisivi impongono ritmi serrati. Soprattutto nel caso della prima del Festival, la cui scaletta prevedeva l’esibizione di tutti e trenta gli artisti in gara. “È stato un problema di tempo, purtroppo non l’hanno neppure fatta parlare. Sono tempi televisivi”. In effetti, ‘la tigre delle nevi’ a un certo punto sembrava stesse per dire qualcosa, prima di essere preceduta da Mengoni. Non solo non ha potuto rivolgere un pensiero alla Goggia, ma non ha neanche avuto modo di promuovere le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026, evento che rappresenta uno spot di rilevanza mondiale per il Paese.

La prima volta di una sciatrice al Festival: com’è andata

Sinner no, Brignone sì. A differenza del tennista, fresco vincitore dell’Australian Open, Federica ha accettato l’invito di Amadeus, diventando così la prima sciatrice a calcare il glorioso palcoscenico dell’Ariston. In abito nero lungo e tacchi, non ha avuto esitazione nell’affrontare l’insidiosa scalinata del teatro della città dei fiori, portando con sé il suo casco da gara con su impressa l’effigie di una tigre. E la tigre delle nevi, soprannome guadagnato sul campo, anzi in pista, grazie ai suoi trionfi, ha risposto presentando in maniera impeccabile una diva della musica italiana come Loredana Berté.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...