Virgilio Sport

Scintille in Napoli-Bologna: Mihajlovic si infuria per i rigori

Continuano le polemiche attorno al mondo arbitrale, ormai sempre più al centro di processi e dibattiti: anche nel posticipo del “Maradona” non sono mancati i motivi di discussione.

Pubblicato:

Non si placano le polemiche attorno alle decisioni arbitrali e al metro di giudizio applicato dai fischietti nostrani in Serie A.

Anche in occasione di Napoli-Bologna, posticipo della decima giornata conclusosi con un netto 3-0 a favore dei partenopei, ci sono stati degli episodi che hanno suscitato lo sdegno dei protagonisti in campo e di un allenatore in particolare: Sinisa Mihajlovic.

Una crociata iniziata prima del fischio d’inizio

Già nelle ore precedenti all’impegno del “Maradona” l’allenatore dei felsinei aveva invocato maggior dialogo e più trasparenza da parte della classe arbitrale, colpevole a suo avviso di procedere troppo per la propria strada senza dare ascolto agli stimoli e alle parole altrui.

“Noi non siamo scolaretti ai quali il professore dice di star zitti, bisogna parlare di più. Io porto sempre l‘esempio di Orsato: con lui posso anche parlare, discutere, però capisce. Ci vuole più tatto. Invece ad alcuni arbitri noi parliamo, loro nemmeno ti guardano e poi ti ammonisco. Devono metterci la faccia” aveva dichiarato risentito Mihajlovic alla vigilia dell’incontro col Napoli che però, purtroppo per lui, non ha portato ad alcun passo in avanti.

Gli episodi contestati in Napoli-Bologna

La gara con gli azzurri infatti ha portato alla luce un altro problema riguardante gli arbitri: la disparità di trattamento subita dalle varie squadre.

Su questo tema, dopo il triplice fischio, Mihajlovic ha parlato ai microfoni di DAZN sottolineando la particolarità delle situazioni in cui, a causa delle decisioni prese di volta in volta dagli arbitri, il Bologna si è trovato a giocare.

“Diventa difficile, una volta giochi in nove e una volta con due rigori contro. Sono già più forti in partenza, così diventa impossibile” ha affermato il tecnico rossoblù piuttosto seccato.

“Non voglio commentare l’arbitraggio, certo mi sembra strano che dopo le partite del Bologna mi chiediate sempre le situazioni fischiate a nostro sfavore. Mi ricordo un’espulsione di Soriano per una gomitata con rigore contro, oggi sull’1-0 ho visto una gomitata di Osimhen e nessuno ha detto niente” ha dichiarato sempre più perplesso Mihajlovic che, in sostanza, si aspettava più equilibrio e un altro tipo di direzione.

Alla fine però, anche con una serie di decisioni che gli hanno lasciato l’amaro in bocca, l’allenatore croato ha reso onore agi avversari e ha ammesso:

“I ragazzi hanno cercato di fare quello che avevamo preparato, il primo gol l’abbiamo preso su una palla in uscita. Abbiamo perso contro una squadra più forte e forse avremmo perso anche senza i due rigori”.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...