Virgilio Sport

Serie B 33esima giornata risultati e classifica: Parma a un passo dalla A, cadono Cremonese e Sampdoria, vola il Como

La capolista supera 2-0 lo Spezia, il Como batte il Bari: le due di vetta fanno il vuoto e staccano la Cremonese, sconfitta dalla Ternana. La Samp di Pirlo sconfitta in casa dal Sudtirol

Pubblicato:

La 33esima giornata di serie B vede il Parma superare per 2-0 lo Spezia: gialloblù sempre più vicini alla promozione nella massima serie. Il vantaggio ora è di +10 sulla Cremonese, terza a 5 giornate dalla fine del campionato. Nelle altre due gare del tardo pomeriggio, preziosa vittoria interna del Lecco sulla Reggiana per 1-0 in chiave salvezza. Termina 1-1, invece, la sfida tra Cosenza e Palermo.

In precedenza, caduta della Sampdoria che lascia i tre punti un Sudtirol che ormai può dirsi al riparo dalla zona play out. Zona retrocessione in cui fa il suo ingresso ufficiale il Bari, sconfitto dal Como che invece distanzia la Cremonese, sconfitta a sua volta in casa dalla Ternana. Il Pisa alimenta le sue speranze play off battendo la FeralpiSalò. Nella giornata di venerdì l’anticipo aveva visto la vittoria del Catanzaro sul campo del Modena. La doppietta di Iemmello e la rete di Vandeputte hanno i calabresi al quarto posto in classifica in vista di un finale di stagione che si annuncia apertissimo per la lotta alla promozione.

Cittadella-Ascoli, pareggio che non accontenta

Un punto a testa tra Cittadella e Ascoli, un pari che non accontenta nessuno. Già dopo due minuti occasionissima per i granata: azione travolgente di Carissoni sulla fascia, tocco all’indietro, tiro di Pandolfi deviato sottoporta da Tessiore debolmente. Ancora Pandolfi pericoloso, ma il diagonale termina fuori di poco e subito dopo un suo rasoterra attraversa l’area di porta senza che nessuno raccolga. Ascoli sulla difensiva, ma appena esce dal guscio si fa minaccioso con Falzerano che mette sul fondo da buona posizione. Alla mezzora traversa di Masini per i marchigiani.

Stessa partenza nella ripresa con il Cittadella in avanti e Ascoli che agisce di rimessa, ma di occasioni non se ne parla. Il caldo quasi estivo fa la sua parte, così la gara cala di tono e si trascina svogliatamente. I due tecnici provano con i cambi, ma non succede nulla. Bel primo tempo, ma ripresa insufficiente. Opportunità mancata per entrambe le squadre, i granata per rientrare nei playoff e bianconeri per la salvezza

Il Como vola verso la A, il Bari sprofonda

Ancora loro due. Ancora Gabrielloni e Da Cunha, che per la terza volta consecutiva mettono in coppia la firma alla vittoria del Como. Un successo anche più netto di quello che dice il risultato, contro un Bari davvero in grave difficoltà, che ha faticato a tenere sotto controllo il Como e ha giocato con troppa poca grinta rispetto a quello che la sua difficile posizione richiede. Il Como, che invece è in un momento di ottima forma, ha sciorinato una gara veramente buona, mantenendo praticamente sempre il controllo della situazione con giocate di qualità e due gol, uno per tempo, propiziati entrambi da cross di Cutrone.

Per il Bari, da segnalare una possibile occasione di Aramu in apertura di partita, poi quasi nient’altro nel primo tempo. Nella ripresa, qualche sprazzo biancorosso in più, con due conclusioni di Puscas su cui Semper arriva bene, e qualche minuto di forcing finale, troppo tardivo, in cui l’attaccante biancorosso, sfruttando una mischia davanti al portiere, riesce a trovare il gol della bandiera.

Rivivi qui le emozioni di Como-Bari

Crollo Cremonese, colpaccio Ternana

Secondo crollo consecutivo in casa per la Cremonese che cede anche alla Ternana dopo aver perso contro la Feralpisalò. In pieno recupero Distefano segna la rete della vittoria per una Ternana che dopo aver pareggiato la rete iniziale di Tsadjout ha stretto i denti per tutta la ripresa sfruttando l’ultimo rimpallo buono per chiudere il match. Punti preziosi in chiave salvezza per le fere. La Cremonese è sommersa dai fischi perché la vittoria del Como compromette pesantemente la corsa al secondo posto. Sono 5 i punti di vantaggio dei lariani e la Cremonese rischia di essere superata anche dal Venezia con lo scontro diretto da giocare a fine aprile.

Delusione Sampdoria, punti al Sudtirol

La Sampdoria delude, il Sudtirol passa con merito 1-0 al Ferraris. Primo tempo senza grossi squilli con Odogwu che prima fa volare Stankovic, e poi costringe Stojanovic ad un salvataggio sulla linea. Per la Samp un solo tiro di Kasami fa sussultare i tifosi blucerchiati. Nella ripresa, al 4′, Sudtirol in vantaggio. Casiraghi per Odogwu che lancia l’accorrente Tait il cui diagonale di destro batte Stankovic. Risposta Samp solo al 16′ quando Poluzzi esce male, ma Borini centra Tait sulla linea di porta. Vince il Sudtirol.

Le emozioni di Sampdoria-Sudtirol minuti per minuto

Il Pisa si avvicina ai playoff

Il Pisa supera 3-1 la FeralpiSalò, penultima con 31 punti, e si porta al nono posto con 43 punti a -1 dalla zona play-off. Nerazzurri in vantaggio al 16′ con un bell’assist di Calabresi per Valoti, che è bravo a girare in rete di destro. La FeralpiSalò reagisce e crea anche qualche occasione interessante, ma al 38′ il Pisa raddoppia con Arena che approfitta di una sponda di testa da parte di Bonfanti. Per Arena è il secondo gol in campionato, il primo in casa. Nella ripresa dopo un gol annullato al Pisa per fuorigioco di Barbieri, la FeralpiSalò torna in partita con un gol del neoentrato Dubickas su cross di Manzari. Il lituano è sempre di proprietà del Pisa e poco dopo sfiora il pari sempre di testa su corner di Felici. Il Pisa, però, poi la chiude con Valoti, che con questa doppietta si porta a quota dieci nella classifica marcatori.

Cosenza-Palermo senza squilli

Un punto ciascuno per Cosenza e Palermo. Nessuna delle due riesce a sbloccarsi. Entrambe le squadre rimangono convalescenti, ma quantomeno muovono la graduatoria. La partita del ‘Marulla’ regala una rete per tempo. Nel primo, dopo il palo di Calò su punizione (25′) e la traversa di Mancuso (35′), i rosanero trovano la rete con Buttaro che arriva puntuale all’appuntamento con il cross disegnato dall’altro lato da Lund. La replica dei padroni di casa giunge nella ripresa e il pari arriva dal dischetto. Marinelli di Tivoli non ha dubbi sul contatto Ceccaroni-Tutino. L’attaccante napoletano piega le mani a Pigliacelli. L’1-1 non si schioda più fino al termine della contesa.

La capolista Parma vola, Spezia ko

La capolista Parma supera per 2-0 al Tardini lo Spezia, che era imbattuto da cinque giornate, ritrova i tre punti e porta momentaneamente a dieci le lunghezze di vantaggio nei confronti del terzo posto occupato dalla Cremonese. Dopo un’uscita coraggiosa di Chichizola sui piedi di Kouda, i crociati prendono in mano l’iniziativa: Zoet dice di no a Mihaila e Bonny, ma nulla può allo scadere del primo tempo sul destro in controbalzo di Hernani, deviato imparabilmente da Mateju. Nella ripresa Falcinelli di testa sfiora il pari, poi nel finale Circati rischia l’autorete anticipando anche Chichizola. A chiudere i conti, però, ci pensa il neoentrato Charpentier che sfrutta il mancato intervento di Zoet e deposita in rete a porta sguarnita.

Modena-Catanzaro: è un Iemmello show

Nel primo tempo la scena è tutta dei calabresi che partono subito fortissimo. La squadra di Vivarini comincia alla grande e dopo 16’ trova il gol del vantaggio grazie al solito Iemmello che trova la zampata giusta per battere Seculin. Il Catanzaro non molla la presa e al 25’ trova il gol del raddoppio con Vendeputte. La gara sembra in discesa ma a riaprire la contesa ci pensa Tremolada che sfrutta una mischia in area avversaria per segnare il gol dell’1-2.

Nella ripresa la gara è apertissima con il Modena che al 58’ sfiora il gol con Duca; un minuto dopo sul ribaltamento di fronte arriva la rete del Catanzaro con Ambrosino che insacca a porta vuota ma interviene il Var che ravvisa una posizione di fuorigioco. Terzo gol che arriva però 10’ minuti dopo e lo mette a segno il solito Iemmello.

Le emozioni di Modena-Catanzaro minuto per minuto

Serie B: il programma della 33esima giornata

Questi i risultati della 33esima giornata di serie B che si chiuderà con il posticipo di domani tra Venezia e Brescia:

Venerdì 12 aprile

  • Modena-Catanzaro 1-3
    Marcatori: 16’ Iemmello (C), 25’ Vandeputte (C), 34’ Tremolada (M), 68’ Iemmello (C)

Sabato 13 aprile ore 14

  • Cittadella-Ascoli 0-0
  • Cremonese-Ternana 1-2
    marcatori: 13′ Tsadjout (C), 17′ Favilli (T), 96′ Di Stefano (T)
  • Pisa-FeralpiSalò 3-1
    marcatori: 15′ e 94′ Valoti (P), 38’Arena(P), 83′ Dubickas (F)
  • Como-Bari 2-1
    marcatori: 38’Gabrielloni (C), 60′ Da Cunha (C), 90′ Puscac (B)
  • Sampdoria-Sudtirol 0-1
    marcatori: 49′ Tait

Sabato 13 aprile ore 16.15

  • Cosenza-Palermo 1-1
    marcatori: 44′ pt Buttaro, 17′ st Tutino (rig).
  • Parma-Spezia 2-0
    marcatori: 46′ pt Hernani, 42′ st Charpentier.
  • Lecco-Reggiana 1-0
    marcatori: 16′ st Ionita

Domenica 14 aprile ore 16.15

  • Venezia-Brescia

Serie B: la classifica

Questa la classifica aggiornata della serie B dopo l’anticipo tra Modena e Catanzaro:

Classifica: Parma 69, Como 64, Cremonese 59, Venezia 58, Catanzaro 55, Palermo 51, Brescia 45, Sampdoria** 44, Cittadella e Pisa 43, Sudtirol 42, Reggiana 40, Modena 39, Cosenza e Ternana 36, Spezia e Bari 35, Ascoli 33, FeralpiSalò 31, Lecco 26.

*2 punti di penalizzazione alla Sampdoria

Serie B: la classifica marcatori

Serie B 33esima giornata risultati e classifica: Parma a un passo dalla A, cadono Cremonese e Sampdoria, vola il Como Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...