Virgilio Sport

Serie B, Como e Cremonese le regine del mercato, Venezia delusione forzata

Il pagellone di gennaio nel campionato cadetto: dall'incognita Ternana alle rivoluzioni di Lecco e Spezia. Parma, parziale immobilismo, Alvarez salva la Samp

Pubblicato:

Pietro De Conciliis

Pietro De Conciliis

Giornalista

Giornalista pubblicista e speaker radiofonico, per Virgilio Sport si occupa di calcio con uno sguardo attento e competente sui campionati di Serie B e Serie C

Mercato ufficialmente chiuso anche in Serie B, dove tutte le società hanno provato a rinforzare e puntellare le rispettive rose, approfittando di una sessione di gennaio che si è accesa soprattutto nella settimana finale. È tempo di bilanci e di voti. Riflettori puntati su Gabriel Strefezza al Como, senza dimenticare colpi esotici e scommesse inaspettate. Entriamo nel dettaglio del pagellone del mercato di Serie B, tra promosse e bocciate.

Registrati a Virgilio Sport per continuare a vedere questo contenuto

Bastano pochi click

Como e Cremonese le regine del mercato

Con un paio di innesti, tanto mirati quanto importanti, il Como del tandem Roberts-Fabregas si guadagna di diritto la palma di regina del mercato: l’ingaggio di Gabriel Strefezza dal Lecce rappresenta un investimento di rilievo, ma anche un chiaro segnale alle dirette concorrenti per la promozione diretta in Serie A. L’approdo in riva al lago dell’ex capitano della formazione salentina incrementa notevolmente il tasso tecnico dell’organico lariano, che può già vantare calciatori del calibro di Simone Verdi e Patrick Cutrone. All’acquisto di Strefezza, si è aggiunto quello dell’attaccante Jean-Pierre Nsame, che abbiamo conosciuto in Italia con la maglia del Venezia.

Dopo un difficile inizio di campionato, ha risalito la china la Cremonese di mister Stroppa, bravo a rivitalizzare una squadra in evidente difficoltà nel periodo autunnale. Secondo posto conquistato e rinnovate ambizioni, alle spalle della capolista Parma. Dal mercato è arrivato un fantasista di qualità come Cesar Falletti, preso a titolo definitivo dalla Ternana, e il talentuoso Johnsen, strappato al Venezia a ridosso del gong. Tre anni e mezzo di contratto per il norvegese, che va ad arricchire uno spogliatoio che comprende bomber Massimo Coda e il “Mudo” Vazquez.

Le rivoluzioni di Lecco e Spezia

Incredibile quanto accaduto nella zona calda della classifica del campionato cadetto. Lecco e Spezia, ancora in corsa per l’obiettivo salvezza, hanno letteralmente rivoluzionato le rispettive rose. Il vulcanico patron Di Nunno ha mantenuto la parola, cambiando totalmente volto ai blucelesti: 29 operazioni totali per la società lombarda, che ha chiuso il suo mercato con il colpo Roberto Inglese, ex attaccante di Parma e Chievo Verona. Un’incognita le sue condizioni fisiche dopo annate complicate. A disposizione di Bonazzoli, anche il giovane Frigerio, uno dei migliori centrocampisti della Serie C, prelevato dal Foggia a titolo definitivo. Battuta la concorrenza del Sudtirol.

Tenta il tutto per tutto lo Spezia di Luca D’Angelo, che ha salutato calciatori importanti, prima di andare a pescare giocatori di esperienza e giovani di prospettiva. Formalizzati gli addii di Amian, Ekdal, Dragowski e Zurkowski, che hanno consentito di registrare plusvalenze non indifferenti. In entrata, invece, sono approdati all’ombra del “Picco” Jagiello, Falcinelli, Jureskin, Mateju e Nagy, uomo di fiducia dell’ex trainer del Pisa. Ora, inizia ufficialmente la scalata alla salvezza.

Ternana, croce e delizia: acquisti e cessioni importanti

Ternana assoluta protagonista di questo mercato di gennaio, tra acquisti di spessore e cessioni di lusso che non sono passate inosservate. Una volta ceduto Falletti alla Cremonese, il DS Capozucca ha puntato forte su Gaston Pereiro, con cui aveva già lavorato in quel di Cagliari. Un gol e due assist all’esordio al “Liberati”, con l’uruguaiano che si è presentato alla grande ai tifosi rossoverdi.

Oltre a Falletti, ha lasciato l’Umbria anche Diakité, che si è accasato al Palermo, nella speranza di centrare un prestigioso piazzamento playoff con i rosanero. In compenso, hanno sposato il progetto tecnico della Ternana Franco Carboni, arrivato dal Monza (via Inter), e Christian Dalle Mura, giovane scuola Fiorentina.

Venezia, delusione forzata: Johnsen per cancellare il ban UEFA

Mercato del Venezia condizionato dal ban UEFA rifilato ai lagunari al giro di boa della sessione di gennaio, a causa delle pendenze con il Bayern Monaco per la trattativa che portò in Italia il centrocampista Cuisance. La squadra di Vanoli perde così una pedina fondamentale come Johnsen, che va a rinforzare una diretta concorrente per la promozione, per la bellezza di 2,7 milioni di euro. Con tali risorse, gli arancioneroverdi metteranno fine alla querelle con i bavaresi, evitando ulteriori sanzioni, almeno dal punto di vista dell’operatività.

Nei primi giorni del mercato di riparazione, infatti, il Venezia si era quasi assicurato Romero del Milan e Seck del Torino, per poi essere costretto ad abbandonare ambo le piste. Vani i tentativi di rinnovo con Johnsen, che ha rifiutato una proposta di prolungamento fino al 2025, a cifre non adeguate alle sue ambizioni. La Cremonese ha fiutato l’affare e ha messo sul piatto un contratto fino al 2027, accettato nel finale dal norvegese.

Sampdoria, tutto su Alvarez. Il Parma resiste agli assalti

La Sampdoria di Andrea Pirlo, ancora alla ricerca di identità e continuità, ha scelto di scommettere sulle indubbie qualità di Alvarez, attaccante preso in prestito dal Sassuolo, dove era chiuso dalla presenza di Andrea Pinamonti. Indolore l’addio di La Gumina, andato al Mirandes, mentre si attendono novità sulle condizioni di Sebastiano Esposito.

Parziale immobilismo del Parma di Fabio Pecchia, in testa alla classifica da inizio campionato. I crociati hanno pensato principalmente a liberarsi di alcuni esuberi, come nel caso di Inglese, resistendo agli assalti per i giocatori più importanti: Man e Bernabé i più corteggiati, anche nei top campionati europei. La strada per la A è tracciata. Non aver perso i propri “pezzi da 90” è già una vittoria.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...