Virgilio Sport

Serie B, 29esima giornata risultati: la Sampdoria si sveglia e con Kasami e De Luca batte l'Ascoli. La classifica

La Sampdoria batte in rimonta l’Ascoli nel posticipo della 29esima giornata. Marchigiani avanti con Duris nella primo tempo, nel finale ci pensano Kasami e De Luca a far sorridere Pirlo

Pubblicato:

La 29a giornata della Serie B 2023-24 si era aperta con la sfida tra la capolista Parma ed il Brescia di Rolando Maran. Nella giornata di sabato, vittorie di Spezia, FeralpiSalò, Reggiana, Cremonese e Pisa nelle gare pomeridiane della 29/a giornata. Nella giornata di oggi si sono disputate altre due partite: il Venezia ha battuto 3-1 il Bari, successo di misura del Palermo in casa del Lecco, che si arrende alla rete di Nedelcearu al 36′ del primo tempo.

Sampdoria-Ascoli 2-1

La Sampdoria non trema e porta a casa tre punti che pesano tantissimo. La squadra di Andrea Pirlo gioca un primo tempo buono ma viene beffata praticamente alla prima occasione dall’Ascoli che passa in vantaggio con Duris dopo 10’ di gioco. I blucerchiati si lanciano in attacco alla ricerca del pari e costruiscono anche qualche buona occasione per pareggiare ma i marchigiani chiudono avanti il primo tempo.

Nella ripresa l’Ascoli ha l’occasione buona per trovare con Duris in contropiede la rete del raddoppio ma nel finale è la Sampdoria a prendere in mano la situazione prima con la rete del pareggio di Kasami e poi con il gol vittoria di De Luca.

Rivivi tutte le emozioni di Sampdoria-Ascoli

Il Venezia batte il Bari

Il Venezia vince 3-1 e va in paradiso, il Bari – sconfitto 3-1 – invece sprofonda in zona rossa. Nel primo tempo 15′ di fuoco dei veneti con Gytkjaer a mettere dentro alla prima azione ed Altare a raddoppiare, sempre su azione d’angolo, scatenando la furia degli ultras pugliesi. Dopo la mezz’ora esce il Bari che dimezza con Puscas in diagonale. Nella ripresa al 7′ Svoboda, in spaccata, da due passi colpisce Brenno. Morachioli (23′) e Sibilli (24′) divorano il pareggio, così come Zampano si divora il tris (29′). Al 35′ Achik sbaglia il 2-2, Jajalo segna ma Sverko è in fuorigioco attivo. Chiude i conti Pohjanpalo al 46′.

Rivivi qui le emozioni di Venezia-Bari

Venezia-Bari, tre agenti feriti

Al di fuori dello stadio, però, si è verificato uno spiacevole episodio. “Tre agenti sono rimasti feriti gravemente a causa degli incidenti durante la partita Venezia-Bari. Gli operatori del reparto mobile di Padova oggi impegnati allo stadio di Venezia hanno subito un’aggressione gravissima da criminali che hanno usato bombe carta e coltelli. In ospedale sono state refertate ustioni. E un collega si ritrova con un dito squarciato. Mentre noi lo troviamo delirante e inammissibile, siamo convinti che la cosa non farà poi tanto notizia. E’ ora di dire basta. Per ogni partita con incidenti curva chiusa per 3 turni. Deve interessare a tutti che non ci siano guai” Lo dichiara Valter Mazzetti, Segretario generale Fsp Polizia di Stato, a seguito degli incidenti di oggi avvenuti in occasione della partita Venezia-Bari.

Il Palermo torna al successo, Lecco ko

Ritrova il successo il Palermo dopo due sconfitte di fila sul campo del Lecco. I rosanero allenati da Eugenio Corini vincono in trasferta sul campo del Lecco per 1-0 grazie al gol di testa di Nedelcearu al 36′ del primo tempo. Con questo risultato il Palermo si assesta al quinto posto il classifica a 7 punti dal secondo posto occupato dalla Cremonese che vale la promozione diretta e a 5 dal terzo posto occupato dal Venezia prossimo avversario dei rosanero venerdì alle 20,30 al Barbera. Al 36′ il Palermo passa in vantaggio con un colpo di testa di Nedelcearu su cross di Gomes dalla destra. Nel secondo tempo in avvio, all’8′, l’arbitro Ivano Pezzuto di Lecce assegna un calcio di rigore al Palermo per fallo di Melgrati su Brunori. Il var richiama il direttore di gara che torna sulla sua decisione e fa riprendere il gioco rimettendo il pallone in area in favore del Lecco. Il Palermo nel secondo tempo gioca in controllo, il Lecco non sembra avere la forza per reagire allo svantaggio.

Rivivi qui le emozioni di Lecco-Palermo

La Cremonese batte e stacca il Como

La Cremonese vince un altro duello playoff. Dopo il successo a Modena, la squadra di Stroppa batte allo Zini il Como costretto a giocare in dieci per ottanta minuti. Tre punti che lasciano i grigiorossi secondi con un distacco di quattro punti dai lariani in attesa della sfida del Venezia. Al 13′ il Como resta già in dieci. Bruttissimo intervento di Strefezza sul ginocchio di Vazquez: Camplone richiamato al Var estrae il rosso. Nonostante la superiorità numerica la Cremonese più che occupare bene il campo non combina molto. Al 43′ il vantaggio della Cremonese nasce su rigore. Palla in area, Coda interviene prima di Odenthal, ma la palla si alza e il difensore la schiaffeggia con la mano. Camplone non ha dubbi e indica il dischetto e Coda trasforma portando in vantaggio i grigiorossi. Nella ripresa il Como azzarda ad avanzare oltre la metà avversaria scoprendosi dietro ma la Cremonese amministra senza rendersi pericolosa. E così subisce il pari al 22′: punizione al limite dell’area che Da Cunha calcia rasoterra sul palo di Jungdal che si fa sorprendere. Il Como si ritrae nuovamente lasciando l’iniziativa alla Cremonese che trova il varco giusto al 43′. Vazquez allarga in area per Zanimacchia che scarica il destro nell’angolino. Finale arrembante del Como ma la Cremonese festeggia il secondo pesantissimo successo sui lariani.

Rivivi qui le emozioni di Cremonese-Como

Pisa all’ultimo giro, aggancio alla zona playoff

Con un gol nel finale di Moreo il Pisa piega per 1-0 la Ternana e si porta in zona playoff, per la prima volta nella stagione, agganciando a quota 37 il Cittadella all’ottavo posto. Ma con entrambi gli scontri diretti vinti. Gara difficile per i nerazzurri che nel primo tempo giocano meglio e creano una buona occasione con Tramoni ma rischiano anche grosso come quando Luperini coglie in pieno la traversa su cross di Casasola. Nella ripresa i nerazzurri iniziano a commettere qualche errore di troppo e la Ternana coglie un altro legno con Favilli. Loria poi è decisivo sempre sui pisani di uscita Favilli e Luperini. Il Pisa cresce nel finale e passa a un minuto dal novantesimo. Angolo di Veloso e colpo di testa di Moreo. Per l’attaccante è il secondo gol in campionato. E il Pisa per la prima volta vince due gare di fila.

Reggiana, balzo playoff: si ferma il Catanzaro

Al Ceravolo si arresta la serie positiva del Catanzaro sconfitto di misura per 1-0 da una Reggiana solida e cinica. Prima frazione di gioco che vede la squadra di casa, con la medesima formazione vittoriosa la scorsa settimana nel derby contro il Cosenza, come al solito imporsi per il possesso palla, ma senza riuscire a capitalizzare serie occasioni da rete. Anzi, a passare in vantaggio è la Reggiana al minuto numero dodici, con un’azione che si sviluppa sulla fascia sinistra e porta Girma al tiro rimpallato dal palo sulle spalle del portiere Fulignati, autore dello sfortunato autogol. I giallorossi abbozzano una reazione poco lucida, con qualche azione individuale che si infrange contro il muro difensivo degli emiliani, bravi a non concedere alcuno spazio a Iemmello e compagni. Nel secondo tempo, il Catanzaro parte forte con il cambio immediato di Biasci al posto di Ambrosino, ma il copione della partita non cambia. La Reggiana non si disunisce e riesce a tenere in piedi il risultato mantenendosi compatta e senza, di fatto, soffrire troppo le sortite offensive dei padroni di casa. Con questa sconfitta il Catanzaro ferma la sua scalata verso i posti alti della classifica, mentre la Reggiana, dopo tre pareggi, fa un balzo in avanti nella corsa ai play-off.

Spezia, tre punti per la salvezza

Con una doppietta di Verde lo Spezia conquista tre punti pesantissimi in chiave salvezza, piegando 2-1 il Sudtirol. Partono bene i bianchi che trovano il vantaggio con una grande conclusione di Verde dai venti metri, che trafigge il portiere avversario. Lo stesso Verde potrebbe far doppietta qualche minuto dopo, ma questa volta la sua conclusione dal limite termina la sua corsa sulla traversa. La reazione degli ospiti porta ad un calcio di rigore per fallo di Baldinelli su Molina, dagli undici metri Casiraghi non sbaglia e porta in parità gli altoatesini. È lo Spezia a tornare in vantaggio con un calcio di rigore concesso per fallo di Cagnano su Cassata, dal dischetto va Verde che firma la doppietta personale. Il finale di gara vede il Sudtirol cercare il pari, ma la difesa spezzina ha la meglio e il risultato non cambia.

Cosenza-Cittadella, pari e fischi

Pari senza reti tra Cosenza e Cittadella. I veneti interrompono la striscia di otto ko consecutivi. I silani deludono ancora una volta ed escono tra i fischi del pubblico. Al 26′ e al 30′ due palle-gol dei calabresi che, senza Tutino, fanno fatica. Prima Florenzi e Marras, poi Antonucci e ancora Marras non trovano il corridoio complice l’ottimo Maniero e un salvataggio sulla linea di Carissoni. Poco dopo la mezzora Caserta perde pure Voca per infortunio. Si va al riposo con i fischi dei tifosi verso la squadra di casa. Avvio di ripresa con alcuni cambi. Il Cosenza prova ad accelerare e al 13′, ma fallisce con Canotto il vantaggio. Poi, al 16′ viene annullato un gol a Crespi per fuorigioco. Nel finale gran tiro da fuori di Florenzi e risposta in angolo di Maniero.

Colpo FeralpiSalò a Modena

La seconda vittoria di fila in trasferta rilancia in chiave salvezza la Feralpisalò che passa al 91′ con merito a Modena acuendo la crisi nera della squadra di Bianco, una vittoria in 14 gare, uscita fra i fischi dei suoi tifosi. Modena avanti subito con un colpo di testa di Abiuso dopo un corner di Palumbo. Poi, un gol clamoroso fallito da Letizia a tu per tu con Seculin, ma al 35′ Di Molfetta si accentra e calcia in porta nell’angolino per il pari. Nel recupero il Var assegna un rigore per mani di Ponsi che Butic trasforma per il ribaltone. Nella ripresa al 65′ Palumbo dal dischetto a ristabilire la parità. Ma i lombardi dominano: La Mantia coglie il palo, il Var cancella un rigore e Zaro salva sulla linea il tiro di Felici. Sembra finita, invece no, all’89’ fallo di Oukhadda in area su Zennaro e La Mantia firma il meritato 3-2 per la Feralpi.

Parma di rimonta sul Brescia

Nell’anticipo di venerdì sera il Parma capolista ha battuto il Brescia in rimonta. Al 17′ Brescia in vantaggio: conclusione rimpallata di Galazzi, Jallow si inserisce dalle retrovie e insacca da pochi passi. I crociati potrebbero riequilibrare i conti poco prima dell’intervallo su calcio di rigore (dopo la segnalazione del Var per il contatto in area tra Bertagnoli e Mihaila) ma dagli undici metri Benedyczak, al primo errore in stagione, si lascia ipnotizzare da Avella. In avvio di ripresa Bertagnoli sbaglia l’apertura per Papetti anticipato da Man che firma il pareggio e l’undicesimo gol in campionato. Nel finale espulso il neoentrato Huard per doppia ammonizione e sugli sviluppi dell’azione Osorio trova al centro capitan Delprato che di testa completa il ribaltone facendo esplodere il Tardini. Finale a nervi tesi e rissa sfiorata.

Serie B, tutti i risultati

Parma-Brescia 2-1
Marcatori: 16′ pt Jallow; 7′ st Man, 44′ st Del Prato
Cosenza-Cittadella 0-0
Spezia-Sudtirol 2-1
Marcatori: 8′ e 73′ rig. Verde (Sp), 32′ rig. Casiraghi (Su)
Modena-Feralpisalò 2-3
Marcatori: 6′ Abiuso (M), 34′ Di Molfetta (F), 45+7′ rig. Butic (F), 65′ rig. Palumbo, 92′ rig. La Mantia
Pisa-Ternana 1-0
Marcatori: 89′ Moreo (P)
Catanzaro-Reggiana 0-1
Marcatori: 12′ aut Fulignati
Cremonese-Como 2-1
Marcatori: 45′ rig. Coda (Cr), 68′ Da Cunha (Co), 88′ Zanimacchia (Cr)
Lecco-Palermo 0-1
Marcatori: 37′ Nedelcearu (P)
Venezia-Bari 3-1
Marcatori: 3′ Gytkjaer (V), 16′ Altare (V), 38′ Puscas (B), 91′ Pohjanpalo (V)

Sampdoria-Ascoli 2-1

Marcatori: 10’ Duris (A), 77’ Kasami (S), 84’ De Luca (S)

La classifica

Parma 62, Cremonese 56,Venezia 54, Como 52, Palermo 49, Catanzaro 48, Brescia 38, Pisa, Cittadella e Sampdoria* 37, Reggiana e Modena 36, Sudtirol 35, Bari e Cosenza 34, Spezia 30, Ternana 29, Ascoli 28, Feralpisalò 27, Lecco 21
* 2 punti di penalizzazione

La classifica marcatori della Serie B

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...