Virgilio Sport

Serie C: La Juve Stabia cade a Foggia, il Taranto di Capuano fermato dal Sorrento, il Cesena vede la B

Tante sorprese nella 32esima giornata di C: salta una panchina nel girone B mentre al Sud si riapre il discorso promozione con il Benevento ora a -6

Pubblicato:

Ylenia Cucciniello

Ylenia Cucciniello

Football Specialist

Giovanissima e appassionatissima di tutto lo sport: scrive di calcio giocato ma non rinuncia allo sguardo sull'extra campo, dove spesso si trovano risposte che il rettangolo verde non riesce a restituire

Procede a ritmi spediti il campionato di Serie C. Tanto spettacolo nel vasto calendario della domenica di Lega Pro con le gare della 32esima giornata. Nel girone A, la Triestina sembra essersi lasciata alle spalle la crisi di risultati dell’ultimo periodo, mentre nel girone B vince ancora il Cesena, ora a +11 dalla Torres. Al Sud, frena la Juve Stabia che cade allo Zaccheria contro il Foggia. La giornata si chiuderà ufficialmente con il posticipo nel girone C tra Potenza e Picerno, mentre domani, martedì 19 marzo, sarà il momento della gara d’andata della finale di Coppa Italia tra Padova e Catania.

Vince ancora la Triestina, l’Alessandria esonera Banchini

Alla Triestina è bastato il gol di El Azrak allo scadere del primo tempo per mandare ko la Pro Sesto e inanellare la seconda vittoria consecutiva. Un successo che sembrerebbe porre fine alla crisi dell’ultimo periodo dei biancorossi e che tiene viva la corsa al terzo posto. Sempre più ultima l’Alessandria, che cade al “Moccagatta” anche contro il Renate con il gol dell’ex Bocalon. Una sconfitta che costa caro al tecnico Banchini, sollevato dall’incarico. Solo 0-0, invece, tra Arzignano e Trento.

Vola il Cesena, continua la corsa del Perugia

Il Cesena ha vinto anche contro la Vis Pesaro grazie alle reti di Berti e Ogunseye, consolidando il primo posto della classifica del girone B con 80 punti all’attivo. Solo un pareggio per la Torres nel match esterno contro l’Ancona, per effetto del botta e risposta tra Dametto e Saco, portandosi così a -11 dalla capolista bianconera. Continua la corsa per il podio il Perugia che è passata contro il Gubbio di Braglia grazie alla rete di Paz in apertura.

Continua il buon momento dell’Arezzo che ha portato a casa i tre punti anche contro il Pineto posizionandosi in zona playoff. Determinante il gol di Chiosa e la doppietta di Pattarello, con Borsoi che ha accorciato le distanze ma che si è fatto espellere nella ripresa. È tornato a riassaporare il gusto della vittoria l’Olbia, a secco di successi da otto turni. I sardi non hanno lasciato scampo alla Recanatese con la doppietta di Ragatzu e i gol di Montebugnoli e Nanni. Di Baffo la rete a favore dei giallorossi, utile solo per il momentaneo pari. Non va oltre l’1-1 la sfida tra Fermana e Sestri Levante, caratterizzata dal botta e risposta tra Forte e Petrungaro.

Cade la Juve Stabia, ancora ko il Crotone

Si riapre ufficialmente il discorso promozione nel girone C, con il ko della Juve Stabia allo Zaccheria per mano del Foggia: l’ha decisa Ercolani nella ripresa dopo il botta e risposta nel primo tempo tra Leone e Riccardi. Il Benevento di Auteri è ora a -6 dalle Vespe. È tornata al successo la Casertana, che ha vinto per 2-0 nel match contro il Francavilla: decisive le reti di Montalto e Curcio.

È notte fonda per il Crotone che cade anche contro il Monterosi Tuscia, subendo la quarta sconfitta nelle ultime cinque gare: alla formazione di Scazzola è bastata la rete di Eusepi per potare a casa tre punti preziosissimi per la corsa salvezza. Pari a reti inviolate per Taranto-Sorrento e Monopoli-Turris.

Le classifiche dei gironi di Serie C

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...