Virgilio Sport

Serie C, Ancona escluso dalla Covisoc: si libera il posto per il Milan U23, tifosi in rivolta ed è caos gironi

Il club marchigiano implode su se stesso e saluta tristemente il professionismo, nonostante la proprietà malese. Esultano i rossoneri, il Campobasso cambia girone.

Pubblicato:

Pietro De Conciliis

Pietro De Conciliis

Giornalista

Giornalista pubblicista e speaker radiofonico, per Virgilio Sport si occupa di calcio con uno sguardo attento e competente sui campionati di Serie B e Serie C

Archiviata la stagione 2023-24, con la promozione in B della Carrarese di Antonio Calabro, la Lega Pro resta impegnata sul fronte iscrizioni, in vista del campionato che verrà. Ad una settimana dalla dead-line del 4 giugno, sono arrivate le attesissime risposte della Covisoc, organo chiamato a valutare la validità delle domande presentate entro i termini prestabiliti. Brutte notizie per l’Ancona, con il Milan U23 ormai pronto a subentrare in uno dei tre gironi della Serie C.

Ancona escluso dalla Covisoc

Mazzata sportiva per Ancona. Il club marchigiano è stato ufficialmente bocciato dalla Covisoc, che ha respinto la domanda di iscrizione dei biancorossi al campionato di Serie C 2024-25. Domanda di iscrizione che è stata depositata con una settimana d’anticipo rispetto al termine ultimo del 4 giugno, ma orfana del pagamento degli stipendi relativi all’ultimo bimestre della stagione sportiva appena andata in archivio.

Una corsa contro il tempo che ha visto la società guidata dal malese Tony Tiong provare a raccogliere le risorse necessarie per far partire i bonifici richiesti, a ridosso del gong finale, in un clima di assoluta tensione. All’esterno della sede legale del sodalizio anconetano, infatti, si è registrata in questi giorni la durissima contestazione del tifo organizzato, stanco della poca chiarezza e della malagestione degli ultimi anni. Alla fine, i bonifici “fantasma” non sono mai realmente partiti: mancano i 430.000 euro che avrebbero dovuto percepire i tesserati per i mesi di marzo e aprile 2024. Nessuna integrazione e domanda di iscrizione incompleta.

Il Comune di Ancona, peraltro, ha fatto sapere che mancano all’appello anche 1,2 milioni di euro che la società sportiva avrebbe dovuto corrispondere all’amministrazione per l’acquisto di un’area a Passo Varano, dove sarebbe dovuto sorgere il centro sportivo gestito dalla stessa US Ancona. Risorse già messe a bilancio dal Comune.

Tiong, Canil e Nocelli: tutti contro tutti in società

È ufficialmente iniziato il tutti contro tutti in società. L’US Ancona è implosa su se stessa e sulla pelle dei sostenitori biancorossi, che non avrebbero mai pensato ad un esito così nefasto. Dalla nota di Mauro Canil, socio di minoranza ed ex presidente dell’Ancona-Matelica, alla lettera a cuore aperto dell’ad Roberta Nocelli, che si è scusata anche con un giovanissimo tifoso divenuto virale sul web, fino ad arrivare all’inaspettato “rilancio” del sino-malese Tiong, interessato anche a parte delle quote dell’Hellas Verona di Maurizio Setti.

“A pochissimi giorni dalla scadenza federale, – ha sottolineato Canilmi è stato richiesto dal socio di maggioranza (Tiong, ndr) di intervenire nuovamente con il versamento di una somma elevata e comunque superiore alle mie possibilità. Ho dato la disponibilità a contribuire parzialmente, purché il socio di maggioranza provvedesse al pagamento della differenza necessaria. Ritengo di aver fatto quanto in mio potere e nelle mie possibilità per salvare l’Ancona”.

“Sto passando l’inferno, come tutti – ha scritto la Nocelli -. Ho perso il mio sogno, il nostro sogno quello per cui ho trascurato i miei figli. Perché per me non era solo un lavoro, era la mia famiglia, la mia casa. Mi scuso anche a nome di chi, in realtà, non ha capito cosa ha buttato via”, con chiaro riferimento a Tiong.

Quest’ultimo, attraverso lo studio legale Giangrande, ha ribadito “la bontà di tutta l’attività svolta nell’interesse dell’U.S. Ancona”, aggiungendo che “le vicende che negli ultimi giorni stanno interessando la società U.S. Ancona S.r.l. impongono di intervenire in prima persona presso le sedi istituzionali e nel dibattito pubblico”. Intanto, dopo aver investito circa 8 milioni di euro nel progetto biancorosso, Tiong vedrà sfumare quanto prodotto per 430.000 euro non versati nelle casse dei tesserati.

Milan U23 pronto a subentrare, ma in quale girone?

L’imminente esclusione dell’Ancona, unica società bocciata dalla Covisoc in sede di iscrizione, apre le porte al nuovissimo Milan U23. Il progetto voluto fortemente dal tandem Cardinale-Furlani per valorizzare i giovani talenti della “cantera” rossonera, permettendo loro di giocare in un campionato professionistico. L’allenatore sarà Daniele Bonera, ex difensore del Diavolo, e la squadra giocherà le gare casalinghe al “Felice Chinetti” di Solbiate Arno. Il “Milan B”, di fatto, verrà ammessa in Lega Pro venerdì 14 giugno, quando andrà in scena l’atteso Consiglio Federale, che ratificherà l’estromissione del club marchigiano e colmerà la vacanza d’organico con l’ammissione della terza formazione U23 in Serie C, dopo Juventus Next Gen e Atalanta U23.

Ma in quale girone? Le tre squadre B, che possono regolarmente lottare per la promozione in cadetteria (a patto che non si trovino a giocare nello stesso campionato della prima squadra, ndr), verranno distribuite equamente in ogni raggruppamento. Essendo tutte appartenenti al Nord Italia, le società interessate dovranno trovare un accordo nelle sedi opportune – fa sapere Nicola Binda della Gazzetta dello Sport – altrimenti si procederà ad un sorteggio, così da definire il tutto.

Le squadre U23 non possono giocare due anni di seguito nello stesso girone. Qualora si pensasse al “criterio geografico”, sarebbe la Juventus Next Gen a finire nel gruppo C, con l’Atalanta U23 nel girone B e il Milan U23 nel raggruppamento settentrionale. Stando alle ultime indiscrezioni, però, i rossoneri sarebbero diretti proprio nel girone C, con la Juve nel gruppo A e la Dea tra le 20 del girone B. Al di là di come si risolverà tale querelle, vi è una certezza: il Campobasso di Piero Braglia, neopromosso dalla D, giocherà nel girone B, essendo più a Nord anche del Latina secondo mere coordinate geografiche.

Serie C, Ancona escluso dalla Covisoc: si libera il posto per il Milan U23, tifosi in rivolta ed è caos gironi Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...