Virgilio Sport

Serie C, la Juve Stabia frena a Brindisi tra le polemiche arbitrali, top e flop del big-match

Gara rocambolesca sotto i riflettori del Fanuzzi: un'espulsione per parte e il penalty fallito dai padroni di casa a pochi istanti dal fischio finale

11-10-2023 12:31

Ylenia Cucciniello

Ylenia Cucciniello

Football Specialist

Giovanissima e appassionatissima di tutto lo sport: scrive di calcio giocato ma non rinuncia allo sguardo sull'extra campo, dove spesso si trovano risposte che il rettangolo verde non riesce a restituire

Un punto a testa nella sfida tra Brindisi e Juve Stabia. Nel primo match andato in scena al “Fanuzzi”, caratterizzato da un’entusiasmante cornice di pubblico, non sono certamente mancati i colpi di scena, con le squadre che si sono divise la posta in palio chiudendo la gara con il risultato finale di 1-1. Alla rete dagli undici metri di Candellone nel primo tempo, ha risposto Valenti nella ripresa: gli uomini di Danucci sfiorano il ribaltone sul finale.

Il commento della gara

La Juve Stabia è passata in vantaggio poco dopo il quarto d’ora grazie al penalty procurato e trasformato da Candellone. Ma, durante i festeggiamenti, all’arbitro non è sfuggita la manata di Romeo rivolta a Gorzelewski. Da lì, gli uomini di Guidi, furiosi per la decisione, hanno affrontato i restanti minuti della sfida in inferiorità numerica, costretti a far fronte all’assedio dei padroni di casa.

Nella ripresa, i pugliesi hanno trovato la rete del pari con Valenti. Nei minuti seguenti, il Brindisi ha continuato a pigiare il piede sull’acceleratore creando più di qualche grattacapo alla Juve Stabia. A dieci minuti dal 90′, è arrivata l’espulsione anche nella formazione di Danucci: rosso per Galano dopo 8 minuti dal suo ingresso in campo.

Alta intensità e colpi di scena anche nelle battute finali del match, con l’arbitro che ha assegnato il penalty ai padroni di casa dopo una presunta spallata di Bachini ai danni di Valenti tra le proteste in campo. Ma dagli undici metri Thiam non si è lasciato sorprendere da Ganz, lasciando sfumare così il ribaltone dei padroni di casa.

Brindisi-Juve Stabia, top e flop

TOP E FLOP BRINDISI

  • Valenti 6: Segna la rete del pari quasi in maniera casuale, con un colpo di testa su una sponda di Fall. Rispecchia la prestazione ruggente dei suoi compagni di squadra.
  • Galano 5: Entra e dopo pochi minuti viene mandato negli spogliatoi. Ingresso in campo con nervi tesi per il classe ’91, che paga caro un contrasto irruente con Guarracino.
  • Ganz 5.5: Anche lui varca la soglia del campo nella ripresa e nel finale gli viene affidato il calcio di rigore che potrebbe valere i tre punti. Tentativo fallito da parte dell’attaccante, che vede opporsi Thiam.

TOP E FLOP JUVE STABIA

  • Candellone 6: Procura e trasforma senza particolari difficoltà il penalty che è valso il momentaneo vantaggio. In una gara sottotono per la Juve Stabia, l’attaccante ha stretto i denti fino al termine del match.
  • Thiam 6: Poteva fare decisamente meglio sulla rete di Valenti, ma si riscatta con la parata dagli undici metri sul tentativo di Ganz difendendo il punto in palio.
  • Romeo 5: Mandato negli spogliatoi dopo la presunta manata a Gorzelewski, è incredulo al momento della scelta dell’arbitro. Lascia la sua squadra in inferiorità numerica dopo 18 minuti dal fischio d’inizio.

Come cambia la classifica del girone C

Mandata in archivio la settima giornata nel girone C di Serie C, la Juve Stabia resta al comando della classifica con 15 punti, a -1 dal Benevento, senza mai subìre una sconfitta. Sponda pugliese, il Brindisi si tiene stretto il punto maturato contro la squadra di Guidi e sale a quota 7 punti, gli stessi della Casertana, ancora troppo vicino alla zona rossa della graduatoria.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...