Virgilio Sport

Miami Open fatale, Sonego cambia strada e dà l’addio al coach Gipo Arbino; ora riparte con Berrettini da Marrakech

Lorenzo Sonego decide di cambiare e annuncia la separazione dal suo allenatore storico Gipo Arbino: “Sento di avere bisogno di nuovo stimoli per la seconda parte della mia carriera”.

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Una decisione inattesa quella di Lorenzo Sonego. Il tennista italiano ha infatti annunciato la separazione dal suo allenatore storico Gipo Arbino. Una scelta che arriva dopo una serie di risultati negativi che hanno visto il torinese far fatica nelle ultime uscite ad avanzare nei tornei a cui ha preso parte.

Sonego: “Ho bisogno di nuovi stimoli”

Lorenzo Sonego ha annunciato la sua decisione a mezzo social come succede spesso nell’ultimo periodo con un messaggio stringato ma che testimonia comunque il rapporto tra il tennista di Torino e il suo storico allenatore, Gipo Arbino: “Dopo quasi un ventennio di vita insieme sento di avere bisogno di nuovi stimoli per la seconda parte della mia carriera. Grazie di cuore per l’incredibile lavoro che hai fatto, per tutti i momenti condivisi insieme e tutti i risultati ottenuti. Tu non sei solo un coach, sei come un padre, una delle persone più importanti della mia vita. Il nostro rapporto e la mia stima nei tuoi confronti continueranno per sempre. Ti voglio bene”.

Sonego a caccia di una scintilla

Gli ultimi mesi non sono stati ricchi di soddisfazioni per Lorenzo Sonego dal punto di vista individuale. La vittoria in Coppa Davis con la squadra azzurra non basta a soddisfare le sue ambizioni. E le sue ambizioni sono ben altre, decisamente migliori dei risultati conquistati anche ius questa prima parte del 2024. A Miami è arrivata l’eliminazione al primo turno contro il britannico Evans, a Indian Wells uscita ai 32esimi per mano di Cameron Norrie; ottavi di finale a Dubai con ko contro il russo Medvedev; eliminazione ai 16esimi contro Kotov in Qatar, e ai 16esimi contro Dimitrov a Rotterdam.

Il prossimo maggio Sonego compirà 29 anni e si prepara a entrare nell’ultima parte della sua carriera, quindi era il momento dell’ora o mai più, e la scelta di cambiare allenatore è dettata dalla necessità di dare una scossa a una carriera che rischiava di diventare stagnante.

Berrettini, Sonego e Cobolli a Marrakesh

Chiusa la parentesi americana con il Miami Open, la stagione del tennis cambia ancora continente e prima del definitivo approdo in Europa con gli appuntamenti sulla terra rossa; c’è la tappa nordafricana. La prossima settimana infatti ci sarà il via al torneo di Marrakesh. Nel tabellone principale figurano Lorenzo Sonego, Flavio Cobolli e Matteo Berrettini che è riuscito a entrare grazie al ranking protetto. Dalle qualificazioni ci proveranno invece Fabio Fognini (impegnato anche nel Challenger di Napoli) e Matteo Gigante. Riparte dal Portogallo invece la stagione di Lorenzo Musetti che dopo la scossa a Miami cerca di dare continuità al suo gioco e ai suoi risultati in Portogallo. Al torneo lusitano cerca l’accesso anche Luca Nardi che però dovrà passare dalle qualificazioni.

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...